Dal 14 luglio vietate pubblicità sulle scommesse. Ecco quanto perde la Serie A

46



Gli effetti del Decreto Dignità sul mondo del calcio: la proibizione delle pubblicità sulle scommesse sportive costerà alla Serie A 35 milioni

Lo Stato fa perdere 35 milioni alla Serie A. È questo il conto, scrive Tuttosport, relativo all’impatto del c.d. Decreto Dignità sul mondo del calcio. Dal 14 luglio sarà infatti vietata la pubblicità delle aziende di scommesse sportive, una mossa che manda in fumo i milioni di cui sopra, e si sta parlando soltanto della prima categoria.
15 club su 20 in Serie A hanno stretto negli ultimi anni rapporti con le agenzie di betting. La Lega Calcio, attiva per modificare le norme, non è riuscita nella propria attività di lobbying. E l’impatto non riguarderà solo il calcio in senso stretto, ma più in generale anche tutto il mondo che gli gira attorno. A partire dal settore dei media: si parla di minori introiti tra i 100 e i 150 milioni, secondo le stime dell’UPA.

46
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
FILIPPO
Ospite
FILIPPO

Non mi piace il vostro tono sulla notizia :”lo stato fa perdere (?!) 35 milioni…” no, lo Stato vince sulle ludopatie! E risparmia sui milioni spesi per curare le migliaia di persone affette da questa gravissima malattia! ATTENTI ALL’USO DELLE PAROLE!

Valter
Ospite
Valter

Ben fatto.

Marco
Ospite
Marco

Era l’ora. Era vergognoso che uno sport prendesse soldi dai biscazieri. Soldi che poi lo stato doveva spendere per curare le malattie del gioco.

Fasca
Ospite
Fasca

Condivido totalmente quello che dici, sei un grande

dru
Ospite
dru

Ad oggi, situazione amorale. Se c’è da riconoscere ai Della valle un atteggiamento corretto e coerente è stato nel campo delle scommesse. Non hanno mai accostato la Società a proponenti di pubblicità lesiva della morale e del buon gusto.

Thedoctor
Member
Thedoctor

Non sono proibite le scommesse sportive ma LA PUBBLICITA’ delle scommesse sportive. Chi vuole giocare può farlo, solo che non gli sarà più ricordato compulsivamente.

Seghina
Ospite
Seghina

Da quando hanno vietato la pubblicità delle sigarette i fumatori nel mondo sono aumentati del 7%

RG7
Ospite
RG7

Giusto…meglio così, dobbiamo riportare il calcio ai livelli di una volta quando ancora non sapevamo nemmeno cosa volesse dire under/over…Le scommesse hanno finanziato ma anche rovinato il calcio!!!

Tommi
Ospite
Tommi

Ma finalmente!

Andrea tribuna d onore A
Ospite
Andrea tribuna d onore A

Ma finalmente cosa?il gioco al pari del calcio è anche business,chi pensa che non sia così vive nel 1800!

Darth
Tifoso
darth

No ciccio, il gioco al pari della coca è principalmente una droga. Poi può essere anche business come la coca. Inoltre è dimostrato che proprio il giro di scommesse attorno ad eventi sportivi è la principale causa di illeciti.

Violero
Ospite
Violero

chi non gioca sa di non vincere ma chi gioca sa che alla lunga perderà molto…forse troppo…

par
Ospite
par

era l’ ora!!!!!!!

Articolo precedenteCholito in bilico, Montella lo declassa ad alternativa. Con Vlahovic si gioca il ruolo di vice
Articolo successivoPedullà: “Per Veretout il Milan arriva a 18 mln +2 di bonus senza Biglia”
CONDIVIDI