Corsa all’Europa: Fiorentina a -3 dal 7° posto. Scontri diretti e incroci con le big: calendari a confronto

40



Ora è dura. Specialmente riferito alle condizioni con cui la Fiorentina ha chiuso la sfida di Reggio Emilia. Un punto in tre partite: la settimana della verità ha fatto scivolare i viola al 9° posto, a -3 dalla 7° piazza occupata dal Milan. I rossoneri, così come la Samp, non hanno certo viaggiato a ritmi alti in questi sette giorni di campionati (rispettivamente 2 e 3 punti conquistati), mentre è l’Atalanta ad uscire decisamente rafforzata con 7 punti in tre gare (contro Inter, Benevento e Torino).

E così si ridisegna la classifica per il rush finale. Atalanta 6° a 55 punti, Milan 7° a 54 punti, Sampdoria e Fiorentina ad 8° e 9° posto a 51 punti. Tutto aperto in chiave Europa, anche se in quattro turni ci sono diversi scontri diretti e incroci con le big. E la variabile Milan che il 9 maggio si gioca la finale di Coppa Italia con la Juve: in caso di vittoria (comunque difficile), i rossoneri andrebbero direttamente ai gironi di Europa League, al di là del piazzamento in campionato.

Il calendario delle ultime 4 giornate.

35° turno:
Fiorentina-Napoli
Atalanta-Genoa
Bologna-Milan
Sampdoria-Cagliari

36° turno:
Genoa-Fiorentina
Lazio-Atalanta
Milan-Verona
Sassuolo-Sampdoria

37° turno:
Fiorentina-Cagliari
AtalantaMilan
Sampdoria-Napoli

38° turno:
Milan-Fiorentina
Cagliari-Atalanta
Spal-Sampdoria

Gli scontri diretti, le sfide incrociate contro Cagliari, Napoli e Genoa, le insidie nelle gare contro chi si deve salvare: nel rush finale Atalanta e Milan partono avanti, ma tutto può ancora succedere. Anche perché i rossoneri avranno appunto la finale di Coppa tra le sfide con Bologna e Verona, e qualcosa (anzi, qualcos’altro) potrebbero lasciare per strada.
La Fiorentina, dal canto suo, dovrà cercare soprattutto di ritrovare sé stessa. Lo spirito che comunque c’è stato contro Spal e Lazio, un po’ meno con il Sassuolo. Recuperare forze e lucidità, magari anche un Milan Badelj la cui assenza pesa eccome nella qualità e nell’organizzazione di gioco. Un mese alla fine del campionato. La Fiorentina ha perso tre occasioni ghiotte, è sfavorita ma resta in corsa per l’Europa.

40
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Stefano
Ospite
Stefano

Sento molte critiche insensate a Pioli: i guarderei La Rosa piuttosto…. con questi giocatori si può puntare dal 7* al 11* posto. Se arriviamo settimi e dopo la tragedia Astori Pioli deve essere considerato un grande allenatore. Aprite gli occhi.

frankiefi
Ospite
frankiefi

Ok la rosa è mediocre, però le sei vittorie di fila allora non erano merito di Pioli ma soltanto della rabbia per la morte di Astori che ha fatto scattare una reazione psicologica nei giocatori compattando lo spogliatoio e facendo tirare fuori le palle e l’agonismo in molti giocatori che fino ad allora avevano dimostrato poco o niente… oltre alla fortuna (rigore con il Toro al 90° e traverse della Roma…) e il fatto di avere incontrare avversari modesti e in crisi (come in casa Chievo, Benevento e Crotone e Udinese fuori, quest’ultima che ha perso 11 partite di fila!!!).… Leggi altro »

lino
Ospite
lino

bastava una partita raddrizzata…..anche un punto con il sassuolo poteva esser determinante….ok che ci proviamo e non possiamo chiedere di piu’ a questa squadra mediocre….come tutto il campionato. forse basterebbe poco a cambiare le sorti…un allenatore vincente!

LUK66
Ospite
LUK66

SIAMO LA SOLITA SQUADRA QUANDO CONTA NON CI SIAMO.
SQUADRA PRIVA DI CARATTERE GIOCO.E CORSA.

SALUTI

gangia81
Ospite
gangia81

Con una squadra per metà da rifondare direi che l’Europa non ha davvero senso.

Momo
Tifoso
momo

Per quello che hanno fatto i nostri ragazzi in quelle 5 partite, ma direi anche con la Lazio, meritano il nostro plauso. Ci hanno fatto tornare ad essere orgogliosi. Le critiche lasciamole a campionato concluso. Forza Fiorentina.

Oranje
Ospite
Oranje

Cancelliamoci direttamente dal campionato. Tanto se ci qualificassimo in copppa, sicuramente non la vinceremmo. E comunque la società e il tecnico non lanciano i giovani. Ma cosa si deve sentire ??? Ma perché giochiamo ?

Davide Baroncini
Ospite
Davide Baroncini

Via i Dv e tutti gli altri compreso l’incapace in panchina.

alessio
Ospite
alessio

Si ma se si arriva 7° non si va in europa, bisogna fare il turno preliminare questo vuol dire iniziare la stagione a fine giugno sballare tutta la preparazione, per cosa?Una coppa che sicuramente non vinceremo, col rischio di trovare al preliminare subito una squadra forte visto il nostro ranking uefa..siamo sicuri che arrivare 7° sia una cosa buona?

Fabio
Ospite
Fabio

Molti pseudo tifosi viola e/o intenditori di calcio mi fanno ridere quando dicono che Pioli non lancia i giovani…abbiamo la rosa più giovane della serie A. Cosa dovrebbe fare il signor Pioli, lanciare in prima squadra qualche pulcino???

frankiefi
Ospite
frankiefi

Te invece fai piangere …. perchè provare Gori o Sottil invece di continuare a mettere in campo giocatori scarsi e che non sono neanche nostri come Falcinelli e Gil Dias no eh??? Troppo difficile da capire eh???

Pio Canti Senefreghetti
Ospite
Pio Canti Senefreghetti

Non vi inludete è finito il forte effetto emotivo che ha dato a questi giocatori una forza agonistica e mentale al di sopra di ogni loro piu rosea aspettativa e potenzialità,siamo tornati alla normalità ,alla squadra assemblata a spizzichi e bocconi a secondo di che cosa veniva trovato all’ultimo minuto di mercato ,che tutti mettevamo tra il nono e l’undicesimo posto ,anzi essendo ancora a sperare, anche se in maniera teorica, di potere arrivare in europa è un traguardo importante e inaspettato dopo avere valutato il mercato estivo fatto ,che ha ulteriormente impoverito a livello qualitativo la rosa di questa… Leggi altro »

Scaramouche
Tifoso
SCARAMOUCHE

Ci saranno i mondiali e noi non abbiamo manco un giocatore che ci rappresenti. Ah si ce ne uno, Badelj, forse però, se non se ne andrà prima …. Mai successo da tempo un tale appiattimento e di così grande mediocrità in squadra.

Articolo precedenteElena Linari e la vittoria con la Juve: “Estasi viola, quello Scudetto vorrà pur dire qualcosa…”
Articolo successivoLa canzone-parodia su Veretout: anche Jordan va a ritmo di musica (VIDEO)
CONDIVIDI