Contro il Torino lo spartiacque per Paulo Sousa. A giugno sarà rivoluzione

43



Un giorno è passato ma l’incredulità, il malumore e l’arrabbiatura sono rimaste. L’esclusione, in particolare il modo in cui è avvenuta, dall’Europa League è una ferita che avrà vita difficile nel rimarginarsi. La giornata di ieri è stata un susseguirsi di riunioni, di faccia a faccia, di chiarimenti. La sintesi è che Paulo Sousa siederà ancora sulla panchina viola. Almeno fino a lunedì sera. La gara contro il Torino sarà lo spartiacque. Dovesse arrivare un’altra sconfitta o si capisse che la squadra non segue più il tecnico allora l’addio anticipato sarebbe inevitabile. Forse tardivo ma tant’è. Un rapporto, quello tra dirigenza e allenatore, non partito sotto la migliore stella. Diciamo che si sono ‘sopportati’. Purtroppo i risultati ne hanno risentito.

Siamo a fine febbraio e la stagione viola è già finita. Resta un briciolo di speranza di agguantare il sesto posto ma per quello che la Fiorentina ha dimostrato fino ad oggi ci pare traguardo assai difficile. Le squadre davanti corrono mentre i gigliati zoppicano. Senza continuità non si va da nessuna parte. Il tecnico ha le sue colpe, su questo non ci sono dubbi. Gli è stata data sì una squadra mediocre ma, per tornare al discorso di prima, non tanto da essere estromessi da tutto a questo punto dell’anno. Ci pare che da gennaio 2016 Sousa abbia perso gli stimoli e di conseguenza gli abbia fatti perdere anche alla rosa. Approcci sbagliati, fase difensiva assente con interpreti fuori ruolo sono solo alcuni degli errori. A giugno la rifondazione sarà totale.

Arriverà, ovviamente, un nuovo tecnico sulla panchina e molti giocatori lasceranno Firenze. Pantaleo Corvino sta già lavorando. Ricreare entusiasmo attorno alla squadra è l’obiettivo più complicato. La distanza che si è venuta a creare tra proprietà e tifosi dovrà essere sanata. Saranno, come sempre nel calcio, i risultati a determinare la buona riuscita o meno del nuovo ciclo. Nel frattempo ricordiamoci che c’è da giocare e, possibilmente battere, il Torino per alimentare il sogno (o utopia) sesto posto.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Ruipersempre
Ospite
Member

Mi piacerebbe sapere con quali soldi vogliono fare la rivoluzione…

Gorenc78
Ospite
Member

RAGAZZI, SE CORVINO STA LAVORANDO…..C’E’ DA TREMARE !!!!!!!!!!!!!!!!
BUFFONI!!!!!!!!

VIA I DV DALLA FIORENTINA !!!

minnamorosolose..
Ospite
Member

E’ finito un ciclo, quello della proprietà.

Magnifico Messere
Ospite
Member

Non c’è più rapporto tra città e proprietà, se ne tornino nell’oblio da dove sono venuti

emmeduesanminiato
Ospite
Member

A fare l’elenco dei bidoni che ha portato a Firenze Corvino (il primo fu Bojnov, 15 miliardi al Lecce! appena arrivò, garda casa proprio dal Lecce) ci vorrebbe lo Zingarelli, anche questa stagione non si è smentito ed eccoci a metà classifica e fuori da tutto, era andato a convincere Sousa anche in Portogallo ed ora lo sta scaricando. Il nocciolo malefico nella Viola è proprio lui, incapace, vecchio ed anche stanco e pi chiedete a Bologna quello che ha fatto. D’altra parte la sua carriera dice: Casarano, Lecce, Fiorentina, Bologna ed ancora Fiorentina!!!!!
Della Valle hanno avuto il torto in questi anni solo di affidarsi a gente che non vale nulla o che hanno altri interessi. L’unica nostra speranza ora è solo Antonio!

la valle46
Ospite
Member

Sousa ha certo le sue colpe,ma vi rendete conto,dei giocatori a disposizione ,due giovani che si salvano,due centrocampisti di valore medio alto, un difensore medio e un buon attaccante. Secondo voi con una rosa del genere dove si va? mezza classifica.Tempo addietro ogni anno si aveva dei giovani dalla primavera che si affermavano nei ultimi anni solo due. Non abbiamo gente capace sul mercato e sopratutto la proprietà e una cosa vergognosa .Speriamo che qualche cinese ci pensi

Mario07
Ospite
Member

Ero un ammiratore di Sousa . Però dopo il suicidio di Giovedì scorso e le scelte incomprensibili e folli compiute (sostituzione di Bernardeschi unica vera luce della serata) sono arrivato alla conclusione che ci vuole un allenatore ITALIANO.
Qualunque allenatore Italiano, persino Allegri o Spalletti , dopo aver vinto fuori casa e dopo che al 40 ° del secondo tempo eri in vantaggio di altri due gol, avrebbe messo 10 uomini dietro la palla per portare a casa un risultato che avrebbe salvato questa stagione con serie prospettive quantomeno di disputare la Finale.
Adesso è solo disastro . Forse farebbe bene a dare lui le dimissioni tanto ci rimetterebbe solo due tre mesi di stipendio , ma eviterebbe di essere esonerato.

Bargan
Ospite
Member

L’importante è che stiano zitti. Niente proclami o panzane tipo “fidatevi di me”. Basta. Non mi fi fido più di questa società dedita al bilancio e cieca alle mire sportive. Facciano che cazzo gli pare senza sprecare fiato. Almeno ci risparmino amenità.

Nsivincemai
Ospite
Member

Questo allenatore ha gestito una rosa giocatori ridotta e mediocre ma questo non gli toglie la colpa di aver mandato in campo spesso formozioni ridicole senza alcuna logica. Ai Della Valle invece rimane l’ onta di avere ridimensionato la Fiorentina con una gestione fallimentare da un punto di vista sportivo. Gestione economicidio e profitti personali a loro diretti e a noi patimenti soltanto. Presidenza assente sempre anche nelle sedi che contano.

Slocum
Ospite
Member

I Della Balle riproporranno
il 16ESIMO PROGETTO.
BASTA! !
LA MISURA È COLMA!
VIA I BRACCINI DA FIRENZE!!!

Ernesto
Ospite
Member

Sono curioso di vedere la formazione che Sousa manderà in campo contro il Torino. Se continuerà con le sue scelte assurde vorrà dire che vuole essere licenziato a tutti i costi e avremo l’opportunità di vedere il rendimento di questa squadra gestita da un altro allenatore. Se saprà correre ai ripari, posizionando i giocatori secondo il loro ruolo, vorrà dire che la minaccia di licenziamento doveva arrivare molto tempo prima.

Deluso VIOLA
Ospite
Member

Ennesima rivoluzione e “ZERO” titoli. Proprietà e dirigenti imbarrazzanti, senza palle, senza attaccamento alla maglia e alla città. Mi domando solamente ma perché i Della Valle l’hanno presa la Fiorentina se non hanno passione e non se ne fregano nulla di vincere qualcosa?

Mario Viola
Ospite
Member

Per i soldi!!!
Sai le plusvalenze che hanno avuto?
L’unica sfiga per loro è stata la coppia Gomez Rossi

Fabio, Milano
Ospite
Member

Una squadra mediocre non batte la Juve dominando la partita. La squadra non è certo inferiore alla Lazio quindi la colpa è dell’allenatore

Ruipersempre
Ospite
Member

I gobbi contro di noi hanno iniziato a giocare al 70mo minuto…Se la rigiochi 100 volte la perdi 100 volte…

Mario Viola
Ospite
Member

Con il Toro si perde in modo da mandar via Sousa e vendere Kalinic!
Kalinic non vuole la Cina ma a questo punto sarebbe obbligato.
L’uscita dalla coppa è stata programmata per fare quest’operazione.
Volete calcolare la differenza di introito per un patron che se ne fotte del calcio e guarda solo i soldi?
I giocatori hanno avuto un quarto d’ora di nebbia per il cazziatone che si son presi nello spogliatoio. Nessuno si aspettava quel liscio in cui Borja ha fatto gol!

UN SALUTO VIOLA DI AMORE E NON DI SOLDI,!!

Fkdelaw
Ospite
Member

Sousa? Si vabbè.., non dimentichiamoci che Prandelli prima e Montella poi, se ne sono andati sbattendo la porta ad una società falsa, bugiarda che pensa solo al bilancio, dei DV!
Corvino andrebbe bene per il Lecce.. altro che lavorare per il futuro!
Bastaaaaaaaaa fuori i DELLA. BALLE!!!!!!!

il Torino
Ospite
Member
Partendo dal presupposto che non siamo la Juve, Napoli,Roma, Inter e Milan per blasone, attrattiva e attuale/futura capacita’ di spesa bisognerebbe decidere come vogliamo operare in questa seconda fascia. Il Torino ha chiaramente deciso per giovani talentuosi, compra e vende ma si vede cosa vogliono fare. La Lazio un mix di esperienza e giovani. I suoi talenti non li svende. Oggi il nostro progetto e’ spendere poco, cercare di mantenere l’impianto di gioco di Montella (possesso palla) che ci spinge a comprare giocatori solo dalla meta’ campo in su’. Sousa non e’ in grado di fare possesso palla come gioco. La parte difensiva non la sa fare. Contro il Borussia come contro il Genoa non ha riequilibrato la squadra dopo il vantaggio di due goals. Levi Borja e metti Tomovic. Sposti Sanchez in mediana accanto a Badeli, chiedi a Berna e Chiesa di stare piu’ sulle fascie e fai contropiede.… Leggi altro »
VIOLA
Ospite
Member

INTERESSANTE CORVINO IL FENOMENO STA LAVORANDO PER IL FUTURO!!! FUTURO DI CHI???

Birillo
Ospite
Member

Facile cosi’. Vendi i “migliori” con la scusa del fine ciclo (?), intaschi un monte di quattrini e prendi mezze calzette..

robytopy
Ospite
Member

in fondo non è meglio lottare per la salvezza che fare un campionato anonimo ?
in queste tante ancora partite che restano fino alla fine del campionato chi avrà voglia di andare allo stadio ? forse solo gli abbonati.

deno
Ospite
Member

Ma che senso ha condizionare il destino di Sousa al risultato della partita con il Toro?. Se non perdiamo con il Toro possiamo cancellare tutte le nefandezze tecnico/tattiche commesse dal tecnico?. Affidare da subito la squadra al tecnico della primavera mi sembrava il minimo sindacale per dimostrare che alla proprietà i risultati interessano ancora. Continuando così, non possiamo che rallegrarci che tre squadre sono già retrocesse. Il prossimo anno con il nuovo ciclo ci sono buone possibilità di trovarci invischiati nella lotta per non retrocedere.

Cuoreviola
Tifoso
Member

Così roviniamo anche la Primavera che sta andando benino

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
Member

esatto hai predetto il futuro infatti il prossimo anno è cosi lotteremo per la salvezza o serie b.

CLAUDIO1
Ospite
Member
SONO ANCORA FERMO AL PROGETTO SCUDETTO NEL 2011 SBANDIERATO DA DELLA VALLE NEL 2006 NEL PRIMO CICLO…. SIAMO NEL 2017 E PARLIAMO DI NUOVI CICLI CHE SI APRONO… DOBBIAMO AMMETTERE CHE FIRENZE , IL TIFO VIOLA, E’ IL PRIMO RESPONSABILE DI QUESTA CADUTA LIBERA, DI QUESTO SUICIDIO CALCISTICO CHE LENTAMENTE SI STA VERIFICANDO A FIRENZE. LA COSA CHE PROPRIO NON CAPISCO E’ QUESTA SPECIE DI IMMUNITA’ DI CUI GODONO I DELLA VALLE NEL CUORE DELLA CURVA CURVA FIESOLE…. QUESTA PAURA DI CONTESTARLI SERIAMENTE, UNA COSA CHE SAREBBE NORMALE DOPO LE CONTINUE PRESE IN GIRO SUBITE, DOPO ALMENO 8 CICLI. TUTTI SAPPIAMO CHE I DELLA VALLE SONO A FIRENZE SOLO PER SPECULAZIONE, PER LO STADIO ( CHE MAI SI FARA’), CHE DELLA FIORENTINA NON GLI IMPORTA NULLA, EPPURE LA CURVA FIESOLE NON E’ IN GRADO DI ORGANIZZARE NULLA, IL VUOTO… GIOVEDI 300 PERSONE, CHE RINGRAZIO SONO ANDATE SOTTO LA TRIBUNA A… Leggi altro »
Scaccia balle
Ospite
Member

Non aspetto altro.

Graz
Ospite
Member

Dopo Roma e Moenchengkadbach, tutta la squadra (Sousa compreso), dovrebbero “donare” il loro stipendio di febbraio a qualche buona causa come i senza tetto di Firenze, per esempio.

Non si sono meritati tutti questi stipendi stratosferici! Vergogna per chi torna a casa alla fine del mese con 800 Euro o meno…..

Stefano
Ospite
Member

Questo doveva andarsene già a giugno… è una pippa e ha ottenuto i risultati della prima parte di stagione dello scorso anno grazie al gioco di Montella rimasto negli schemi dei calciatori ed ad una incredibile serie di fortunati eventi (leggasi Juve Roma e napoli partite a rilento) già a novembre dopo le gare con Roma e Napoli eravamo terzi con Inter e Napoli davanti e la Roma che incalzava. Alla prima sconfitta ci ha passato anche la Roma è poi a gennaio è arrivato il treno Juve.
Bisogna ripartire da zero, ma da zero significa anche senza corvino

Cuoreviola
Tifoso
Member

Questo è sempre stato anche il mio pensiero, espresso più volte proprio qui.
Non sono d’accordo su Corvino perché penso che se gli danno i quattrini da spendere può fare bene, i contatti e le amicizie le ha. E poi con i soldi tutti fanno bene……… anche Marotta.

Polemico72
Ospite
Member

Buongiorno con tutto il rispetto per chi scrive gli articoli, come fate a dire che la Fiorentina è una squadra mediocre?????? È una squadra attrezzata per la lotta dal 4-7 posto! È il signor Sousa che non ha dato nessun valore aggiunto e non ha saputo o voluto sfruttarla nel suo potenziale!!!!!!!

Macao
Ospite
Member

direi 5/7 posto, dai Juve Roma Napoli e anche l’Inter ci sono superiori, se non come titolari ma come intera rosa sicuramente, per il resto son d’accordo con te.

marco mugello
Ospite
Member
che cosa strana…. forse stanno riflettendo, forse si stanno guardando in giro…..perchè, che significato ha la prossima partita? Vedere se la squadra segue Sousa? Vedere se la squadra c’è o è in disarmo? Vedere quanto sono incacchiati i tifosi? E a che pro, da una partita non si vede nulla, magari facciamo la partita dell’anno….e poi ricomincia la dolorosa storia….. Dovevano pensarci prima, dovevano gia avere dei piani in caso di debacle, qui è sempre una calda una fredda…. ma conservare Sousa ha una sua pericolosità…. se continuiamo con un vittoria, una sconfitta bruciante, due pareggi a bischero, salta la bambola…a meno che la tifoseria entri nella rassegnazione che viene quando il nonno o il babbo diventa improvvisamente colpito dall’ Alzeimer e si mette a fare cose turche tipo pisciare nel vaso dei fiori….. poero Babbo…ma se rimaniamo incacchiati, così, senza il timore di una B e senza il sollievo… Leggi altro »
Claudio da Sasso
Ospite
Member

Nuovo ciclo? Siamo ancora al primo. Un ciclo termina sempre con almeno un trofeo. Abbiamo vinto qualche trofeo per caso? Magari mi sono distratto, ma sinceramente non mi sono accorto.

michele
Ospite
Member

Aprire un ciclo o fare un progetto non significa che l’obiettivo venga automaticamnte centrato. Hai idea di quanti cicli aprono le squadre di calcio (oltre alle persone, alle aziende, ecc.) senza arrivare all’obiettivo?

BennyMi
Ospite
Member

Ma dove sta sto CICLO???
È chi sarebbero l’ossatura della squadra? che si basa sto CICLO ..ok torniamo 4 anni fa c’è solo TATA, GONZALO, BORJA. 3 anni fa aggiungi Bedel. In panca erano baba e berna.
E questo che intendete Ciclo?
Mahhhh.

Ilgatto
Ospite
Member

No,guarda che sbagli:il più delle volte,6/7 squadre al mondo a parte,un ciclo termina senza avere vinto nulla.

Stefano
Ospite
Member

Quindi il Chievo che non ha mai vinto una mazza è al primo ciclo da 70 anni?

Claudiopiombino
Tifoso
Member
Il tecnico ha le sue colpe, su questo non ci sono dubbi. Gli è stata data sì una squadra mediocre ma, per tornare al discorso di prima, non tanto da essere estromessi da tutto a questo punto dell’anno…..mi scusi Dr Matteucci . sulla parola ” mediocre ” siamo in disaccordo totale direi , nn sono fenomeni ( ma i due fede e Nikola so mediocri?? ) ma fatti giocare a modino e nei loro ruoli x questa rosa nn era utopico un sesto posto in campionato….. c’è modo e modo di perdere le partite , il borussia sarà anche di ” qualità ” ma x tre quarti della sfida ( tra andata e ritorno ) eravamo 3 a 0 x noi….possibile nn riuscire a difendere meglio?? si , basta avere sousa in panca….( ormai sousa ha lanciato la moda di offendere i giocatori e da questa cosa nn se ne… Leggi altro »
Leonardo
Ospite
Member

Quanta ipocrisia! Mai una volta che ci sia chiarezza, sembra politica non una squadra di calcio.

Lorenzo
Ospite
Member

Una frase mi terrorizza: “Corvino sta già lavorando”

fabio
Ospite
Member

Non dimentico che “rivoluzione fa rima e richiama prepotentemente il risparmio”, per cui mi attendo, ragazzotti di belle speranze, e nulla di più, che possono, con la partenza di qualche big, abbassare ancora il monte ingaggi, portandolo sotto i 25 ml lordi. Insomma una squadra destinata a veleggiare tra l’8 e il 10 posto, in linea con il monte ingaggi e le indicazioni societarie.

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
Member

sei troppo ottimista io dico che l anno prossimo puntiamo per la salvezza o serie b.

california viola
Ospite
Member

A giugno cambia tutto ……….. come sempre.

Ripeto quello che dico dal 2002 (e giu’ insulti): la colpa non e’ dei Delle Balle – che in fondo non sono viola e tifano solo per il portafoglio – ma di chi dopo 15 anni di martellate non ha ancora capito una bella mazza.

wpDiscuz
Articolo precedenteQui Torino, lavoro differenziato per tre giocatori. Domani allenamento a porte chiuse
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI