Cristoforo, Salcedo, Maxi Olivera, Tello, De Maio: sono in attesa di conoscere il loro futuro

di Alessandro Rialti - Corriere dello Sport Stadio

24



Come riporta il Corriere dello Sport Stadio, manca un mese più o meno, sarà il tempo del…giudizio universale-calcistico. Adesso però è fondamentale esaminare anche quelle che sono state alcune delle scelte fatte dal direttore dell’area tecnica. Considerato che il prossimo mercato sicuramente tutto sarà meno che complicato. Ricordiamo la partenza. Pantalo Corvino arriva a Firenze, dice che vuol vincere ma aggiunge che «ho portato l’elmetto perché ci sarà da battagliare».

Prima operazione: vendere. I Della Valle hanno fissato le trincee: rientrare di 38 milioni di euro. Mica scherzi. Investimenti? Non se ne parla. Corvino dopo aver «potato» monte ingaggi e rosa, sceglie di cedere un solo «gioiello»: Marcos Alonso al Chelsea di Antonio Conte, che ne fa un punto fermo dei blues. Corvino crede che la squadra della passata stagione (nonostante i due comportamenti decisamente diversi fra il girone di andata e quello di ritorno) non abbia concluso la sua storia, il suo percorso, e la conferma. Pone su Nikola Kalinic una clausola capestro (50 milioni di euro) che lo difenderà anche a gennaio dall’assalto dei cinesi. Poi si dedica a quelle che chiamerà le «alternative funzionali».

Giocatori per allargare il gruppo in vista dei tre traguardi stagionali: campionato e le due Coppe. E Sousa? Non sottoscrive mai il tutto, conferma la collaborazione, ma prende distanza dalla cessione di Alonso e dall’arrivo di Maxi Oliveira. Il suo «mantra» sarà: «Io sono solo l’allenatore e devo solo cercare di far rendere al massimo questi ragazzi». Per la verità non è questo quello che dirà Andrea Della Valle. Sousa ribatterà: «Nessuno mi ha chiesto l’Europa». Andrea Della Valle a Moena aveva dichiarato: «Vogliamo il quarto posto, il quinto dello scorso anno è stato un…regalo all’Inter». Su questo equivoco allenatore e società stanno ancora camminando sul filo. Equilibrismi.

Intanto ricordiamo a tutti chi sono e cosa stanno facendo le «alternative funzionali». Sebastian Cristoforo, prestito con obbligo di riscatto a 3,5 milioni, dal Siviglia: un gol in Europa e due assist, di cui uno in campionato.
Maxi Olivera, prestito con obbligo di riscatto a 2,5 milioni, dal Penarol, 24 presenze in tutte le competizioni e due palle-gol, in campo internazionale.
Carlos Salcedo, prestito con diritto di riscatto a 3 milioni, dal Chivas Guadalajara, un assist per Babacar con l’Inter.
Carlos Sanchez, prestito con obbligo di riscatto (raggiunto con presenze) a 3 milioni, Aston Villa: un gol al Chievo e un passaggio perfetto per Ilicic col Genoa.
Cristian Tello, prestito con diritto di riscatto a 5,5 milioni, Barcellona (blaugrana con diritto di controriscatto a 8 milioni): 4 reti e 6 assist tra Serie A e Europa League. Per lui la decisione per il momento è esercitare il diritto.
Gaetano Castrovilli, prestito con obbligo di riscatto a 1 milione, Bari.
Giuseppe Scalera, prestito con diritto di riscatto a 0,8 milioni, Bari: per questi ultimi decisione di riscatto dopo i sei mesi positivi in Primavera.
Sebastian De Maio, prestito, Anderlecht.
Marco Sportiello, prestito con obbligo di riscatto a 5 milioni di euro nel 2018, dall’Atalanta.
Riccardo Saponara, prestito con obbligo di riscatto a 8,5 milioni nel 2018 dall’Empoli: dal suo arrivo, un gol col Torino e due assist con Crotone (vittoria) e Samp (pari). Un peso o un patrimonio dal quale ripartire per il futuro? Opinioni diverse, sicuramente con Sousa: per molti un giudizio aperto.

24
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Tiziano69
Tifoso
Tiziano69

Di questi terrei solo Tello come scommessa, gli altri tutti via…

andrea
Ospite
andrea

tello lo riscatterei tutta la vita, per me è più forte di berna; Salcedo non lo so; de maio no; cristoforo e maxi il riscatto è obbligatorio

F.R.
Ospite
F.R.

Confermare TUTTI. Questa squadra è una certezza. Campionato senza sofferenze e tranquillo centroclassifica per tutta la stagione. Niente ansia, nessun entusiasmo. Chi può chiedere di più?

Walter
Ospite
Walter

I giocatori in prestito, in scadenza quest’anno, escluso De Maio e forse Maxi Olivera, li riscatterei tutti. Sanchez e Tello li considero due buoni titolari. Cristoforo e Salcedo, fatti giocare nei loro ruoli, possono rendersi molto utili alla squadra. Castrovilli (ottimo) e Scalera sono due giovani interessanti su cui vale la pena puntare. Solo per riscattare questi (senza De Maio ed Olivera) ci vogliano 10,3 milioni di euro. Ho molti e maggiori dubbi per le scadenze dell’anno prossimo (Saponara e Sportiello) . 13,5 milioni di euro per loro sono tanti, almeno da quello che abbiamo visto finora, ma ce tutto… Leggi altro »

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

E bravo, De Maio che forse è il più affidabile di tutti (boicottato dall’asino lusitano fino allo stolking) non lo riscatteresti. Che c’entra uno che ha giocato 200 partite da protagonista in serie A con Olivera che è uno scandalo assoluto? Alla fine se ne accorto anche l’allenatore. Anzi, gliel’ha fatto capire a forza Antognoni . Salcedo è forte, ma Cristoforo non vale nemmeno metà classifica di serie B. In Italia ci vogliono alta forza e altri guizzi. Tello è un po’ un mistero, quando è in vena è un giocatore da più di 20 milioni, in caso contrario pure… Leggi altro »

Potini
Tifoso
Potini

11 milioni sono già buttati con gli obblighi di riscatto di tre panchinari. Dino, prima che mi parli delle coppe di Cristoforo, ho capito, però non concordo.

AntonioViola
Ospite
AntonioViola

Tranne Sanchez, forse Tello (e forse i giovani Castrovilli e Scalera, che non conosco) tutti da rispedire al mittente. Sono giocatori modestissimi (inclusi Saponara e Sportiello).

dino
Ospite
dino

Non concordo x Cristoforo,,ha visto 3 coppe uefa giocando nel suo riolo,,mediano, cosa che qui non ha mai potuto fare

1_cliente
Tifoso
Member

dopo adeguata raccolta differenziata (terzini in un sacco, esterni nel bidone marrone, attaccanti nell’umido e così via) passare al compostaggio ==> trasformazione in fertilizzanti di rifiuti solidi urbani di tipo organico, opportunamente macinati, vagliati, omogeneizzati e fatti fermentare aerobicamente

Simoparbo
Ospite
Simoparbo

Cristoforo è forte di nulla

dino
Ospite
dino

Cristoforo ha vinto 3 coppe uefa..se poi lo fai giocare ala o rifinitore…

marco mugello
Ospite
marco mugello

.Coi soldi che arrivano dalle vendite, rifaremo centrocampo e difesa….Forse Borja Valero è da vendere, è l’ultimo anno nel quale si prende qualcosa, se avremo un gioco verticale, borja è bravissimo ma tocca troppo il pallone, è il principe del possesso palla ma perde l’attimo….comunque io prenderei un altro centravanti forte per giocare con due centravanti forti, le squadre di oggi non sono brave contro due punte da area., spesso ogni centravanti si trova marcatò da uno solo…Schick era da prendere anche a 25 milioni anche a far pari con Kalinic, Buttandola li Sanchez davanti alla difesa, Chiesa, Saponara e… Leggi altro »

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Schick non vale 25 mln al momento.

dario
Ospite
dario

Incredibile !!! Ancora ci sono dei dubbi se riscattare questa manica di pippe. Tutti a casa senza pensarci due volte..

Annibale
Tifoso
Annibale

A parte i giovani, terrei Sanchez e Salcedo, Saponara e Sportiello.
Gli altri no,,,con chi c’è l’obbligo di riscatto (Cristoforo, Maxi) toccherà riscattarli ma cercherei di riprendere almeno i soldi pagati.

Kozak
Ospite
Kozak

Saponara Tello Vecino Sportiello Astori Chiesa Babacar Sanchez Borja Valero Tomovic e Olivera come riserve il resto via per far cassa e comperare gente giusta che sia funzionale ad un progetto di gioco .

1_cliente
Tifoso
Member

via i “migliori” per tenere le pippe.
Progetton de’ progettoni, vedo.

viceversa
Ospite
viceversa

10 milioni già ipotecati (se la parola “obbligo” significa obbligo) quest’anno. + altri 6,5 se vogliamo riscattare Tello e Scalera = 16,5. Poi ce ne sono altri 13,5 già ipotecati per l’anno prossimo. Cioè 30 milioni tondi per avere la stessa squadra di quest’anno senza Rodriguez. Tra il Genio in panca e il Mago al timone siamo messi maluccio.

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

La rosa non è certo competitiva ma neppure da buttare. Allora si vende Tata, Ilicic, Kalinic, De Maio, Tomovic, Badelj, Milic, Gonzalo.. Si promuovono alcuni ns. giovani e si comprano 2 o 3 buoni giocatori preferibilmente giovani. Arriva Di Francesco che sa rivalutare i giovani e cambia anche il modulo di gioco.

Fiesolesempre
Tifoso
Fiesolesempre

Sinceramente vedete uno fra questi giocatori che sia meglio del suo alterego nelle giovanili della Fiorentina a parità di esperienza?
Io terrei Sanchez perché costa il giusto ed è una discreta riserva in vari ruoli ..Castrovilli e forse Scalerà che non conosco.
Il resto rendeteli a Corvino

Luigi M
Ospite
Luigi M

Cristoforo, Milic, De Maio, Maxi Olivera, sono le bidonate Corviniane che hanno dimostrato ancora una volta che i giocatori buoni costano cari e con un milione non si compra nulla.
Un pochino meglio Tello che nelle ultime partite ha fatto vedere qualcosa di buono e Sanchez che ha alternato buone giocate a clamorosi errori in copertura.
Di certo è che la difesa deve essere rivoluzionata se la Fiorentina vuole vincere qualcosa, Ma sopratutto con una difesa forte il nuovo allenatore che verrà potrà finalmente schierare due punte vere.

fabio
Ospite
fabio

Concordo con le definizione di “bidonate” per i vari giocatori presi ma vorrei sottoporre all’attenzione come sta messa la viola. Non può programmare, perché è tutto in funzione dell’arrivo prima dei soldi, che sappiamo arrivano dopo la vendita (fine giugno-luglio), ed ecco i giocatori presi all’ultimo secondo, tanto per dire “qualcosa si è preso”. Il problema sta quindi a monte (i due innominabili + l’omo nero) non nei vari direttori sportivi che si sono succeduti in questi anni. Mentre, in questi frangenti altre squadre si muovono tangibilmente per acquisire nuovi giocatori, noi al massimo possiamo chieder e informazioni, in attesa… Leggi altro »

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Ti rispondo Jorsensen a 500€. Questo costò. Nastasic si pagò 2,5 mln mi pare e tanto male non era.
Pagare tanto un giocatore non vuol dire nulla, o l’Inter avrebbe vinto il campionato a Gennaio e sarebbe in finale di CI e EL.
Invece è a fare figure barbine ovunque dopo aver speso qualcosa come 200 e passa mln in due anni. Se permetti come costo/resa della rosa ha fatto molto meglio la Fiorentina.
E questi sono dati oggettivi.

REM
Ospite
REM

Cristoforo, Salcedo, SI. Tello forse, Maxi non sa stoppare il pallone

Articolo precedenteIlicic si rilancia: è l’arma in più per la corsa all’Europa
Articolo successivoRincorsa Europa viva. E domenica altra chance fondamentale per i viola in chiave 6° posto
CONDIVIDI