Dal Sassuolo al… Sassuolo. I messaggi e la promessa di Andrea Della Valle

Giampaolo Marchini - La Nazione

30



Andrea Della Valle è tornato a Reggio Emilia, un anno dopo, nello stadio dove era iniziata di fatto la contestazione e la conseguente frattura con parte della tifoseria viola, scrive stamani La Nazione. Non un particolare a caso. E sceglie proprio il Mapei Stadium per lanciare alcuni messaggi precisi e una promessa a fine gara: «Creare una Fiorentina che ogni anno lotti almeno per l’Europa League». Scende dal van Mercedes della società, un’ora prima della gara, insieme al presidente esecutivo Mario Cognigni e prima di infilarsi nella pancia dello stadio incrocia i cronisti. La faccia è da pre partita, impossibile che sia diversamente. «E’ importante esserci», dice stringendo le mani. Poche ma significative parole che sottolineano come il patron viola abbia tanta voglia di tornare a essere vicino all’ambiente viola, occupandosene in prima persona; anche se lo stesso Pioli, più volte, aveva detto che lui la proprietà l’ha sempre sentita vicina. Ma la presenza e la voglia di esserci del patron sono la migliore conferma che il vento stia cambiando.

E a fine gara la conferma, con un messaggio significativo per città e tifosi: «Il dramma di Astori ha ricompattato l’ambiente – sottolinea –, anche se ovviamente avrei preferito non vivere questo momento. Prendiamo questa occasione, mettiamocela tutta… tutti. La società, la città e chi ci sta intorno. Io ci proverò. La promessa è di creare una Fiorentina ogni anno competitiva per l’Europa. Con gli introiti che ha e avrà sempre di più potrà lottare per questo obiettivo. I miei direttori hanno costruito un’ossatura importante, io cerco di rispondere sempre coi fatti, non con le parole. Tutti noi abbiamo davanti un’occasione. Poi le stagioni possono anche prendere pieghe diverse. Ma ci proveremo, ve lo posso garantire». (…)

30
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
roberto
Ospite
roberto

Confido nella societa’ che possiamo acquistare dei giusti rincalzi per la prossima stagione
e fare qualche punto in più x andare in E L
Forza Della Valle
tutti uniti società, tifosi e giocatori

Pier
Ospite
Pier

Di anno in anno sempre peggio… questa è la realtà confermata dai numeri

Braccinocorto.com
Ospite
Braccinocorto.com

Che cavolo di promessa è questa? Come se Malago Tavecchio e Fabbricini promettessero di qualificarsi per i mondiali… ovvero fare il minimo indispensabile e facendo il minimo indispensabile spesso si fanno disastri….

Ma adv si è bevuto il cervello?

Artemidefiorentino
Ospite
Artemidefiorentino

Lottare minimo per l’europa vuol dire dal 1mo al 10 mo posto… c’è bisogno dei dv per far cio’? C’è bisogno di regalare un terreno per far ciò. Almeno a questi giro non ha promesso uno scudetto … però Firenze non qualificarsi per l’europa league dovrebbe essere considerato un fallimento…. leggo che c’è ancora chi si esalta dopo questa dichiarazione… vuol dire che siete contenti di essere stati degradati e messi al pari di atalanta e udinese. Io non vi capisco comunque forza viola

rotfl
Ospite
rotfl

«Creare una Fiorentina che ogni anno lotti almeno per l’Europa League»
Quindi indicativamente ci aspettano dei campionati simili a questo. Il campionato è finito la mattina in cui il Capitano ci ha lasciato e per questa stagione non voglio nè esaltarmi nè deprimermi ma le premesse per le stagioni future sono da mediocrità assoluta.

LUIGI M.
Ospite
LUIGI M.

“La promessa è di creare una Fiorentina ogni anno competitiva per l’Europa. Con gli introiti che ha e avrà sempre di più potrà lottare per questo obiettivo. I miei direttori hanno costruito un’ossatura importante.”
Io l’ossatura importante non l’ho ancora vista e probabilmente quest’anno non la vedrò. Se vuole rilanciare la Fiorentina prenda in DS che ci capisce di calcio e di giocatori e che non punti sulla quantità ma sulla qualità.

OdioBlatter
Ospite
OdioBlatter

Belle parole e per quanto mi riguarda giusto buttarsi alle spalle anni di incomprensioni. Ma per iniziare davvero un nuovo percorso , bisogna dimostrarlo anche con i fatti oltre che a parole e secondo me dovrebbe aver le palle per mandar via Corvino e Relegare Cognigni in un altro ruolo di marginale inportanza. Se questo non avviene, beh allora l’ennesima incomprensione sarà dietro l’angolo e a quel punto sarà insanabile.

Fra,scandicci
Ospite
Fra,scandicci

Personalmente vivo meglio senza sentire né vedere alcuno della proprietà e dirigenza. Tanto si vive alla giornata ugualmente e si naviga a vista ma almeno gli slogan o solo le facce ce le risparmiamo.

Bagnolesi Giovanni
Ospite
Bagnolesi Giovanni

Squadra indecente di una proprietà indecente. Ieri hanno fatto letteralmente schifo compreso Pioli con scelte da incubo. Per ultimo vorrei sapere chi ha avuto la grande idea di prendere Falcinelli, giocatore di un imbarazzo incredibile che potrebbe giocare forse in Lega Pro. Trovo comunque penoso da parte della società attaccarsi sempre ad un evento come la scomparsa del nostro Capitano. Fatti e non pugnette egr. Dott. Andrea Della Valle. Il tempo s’ scaduto da GENNAIO 2016.

paolo re
Ospite
paolo re

La piazza si è ricompattata per condividere e partecipare al dolore per la perdita di Astori ma questo non significa nulla mutato in merito alle valutazioni che ciascun tifoso ha sull’operato dei Della Valle. Non confondiamo il sacro con il profano…almeno questo è il mio pensiero.

Articolo precedentePrima l’invito, poi l’incontro. I genitori di Astori insieme a Della Valle (FOTO)
Articolo successivoGioia Women’s, Juventus battuta nella stagione del rimpianto
CONDIVIDI