Cragno da Fiesole sulla strada viola: “Per me sfida affascinante, ma…”

1



L’uomo Cragno è tornato. Sette partite fuori, è rientrato il 9 dicembre stringendo i denti, dopo l’infortunio di Rafael. A Roma non è stata una serata fortunata per il Cagliari, che ha lasciato l’Olimpico imprecando e proprio un’uscita sfortunata di Cragno è costata il gol (discusso) di Fazio in pieno recupero. Ma prima il portiere di Fiesole il suo lo aveva fatto eccome, causando e poi parando il rigore allo specialista Diego Perotti. Il secondo tiro dagli 11 metri che il portiere del Cagliari neutralizza. Così riporta La Gazzetta dello Sport.

Venerdì alla Sardegna Arena arriva la Fiorentina, la squadra che Cragno tifava da piccolo: “Sono di Fiesole, giocare contro la Fiorentina per me ha il suo fascino. Ma non ci sarà spazio per particolari emozioni: sarà una partita difficile perché la Fiorentina è una squadra con buone qualità. In palio ci sono punti pesanti per raggiungere il nostro obiettivo. Vogliamo regalare ai tifosi una prestazione da Cagliari. Siamo un bel gruppo e stiamo acquisendo maggiore consapevolezza nei nostri mezzi”.