Dal ‘rigore per il Milan’ per la Champions al TAS per l’EL. Ora col Milan per la salvezza

17



Silvano Galassi

Il declino delle ambizioni della Fiorentina si notano ad occhio nudo. Come nel valore che avevano le sfide con il Milan

Le ultime sfide contro il Milan vissute da Vincenzo Montella sulla panchina viola, avevano ben altri obiettivi in palio. Celebre il ricordo dell’espressione ‘rigore per il Milan’ che vide la sua prima annata da allenatore della Fiorentina  chiudersi con il quarto posto ed una Champions League mancata al fotofinish mentre sulla sponda rossonera si sprecavano errori arbitrali a favore, e dalle parti di Firenze errori clamorosi a sfavore.

Ma se questo è un passato ormai quasi remoto visti i tempi del calcio, ben più recente è stata la diatriba tra Fiorentina e Milan per l’accesso alla scorsa Europa League. Sfumata sul campo per i viola nello scontro diretto di San Siro, anche se a dire il vero fu la sconfitta col Cagliari di una settimana prima a sancire la fine delle speranze di accesso europeo, con la coda che la vicenda Tas che ha mandato comunque in Europa i rossoneri anziché la Fiorentina.

La rosa di Pioli si era ritrovata anche in anticipo la scorsa estate per farsi trovare pronta a giocare il preliminare di coppa. E non è un mistero che all’interno dello spogliatoio e delle stanze societarie ci fosse estrema fiducia nella conferma dell’esclusione del Milan dalle competizioni Uefa con conseguente ripescaggio dei gigliati. Ma il cambio di proprietà ed il Tas, hanno poi ribaltato la sentenza. Con replica affidata ad uno scarno comunicato da parte di Acf che diceva: ‘In tutta questa vicenda la Fiorentina ha avuto un chiaro ruolo di spettatrice rispettosa delle decisioni che le Autorità competenti avrebbero preso. Teniamo inoltre a precisare che noi la partecipazione alle Coppe siamo abituati a guadagnarcela sul campo per meriti sportivi come del resto abbiamo fatto per tanti anni’. 

La polemica montò anche in quei giorni, visto che la Fiorentina avrebbe potuto partecipare alla discussione della sentenza, che la riguardava come soggetto terzo, ma nessuno del club viola decise di presentarsi a a Losanna. Anche se nulla sarebbe cambiato.

Fin qui il più o meno recente passato. Fino ai giorni nostri. E Fiorentina-Milan di sabato, a questa girata, non vale né l’Europa League né tanto meno la Champions. Almeno per la Fiorentina. Anzi, per i viola vale la permanenza in Serie A. Che aritmeticamente non è ancora sicura. Altri tempi, e declino dei valori e degli obbiettivi piuttosto evidente. Segnale di una Fiorentina che vede l’asticella del suo presente scesa sempre più basso. E sul quella del suo futuro, ancora, non vi sono certezze.

17
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Pier
Ospite
Pier

Allora..per rimanere alla storia recente, da dopo Prandelli uscito di scena in modo conflittuale, un allenatore innamorato di Firenze e che ha portato in alto la squadra, tritato nel momento in cui chiede di alzare l’asticella per vincere e non solo partecipare..societa’ che lo incolpa di tradimento e via. Sousa per me buon allenatore, grande partenza e con qualche innesto al giro di boa…chissa’, parla di frittate e uova e via in modo conflittuale. Pioli ritorna nella squadra in cui ha giocato anni fa, a memoria una Viola non proprio da urlo pero’ intorno al sesto posto, viene avvisato che… Leggi altro »

Viola 51
Ospite
Viola 51

Purtroppo, come al solito, il bilan giocherà in 13/14…….tra giocatori, arbitro, guardalinee, quarto uomo, VAR etc etc….. come diceva Totò….”a prescindere”……

spanaculis
Ospite
spanaculis

via i della valle

Lore 51
Ospite
Lore 51

Con il MILAN, (fossi Allenatore, Dirigenza, e giocatori )mi impegnerei al massimo delle energie per Non far andare i ROSSONERI inCHAMPIONS, dopo tutto quello che ci fecero indirettamente loro in un passato recente.
Forza ragazzi. ARRIVEXERCIIIIII

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Macché “Rigore pe’ i’ Milanne”, a posteriori s’è visto com’erano “entusiasti” e pronti ad un rimedio, (mercato del gennaio 2016…”, per scampare il pericolo Champions…

Infami…

Contro UE
Ospite
Contro UE

Forse chissà’ succedera’….io intanto metto una bottiglia di prosecco al fresco….canta con noi….

Giulianoviola1950
Tifoso
Giulianoviola1950

Ma per piacere : quale rischio retrocessione ? E’ lampante che tutto può accadere meno che si vada in B. Almeno per quest’anno…….

Alessandro83
Ospite
Alessandro83

Beh la salvezza non è matematica. Poi che l’Empoli faccia 9 punti su 9 la vedo difficile ma non è impossibile. Ricorda che la palla è rotonda e le motivazioni molto spesso fanno la differenza, soprattutto a fine campionato. Poi per carità non c’è solo l’Empoli. Il problema è che se è difficile (ma non impossibile, ripeto) che loro facciano 9 punti la vedo infinitamente più probabile che noi ne facciamo 0. Anche perché col Genoa all’ultima potrebbe esserci uno spareggio di quelli clamorosi se l’Empoli ne azzecca 2 su 3. E francamente non vedo la squadra di ora psicologicamente… Leggi altro »

Antonio 46
Ospite
Antonio 46

Non e’ necessario che la Samp vinca 3a 0,basta un pareggio e l’Empoli e’ spacciato,almeno nei nostri confronti.

Ponzio
Tifoso
ponzio

vorrei crederti ma finché non siamo salvi non ci credo. Tutti i risultati dell’ultima giornata ci vengono contro. Non ultima la vittoria del milan e la sconfitta del bologna. Se fosse finita in pareggio il milan avrebbe compromesso l’intera rincorsa e sarebbe venuto a firenze scarico, il bologna avrebbe firmato una tregua con il parma e noi avremmo raccolto almeno un punto nelle prossime due giornate. Adesso siamo certi di perdere contro il milan e contro il parma. Nel frattempo speriamo che qualcuni fermi l’empoli.

Sheykan
Ospite
Sheykan

Per andare in B ecco cosa deve accadere: La fiorentina le perde tutte (ci sta), l’Empoli le vince tutte (può darsi)…ma ancora non è B…l’Udinese deve fare 7 punti, il Bologna 4, il Genoa 6, il Parma 3. Mettiamo che Udinese faccia 9 punti (Frosinone, Spal, Cagliari), il Genoa ne fa 6 battendo noi e Cagliari ma perdendo con l’Atalanta; il Bologna non penso vinca contro la Lazio e contro il Napoli, 3 punti contro il Parma; il Parma vince solo con noi e perde con Roma e Bologna. Si va a pari punti con il Bologna. Per scontri diretti… Leggi altro »

Tecnico Tattico
Ospite
Tecnico Tattico

Siete stati penosi per tutta la stagione,tutti,giocatori,tecnici,Corvino,Gnigni,i Della Balle,almeno dateci una piccolissima soddisfazione a noi tifosi derelitti…vincete contro il Milan,per estrometterlo dalla Champion’s come fecero loro anni fa con rigori a pioggia assolutamente inesistenti….l’ultima cosa che vi chiede il popolo viola prima non che rifondiate tutto,come avete dichiarato,ma che vi leviate dalle Pelotas. una volta per tutte per ridare a Firenze la sua dignita’,un qualcosa che non ha prezzo alcuno……

Purplerain73
Tifoso
purplerain73

Sono d’accordo su tutto. Aggiungerei di vendicare anche il 5-1 dello scorso campionato!!

GUIDO
Ospite
GUIDO

Ma non pensi che per vincere col Milan…… Bisogna battere anche le decisioni contro o se preferisci a favore del Milan? Loro DEVONO andare in champion..
Col cavolo che se si dovesse mettere la partita in un certo modo ci lascerebbero vincere. Per il Milan non vincere a Firenze sarebbe un disastro.. COMUNQUE….. ALLO STADIO CI SARÒ.. SFV

indiviainvidia
Ospite
indiviainvidia

lasciamoli vincere poverini.. cosi’ almeno vanno in CL al posto di quell’antipatico di gasperini.. tanto per noi non cambia nulla.. siamo gia’ salvi.

Purplerain73
Tifoso
purplerain73

Antipatico Gasperini è vero, (come se poi i rossoneri fossero simpatici), ma io preferisco di gran lunga l’Atalanta in champions alle milanesi!

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

VIA I DV!!!

Articolo precedenteBabacar: “Mi dispiace per la viola. Ho visto gente triste a Firenze. Montella? Gran signore”
Articolo successivoAccvc: “Prendiamo atto del silenzio assordante. Via gli striscioni dallo stadio”
CONDIVIDI