Crotone, Vrenna attacca: “Penalizzati da arbitro, basta. Voglio fortemente sia l’ultima”

10



L’esito della partita Napoli-Crotone è stato “condizionato da una direzione quanto meno discutibile”. A sostenerlo, in una nota, manifestando il sentimento di collera della società, è l’amministratore delegato del Crotone Gianni Vrenna, all’indomani della sconfitta per 3-0 subita dai calabresi a Napoli con due calci di rigore.

Vrenna sottolinea come la gara del Crotone sia stata “combattuta come sempre con le armi dell’organizzazione, dell’impegno e della determinazione” e ribadisce che “l’esito, pur considerando la grande differenza dei valori in campo, è stato condizionato da una direzione quanto meno discutibile, nel suo complesso e nel merito delle singole decisioni. Decisioni a mio avviso ingiuste, ma determinanti rispetto al risultato finale. Non è la prima volta, voglio fortemente che sia l’ultima: gli episodi dubbi, sfavorevoli, incomprensibili, a conti fatti, cominciano ad essere troppi e troppo frequenti. E stanno incidendo negativamente sul nostro percorso”.

“Nella partita contro il Napoli, squadra di vertice che non necessita di supporti esterni – afferma l’ad del Crotone – il risultato si sblocca solo grazie a un rigore decisamente molto dubbio. Sotto di un gol, fuori casa, contro un top team, evidentemente si è scelto di perseverare con questa linea. Al minuto 8′ della ripresa, Rog, già ammonito, interviene pesantemente su Crisetig meritandosi l’espulsione. Che però non arriva. Arriva invece un minuto dopo il giallo per Crisetig, per un fallo di minore entità: una scelta che, a mio avviso, conferma l’assenza di equilibrio nel novero delle decisioni del direttore di gara.

Sulla richiesta di spiegazioni il nostro tecnico veniva allontanato. Come se non bastasse l’arbitro si ripete qualche minuto dopo con una seconda decisione contestabile: al 24′ presunto contatto tra Dussenne ed Hamsik ed altro rigore dubbio, con il centrocampista del Napoli che, peraltro, partiva da una posizione di fuorigioco”. “La nostra intenzione – conclude Vrenna – è quella di competere correttamente. Chiediamo per questo maggiore equilibrio, pretendiamo maggiore attenzione, esigiamo rispetto. La nostra pazienza è stata già messa pesantemente alla prova: adesso dico basta”.

10
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Viola 1951
Ospite
Viola 1951

Pure questo è un altro che aspetta che le lacrime del Crotone le asciughi la Fiorentina……

Spalatore eugubino
Ospite
Spalatore eugubino

Ora non cominciamo con i soliti piagnistei per ingraziarsi l’arbitro di domenica , Vrenna ,presumibilmente di origini barbariche,
se giochi a calcio sai che le decisioni arbitrali si devono accettare sempre.
Che dovremmo dire noi guardando ,in televisione ,i rigori inventati che vengono assegnati ai nostri avversari ogni domenica ? Invece stiamo zitti e filosoficamente conserviamo il sorriso ed un aplomb britannico .

bidonez
Ospite
bidonez

vrenna…senza offesa…sono decenni che addirittura contro squadre blasonate avvengono direzioni arbitrali condizionanti, specie quando giocano contro squadre più blasonate o sono in corsa contro di esse… e voi siete il crotone, senza offesa… e già abbastanza retrocessi… mi dispiace che anche voi vi ritroviate a giocare a calcio in italia..

marco mugello
Ospite
marco mugello

Evoluzione delle specie: Gli arbitri sono il mezzo scelto da Madre Natura per rendere più sicura la vita degli animali a strisce, salvo se altri altrettanto importanti. Gli scommettitori spesso sono miriadi di minusole vittime collaterali, ma, a volte, le ragioni superiori della conservazione delle specie nell’ambito del duro ecosistema animale sono crudeli.

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

INSIGNE ENTRA IN AREA E SUPERA IL DIFENSORE CHE DA DIETRO TENTANDO DI OSTACOLARLO SI APOGGIA SUL NAPOLETANO CHE CADE, RIGORE NETTO.

DeiXo
Ospite
DeiXo

Menomale non sei un arbitro…

gabriella
Ospite
gabriella

Avesse fatto, qualche volta, un discorso analogo Andrea Della Valle!!!
Ho scritto Andrea Della Valle perché sono stufa che la Fiorentina sia rappresentata da Cognigni a cui non interessa niente della squadra e dei tifosi

Potini
Tifoso
Potini

Diciamo la verità: è da quando Diego si è disinteressato che non ci rappresenta nessuno

geronimo
Ospite
geronimo

dispiace per i napoletani ma isigne doveva essere ammonito x simulazione, invece gli hanno dato il rigore…. rogg espulso x doppia ammonizione…. il secondo rigore perlomeno discutibile ma poteva anche starci in ogni caso arbitraggio scandaloso. Ma il fatto x me non è tanto che venga dato un rigore a 5″ dalla fine della partita x un mani discutibilissimo… quanto il fatto che se la cosa fosse stata rovesciata …. un difensore juventino fa lo stesso fallo di de sciglio sullo 0-0 contro il crotone e se perde in casa …. la juve viene raggiunta e superata dal….. e rischia… Leggi altro »

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

State tranquilli contro la Fiorentina verrete ripagati del maltolto

Articolo precedenteUnipol tratta la cessione dei terreni di Castello con Toscana Aeroporti
Articolo successivoChampions League, questo il programma degli ottavi di finale
CONDIVIDI