Dall’Inghilterra alla Spagna, tutti vogliono Vecino. Ma per Sousa è indispensabile

    0



    VecinoC’è un giocatore che tutti i giorni è sul mercato ma che in realtà sul mercato non c’è mai stato e, se dipendesse solo dalla Fiorentina, non ci andrebbe per almeno due o tre anni. Quel giocatore è Matias Vecino, 24 anni, uruguayano, centrocampista centrale della squadra di Paulo Sousa. Lo vuole il Napoli, o meglio, lo vuole Sarri che a Empoli l’ha fatto diventare giocatore nel vero senso della parola. Lo vuole l’Atletico Madrid perché il suo tipo di calcio si addice al pensiero di Simeone. Lo vogliono in Inghilterra per una ragione simile: unisce qualità e forza atletica nella misura adatta alla Premier.  
    La sua stagione, per chi lo ha visto nell’Empoli, non è sorprendente. (…) Sousa ha impiegato un paio di partite prima di affidargli il centrocampo insieme a Badelj. Vecino è rimasto in panchina alla prima contro il Milan e alla seconda a Torino contro il Toro, alla terza contro il Genoa era in campo dall’inizio, ancora fuori a Carpi e poi, tranne una panchina contro il Frosinone, è sempre stato impiegato e una sola volta entrando dalla panchina. Intorno alla coppia Vecino-Badelj è stato costruito il nuovo impianto di gioco. Sono i protettori, gli equilibratori, i pensatori e i creatori del gioco viola, scrive Stadio in edicola stamani. (…)