Corini: “Firenze trasferta difficile, ma si parte da 0-0. Reazione con l’Inter da grande squadra”




Eugenio Corini

Il neo tecnico del Palermo Eugenio Corini ha parlato nella classica conferenza stampa alla vigilia del match di domani contro la Fiorentina. Queste le sue dichiarazioni: “La squadra, com’è normale che fosse, giovedì era stanca e delusa. Ma dal giorno dopo siamo entrati dentro certe situazioni perché il tempo per preparare la gara era poco. La volontà e la voglia non mancano, i giocatori sono disponibili. Questa situazione deve dare una scossa, come ho detto ai ragazzi io sarò da garante per far sì che i ragazzi riprendano il loro percorso. Il pubblico risponderà, ma io intanto devo spingere e spronarli per fare risultati”.

Nuovo modo di giocare? Ho in mente un impianto di gioco con determinate caratteristiche. Io ho bisogno di gambe e corsa, siamo anche in difficoltà dal punto di vista numerico visto che ho quattro centrali per tre posti. I ragazzi hanno qualità tecnico-tattiche e fisiche per essere importanti per il Palermo. Hiljemark esterno? No”

“A Firenze servirà il Palermo più forte al netto delle assenze. Il recupero di Cionek è importante, consente di avere un’alternativa in corso altrimenti avrei dovuto fare scelte diverse. Pezzella ha qualità fisiche, somiglia a Chiellini che è nato come esterno e poi è diventato centrale. Valuto per un possibile suo impiego da centrale. Vedo ragazzi che sentono questa maglia come Andelkovic e Rispoli che hanno già vissuto qui momenti difficili. A questi ragazzi bisogna insegnare la strada perché il campionato italiano è difficile dal punto di vista tecnico-tattico, l’inerzia negativa dovrà diventare positiva. Serve spinta morale e forza, anche da parte dei giovani. Bisogna affrontare i problemi e risolverli”.

Bruno Henrique? È un giocatore molto tecnico, ma ha problemi di equilibrio e non va al contrasto visti i problemi alla mano. Lunedì gli cambieranno il tutore e spero di averlo a disposizione per la settimana tipo con il Chievo. Punto molto su di lui, riesce ad essere aggressivo e sarà una risorsa importante. Salvezza? Il calcio è pieno di paradossi, come il Pecsara che non ha mai vinto una partita sul campo. Non faccio la corsa su una o su un’altra squadra, tutti vedono il mercato di gennaio come un miraggio ma potrebbe essere un’illusione. Bisogna trasformare l’inerzia negativa in positiva: tutte le squadre hanno qualcosa d’importante, ma la classifica vede per ora l’Empoli quartultimo”.

“A Palermo ho sempre trovato grande affetto, a prescindere dalla professione di calciatore e ora di allenatore. L’affetto resta a prescindere, mi gratifica e li ringrazio. Quando mi ha telefonato il presidente ero emozionato, sono affiorati tanti ricordi quando sono andato a casa sua. Da quando abbiamo parlato di calcio mi sono concentrato sul mio ruolo e sui miei doveri, aiutato dai miei collaboratori e da tutte le persone che ho trovato qua. I ragazzi in campo dovranno poi difendere i nostri colori”.

Fiorentina? Firenze sarà una trasferta difficile e ostica, ma chi avrà in campo dovrà avere grande forza e motivazioni per lottare tutti insieme visto che si parte 0-0, la sconfitta dobbiamo rifiutarla a priori. La partita si può recuperare anche quando si va sotto di un gol, basta poco per cambiare l’inerzia. Siamo noi protagonisti, ne ho parlato coi ragazzi. Dobbiamo reagire per qualsiasi cosa, dobbiamo combattere contro ogni situazione negativa ed avere la forza di affrontare. Noi sappiamo qual è il nostro campionato, la forza morale e la motivazione è questa. Io sono qua a spingere la squadra, ma poi l’energia devono trasferirla anche a me per farmi capire che ci sono e possiamo affrontare le partite determinanti”.

Ambiente a Firenze? La reazione contro l’Inter dimostra la forza della Fiorentina, dal punto di vista caratteriale e tecnico. Stare dentro la partita, quello che chiedo ai miei giocatori. Avranno fatto una settimana tipo lavorando su questi aspetti, con Sousa che è un ottimo allenatore. Per noi sarà un test per capire da dove ripartiamo, per portare a casa punti verso la sfida contro il Chievo”. (fonte stadionews)