Coppa Italia, il Pordenone sfiora l’impresa. Passa l’Inter ai rigori

13



Serata incredibile per il Pordenone e per i suoi tifosi a San Siro. I ‘ramarri’ hanno inchiodato l’Inter sullo 0-0 fino ai tempi supplementari. A decidere la qualificazione sono stati i calci di rigore, con l’Inter che ha vinto 5-4. Di Nagatomo il rigore decisivo per la qualificazione ai Quarti.

13
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Abelardo
Ospite
Abelardo

Per la serie ..sembra facile.
Altro impresone dei neroazzurri ..la più rilevante dopo il tripplete !

Contemascetti
Ospite
Contemascetti

Ragazzi noi di calcio non si capisce nulla!!!!’ Ci sfugge qualcosa. Dopo aver visto il terzino dx del Pordenone ( mi sembra formiconi ) e aver visto laurini……. qualcuno mi spieghi il motivo per il quale il francese gioca in A e l’italiano in C!!!! Comprare subito a gennaio

alessio(castelfiorentino)
Ospite
alessio(castelfiorentino)

Sottoscrivo, per non menzionare gasparo…….

Vaiavaia
Ospite
Vaiavaia

Ma a nessuno viene in mente come gli intertristi hanno affrontato mentalmente la partita e le loro motivazioni? In questo caso “il niente è scontato” è frutto solo della mancanxa totale di approccio, motivazione, nonché di una sorta di snobbismo.

Alessandro_Toscana
Tifoso
Alessandro_Toscana

Infatti tutto giusto ciò che hai scritto, vale anche per noi sia l’anno scorso che quest’anno con le varie sconfitte o pareggi acciuffati all’ultimo minuto!
Tutte le squadre ne soffrono, a volte anche Real e Barcellona scendono in campo pensando di vincere senza nemmeno correre, ed infatti a volte le buscano a sorpresa!
Motivazioni e mentalità sono fondamentali quanto il tasso tecnico, giocare con superficialità è da professionisti all’acqua di rose, impegnarsi sempre è anche mostrare rispetto all’avversario!

Aliush
Ospite
Aliush

120 minuti di applausi al Pordenone. Purtroppo la lotteria del dischetto non li ha premiati.

Luca
Ospite
Luca

Nel calcio nulla è scontato nella singola partita. In un torneo all’italiana (come si diceva un tempo: tutti contro tutti andata e ritorno) tutto è scontatissimo. Vince chi ha i soldi per mettere in campo la squadra più forte senza fare errori. La squadra più forte include una panchina forte, che l’Inter (81 milioni di costo degli ingaggi della rosa) non ha. La Juve (164 milioni) è più attrezzata come sempre. Il Napoli? Vedremo a fine inverno. Il Milan che ha la seconda rosa più costosa della serie A (117 milioni) deve aver fatto errori gravi. Ma anche per questo… Leggi altro »

maurinho
Ospite
maurinho

Peccato…..per un pelo

Senzapaura
Tifoso
senzapaura

I Friulani sono stati grandi e hanno “rischiato” anche di vincere nei 90 o 120.

Fantagrullo
Ospite
Fantagrullo

L’Inter era partita con Nagatomo, Skriniar, Ranocchia, Dalbert; Gagliardini, Vecino; Cancelo e Eder in campo…questo dovrebbe far riflettere tutti, perché il calcio non è scontato come molti pensano.
Solo con la cessione di Nagatomo potresti comprare l’intera squadra del Pordenone e invece la prima in classifica nella serie A, rischia di uscire ai rigori contro una squadra che si trova al quinto posto in serie C

Fabio C.
Ospite
Fabio C.

Che fenomeno quello che ha detto che l’Inter avrebbe vinto in goleada e i pordenonesi avrebbero fatto brutta figura…complimenti ci hai proprio azzeccato. Che triste vedere i tifosi dell’Inter festeggiare per un passaggio del turno ottenuto così! Mi sono vergognato per loro

beotus
Ospite
beotus

anche io a crotone e chievo mi sono vergognato per noi

Giancarlo
Tifoso
giancarlo

MAI AVREI POTUTO CREDERE CHE IL PORDENONE FINISSE AI CALCI DI RIGORE. A QUESTO PUNTO SAREBBE STATO GIUSTO PASSASSERO LORO.

Articolo precedenteLa giornata viola: il riassunto
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI