Corvia: “Muriel? In allenamento mi fermavo a guardarlo. Talento puro, pareva Ronaldo”

6



I due hanno giocato insieme a Lecce durante la stagione 2011-12: “Era giovane, ma già si vedeva che era un talento sopra la media”

L’attaccante Daniele Corvia racconta Muriel al sito di Gianluca Di Marzio: Era giovane, ma già si vedeva che era un giocatore sopra la media. Talento puro, ogni tanto durante gli allenamenti mi fermavo a guardarlo”. Da quelle parti erano convinti di aver visto il nuovo Ronaldo: “Era incredibile. Aveva le stesse movenze, una potenza pazzesca nelle gambe e una capacità di controllare il pallone in velocità che ti lasciava a bocca aperta”.

Sette gol in ventinove presenze: “Mi ricordo due partite in particolare nelle quali ha fatto il fenomeno vero e proprio, contro la Roma e contro il Siena. Le ha vinte da solo”. In panchina prima Di Francesco, poi Cosmi: “Ma quando hai giocatori del genere non devi dargli troppe indicazioni tattiche”. Anche se: “Non aveva subito il posto da titolare, all’inizio mi ricordo che era arrivato un po’ sovrappeso”. Ahia: “Tendeva ad ingrassare, forse non era abituato agli allenamenti italiani. Poi con Cosmi abbiamo giocato a due punte e non è più uscito”.

Ed ecco anche i gol, uno dietro l’altro. Da Lecce a Udine e Genova, sponda Samp: 37 reti totali tra bianconeri e blucerchiati. Poi un aereo per Siviglia e nuova esperienza in Liga. Non benissimo, a dire la verità:Forse gli è mancata un po’ di continuità”. Quella che adesso vuole ritrovare in viola: “Sono contento che un giocatore con le sue qualità sia tornato in Italia, contribuisce ad alzare il livello della Serie A. In un campionato così uno come lui potenzialmente potrebbe fare un gol a partita”. A Firenze lo sanno ma lo sapeva anche il Milan, che ha provato a portarlo in rossonero: “Vicino a Higuain sarebbe stata tanta roba, ma forse si adatta più al tipo di gioco della Fiorentina”.

6
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
roberto
Ospite
roberto

Adesso diamo via qualche esubero ( ma guai a dare via Ceccherini e laurini)
Sono dei buoni pezzi possono giocare anche titolari
dare fiato agli altri, pronti x subentrare agli squalificati, eventuali infortuni, e poi c’è la coppa Italia

roberto
Ospite
roberto

Speriamo possa far bene e darci una mano,
ne abbiamo bisogno
bravi ragazzi dai che ci riprendiamo
e recuperiamo qualche punto

Princeofflorence
Ospite
Princeofflorence

Ho detto che se facesse 10 goal nel girone di ritorno sarebbe fantastico…. però qualcuno dice che col Genoa ne avrebbe fatti 3…vedremo💜

Batigol,pc
Ospite
Batigol,pc

Chissa mai perchè,con tutto sto talento,non lo ha trattenuto nessuno……mah.

braccinocorto.com
Ospite
braccinocorto.com

Me lo auguro ma sento troppo spesso nominare Ronaldo. Possibile che il Siviglia non se ne sia accorto? Possibile sia disposto a pagare meta’ stipendio pur di lasciarlo andare?
Oh, io mi auguro che spacchi il mondo ma il passato insegna che e’ stato spesso mandato via in prestito o venduto dopo poco.. speriamo in un abbaglio di Udinese, Samp. e Siviglia,

simoparbo
Ospite
simoparbo

le valutazioni dei club spesso sono distorte, anche noi con vedute agli antipodi rispetto al siviglia, chiediamo 70 per un giocatore d’attacco che fa di media 4 reti a stagione, ci può essere quindi qualche squadra che non considera niente giocatori di livello e viceversa altre che chiedono la luna per somari conclamati, le dinamiche calcistiche, con in mezzo i procuratori, agenti e direttori sportivi al soldo, sono sovente indecifrabili

Articolo precedenteRitiro a Malta: il programma ufficiale di allenamenti ed incontri per la Fiorentina
Articolo successivoEuropa possibile: quasi tutti gli scontri diretti in casa nel ritorno. Così come quasi tutte le big
CONDIVIDI