Contro l’Inter serve il Franchi, serve Firenze.. il 18 si decide il futuro di chi?

0



Diciamocelo francamente: la 24° giornata poteva andare peggio per la Fiorentina. Al triplice fischio finale di sabato a Bologna il pensiero per quasi tutti è stato lo stesso: domani l’Inter batte il Verona e domenica a Firenze tenterà la fuga.
Invece l’Hellas ha fatto un grande favore alla Fiorentina. E poteva essere doppio se addirittura fosse arrivata la vittoria per i gialloblù.
Resta il fatto che domenica sera al Franchi la Fiorentina parte davanti all’Inter e cercherà di aumentare il proprio divario.
Certo, non sarà facile per tutta una serie di situazioni che tutti conoscono. Ecco perché servirà un Franchi vero 12esimo uomo in campo. La speranza è di vedere un Franchi esaurito ma visto i prezzi difficilmente sarà così.
Vincere vorrebbe dire dare nuove energie fisiche e mentali per proseguire il proprio cammino verso la prossima Champions League.
Sarà una settimana importante anche per l’infermeria viola: Alonso, Tino Costa e Kone dovrebbero tornare in gruppo. Ancora da valutare le condizioni di Badelj e Benalouane. Sousa spera di poterlo recuperare per la sfida contro i neroazzurri. Vedremo.
C’è da recuperare anche Ilicic, che contro il Bologna non ha giocato per un problema ai flessori. Oltre a loro c’è da recuperare, sul piano del gioco e delle realizzazioni, Vecino, Kalinic e Babacar.
Della ValleInfine, ieri La Repubblica ha scritto che il prossimo 18 febbraio ci sarà un CdA della Fiorentina. Evidentemente dopo quando accaduto durante le ultime settimane si è deciso di agire. C’è chi dice in maniera energica, risolutiva. Rischiano i dirigenti viola e gli uomini mercato della Fiorentina? Rischia Paulo Sousa? Oppure ci potrebbe essere un annuncio dei Della Valle su loro e la Fiorentina? Vedremo…

Autore: Gianni Ceccarelli, Fiorentina.it