Corvino inibito dalla Procura federale per 2 mesi, multata la Fiorentina

56



Il dg della Fiorentina inibito per aver percorso la via giuridica sbagliata in merito al contenzioso con la famiglia dell’ex Primavera Masi

Pantaleo Corvino inibito dal Tribunale Federale Nazionale per due mesi e 20 giorni e obbligato a pagare una multa di tremila euro. Il motivo? Il dg della Fiorentina ha eluso “il vincolo di giustizia presentando una denuncia/querela nei confronti di altro tesserato FIGC in assenza di formale autorizzazione da parte del Consiglio Federale della FIGC” per un contenzioso con la famiglia dell’ex Primavera viola Masi (contenzioso risoltosi in favore di Corvino). Il direttore generale gigliato, cioè, si è rivolto alla giustizia penale prima di parlare con la giustizia sportiva. La Acf Fiorentina, per responsabilità diretta, è stata multata per 14mila euro.

Si legge così nel comunicato del Tribunale Federale Nazionale:

“La Procura Federale ha deferito davanti questo Tribunale:
– Corvino Pantaleo, all’epoca dei fatti Direttore Generale con potere di rappresentanza della società ACF Fiorentina Spa, a) della violazione di cui all’art. 1bis, comma 1, del CGS in relazione all’art. 30, comma 4, dello Statuto FIGC, in quanto eludendo il vincolo di giustizia presentava una denuncia/querela nei confronti di altro tesserato FIGC e ciò in assenza di formale autorizzazione da parte del Consiglio Federale della FIGC; b) della violazione dell’obbligo di cui all’art. 1 bis, comma 3, del CGS, per avere rifiutato la dovuta collaborazione agli organi della giustizia sportiva in quanto, sebbene ritualmente convocato per due volte, e più precisamente per il giorno 09 agosto 2018 e per il 02 settembre 2018, ometteva di presentarsi al collaboratore della Procura Federale per rendere le dovute informazioni utili all’indagine, nella prima occasione adducendo un impedimento e in occasione della seconda convocazione senza esporre alcuna giustificazione;

– ACF Fiorentina Spa, ai sensi dell’art. 4, comma 1 e 2, del CGS, a titolo di responsabilità diretta ed oggettiva in relazione alla condotta posta in essere dal proprio Direttore Generale Sig. Pantaleo Corvino con potere di rappresentanza della stessa.

Alla riunione odierna é comparso il rappresentante della Procura Federale (Avv. Michele
Sibillano) e per i deferiti, l’Avv. Antonio D’Avirro per il Sig. Pantaleo Corvino, mentre per la società ACF Fiorentina Spa, l’Avv. Nicola Siggillino, in sostituzione dell’Avv. Mario Vigna, i quali, prima dell’apertura del dibattimento, hanno presentato proposta di applicazione di sanzione ai sensi dell’art. 23 CGS, così determinate: per il Sig. Pantaleo Corvino, sanzione base inibizione di mesi 4 (quattro) e ammenda di € 4.500,00 (Euro quattromilacinquecento/00), diminuita di 1/3 – mesi 1 (uno) e giorni 10 (dieci) ed € 1.500,00 (Euro millecinquecento/00) – sanzione finale inibizione di mesi 2 (due) e giorni 20 (venti) e ammenda di € 3.000,00 (Euro tremila/00); per la società ACF Fiorentina Spa, sanzione base ammenda di € 21.000,00 (Euro ventunomila/00), diminuita di 1/3 – € 7.000,00 (Euro settemila/00) – sanzione finale ammenda di € 14.000,00 (Euro
quattordicimila/00);

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, risultando ritualmente formulata la proposta e ritenendo congrua la sanzione finale, adotta il seguente provvedimento:
Rilevato che prima dell’inizio del dibattimento i deferiti Sig. Pantaleo Corvino e la società ACF Fiorentina Spa, a mezzo dei propri difensori, muniti di procura rilasciata anche ai sensi dell’art. 23 CGS, hanno depositato istanza di patteggiamento ai sensi di detta norma con le sanzioni sopra evidenziate;
visto l’art. 23 comma 1 CGS, secondo il quale i soggetti di cui all’art. 1 comma 1 CGS possono accordarsi con la Procura Federale prima dello svolgimento della prima udienza innanzi al Tribunale Federale per chiedere all’Organo giudicante l’applicazione di una sanzione ridotta, indicandone la specie e la misura;
visto l’art. 23 comma 2 CGS, secondo il quale l’accordo è sottoposto a cura della Procura
Federale all’Organo giudicante, che, se reputa corretta la qualificazione dei fatti operata dalle parti e congrui la sanzione o gli impegni indicati, ne dichiara anche fuori udienza la efficacia con apposita decisione;
rilevato che l’efficacia dell’accordo comporta, ad ogni effetto, la definizione del procedimento e di tutti i relativi gradi nei confronti dei richiedenti, salvo che non sia data completa esecuzione, nel termine perentorio di 30 (trenta) giorni successivi alla pubblicazione della decisione, alle sanzioni pecuniarie contenute nel medesimo accordo. In tale caso, su comunicazione del competente ufficio, l’organo di giustizia sportiva revoca la propria decisione ed, esclusa la possibilità di concludere altro accordo ai sensi del comma 1, fissa l’udienza per il dibattimento, dandone comunicazione alle parti, alla Procura Federale ed al Procuratore Generale dello Sport presso il CONI. La pronuncia dovrà essere emanata entro i 60 (sessanta) giorni successivi alla revoca della prima decisione; rilevato conclusivamente che, nel caso di specie, la qualificazione dei fatti come formulata dalle
parti risulta corretta e le sanzioni indicate risultano congrue; comunicato infine che le ammende di cui alla presente decisione dovranno essere versate alla Federazione Italiana Giuoco Calcio a mezzo bonifico bancari

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, visto l’art. 23 CGS, dispone l’applicazione
delle seguenti sanzioni:
– per il Sig. Pantaleo Corvino, inibizione di mesi 2 (due) e giorni 20 (venti) e ammenda di €
3.000,00 (Euro tremila/00);
– per la società ACF Fiorentina Spa, ammenda di € 14.000,00 (Euro quattordicimila/00);
Dichiara la chiusura del procedimento nei confronti dei predetti”.

56
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
DS parlante italiano
Ospite
DS parlante italiano

Vái, s’è generato un artro buho di bilancio di ben 14mila euro.

marco
Ospite
marco

a me certo corvino non mi sta simpatico, mi pare fondamentalmente un intrallazzone che persegue più i suoi interessi che quelli della società, ma certo questa regola della figc è mafia allo stato puro! in quale altro settore si potrebbe applicare?! vi immaginate se un architetto che ne denuncia un altro venisse per questo multato dall’ordine?

max66
Ospite
max66

non credo proprio che corvino non sapesse della regola federale ma penso che se chiedeva prima alla federazione non avrebbe mai avuto il placet all’azione legale quindi avvocatucci della rete riprendetevi un po!!

Bobbo
Ospite
Bobbo

Questa sentenza dimostra la pressappocaggine di Panzaleo!!!!!! Non entro in merito alla vicenda in quanto tale. Dico piuttosto che anche i muri sanno, solo il nostro super Ds lo ignora oppure si diverte a farci fare figure cacine, che esiste la clausola compromissoria(divieto di ricorrere alla giustizia ordinaria per un tesserato contro altri tesserati senza autorizzazione federale) e ricordo ai difensori PENOSI del nostro DS che anche se la querela è stata contro il padre del giocatore è sempre per questione sportiva che è stata fatta quindi la clausola vale lo stesso, sennò qualunque tesserato potrebbe citare in giudizio DDV(per… Leggi altro »

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Ma cresci….

Tifosissimo
Member
tifosissimo

ecco il livello di competenza e di professionalità dei più alti vertici della Fiorentina ( sia in generale che nello specifico). non che ne avessi proprio un bisogno assoluto, ma vengono confermate le motivazioni che hanno portato agli esiti nefasti vicende recentemente accaduteci e finite – tutte- che peggio non si poteva. Così, a caso: Salah, Berbatov, Mosciolivo, Badelj, Milinkioviv Saviv (la – i – in più l’ho messa apposta, non è frutto di un errore), Zaniolo (mamma, che rabbia infinita), scartato (non riesco a farmene una ragione), come se ai tempi che furono qualcuno avesse dato – quando militava… Leggi altro »

Vikingo
Ospite
Vikingo

L’Inter scartò Platini……

S.Schwarz
Tifoso
S.Schwarz

“Stiamo andando un calcio burocrato” [CIt.]

Ostaggio dei Della Valle
Ospite
Ostaggio dei Della Valle

Sono riusciti a perdere anche quando hanno vinto.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

😁😁😁😁😁

Attilio
Ospite
Attilio

Corvino è uno. Usa il singolare

Andrea
Ospite
Andrea

Ladro di polli e di galline

Andrea
Ospite
Andrea

Solo 2 mesi? F…….alla procura federale

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Mi sembrano tutte ca…. te. SUCCEDE DI TUTTO TRA PLUSVALENZE FINTE, ACQUISTI A PREZZI assurdi, società gestite da non si sa chi, debiti indecenti e questi la menano per robetta. Mua.

Articolo precedenteLazio, inchiesta Uefa sui tifosi biancocelesti per comportamenti razzisti
Articolo successivoVerso l’Inter: per Pioli un ballottaggio in attacco e uno in difesa
CONDIVIDI