Dall’ultima zampata da 3 punti a oggi. Badelj ritrova la Juve, per tornare pilastro della viola

22



Milan Badelj ritrova la Juve. L’ultima volta che la Fiorentina vinse lo fece grazie ad un suo gol. Oggi deve riprendersi la viola dopo due prestazioni incolore

L’ULTIMA VITTORIA GRAZIE A LUI Non capita tutti i giorni di battere la Juventus dalle parti di Firenze. Almeno negli ultimi anni, quando il divario del calcio moderno ha ampliato la forbice. Ma a volte succede. E l’ultima gioia ottenuta dalla Fiorentina contro i bianconeri porta la firma di  Milan Badelj. Un gol quasi casuale quello del momentaneo 2-0 viola, con tocco ‘fantasma’ di Chiesa, che permise alla squadra di Paulo Sousa assieme alla rete di Kalinic di bissare il 4-2 targato Pepito Rossi.

MALE FIN QUI Proprio lui, Milan Badelj. Uno dei tre superstiti di quella partita, ultima affermazione gigliata contro la Juventus assieme a Chiesa e Cristoforo (Dragowski era infortunato e neanche convocato), che dopo aver lasciato la Fiorentina è tornato a Firenze per mettere in pratica geometrie e concetti del calcio di Montella, ma che fin qui, tra Napoli e Genoa, è apparso in evidente ritardo di condizione e fuori ritmo. Tanto che proprio a Marassi è stato uno di quelli che ha effettuato meno passaggi di tutti, nonostante sia stato riportato in viola proprio per dettare i ritmi di gioco e guidare la manovra.

PER RIPRENDERSI IL RUOLO DI PERNO VIOLA Milan Badelj ritrova la Juve con l’obiettivo di riprendersi la Fiorentina. Per farlo dovrà intanto migliorare l’intesa con Erik Pulgar, che  ancora non ha raggiunto gli standard attesi e ipotizzati e spazzar via quell’alone di delusione lasciato dal mancato innesto di un altro centrocampista di qualità o rottura, come potevano essere da una parte Berge e Demme o De Paul. Calciatori su cui molti avevano messo la bocca, Pradé stesso, ma poi sfumati o su cui non si è preferito affondare.

Certo aver non giocato con continuità l’anno scorso alla Lazio non ha favorito il suo rendimento, ma adesso anche Milan stesso è chiamato a dare qualcosa in più.

22
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
pippo
Ospite
pippo

rivedetevi il quarto gol del napoli, in contropiede, una vergogna!!lui con la lingua di fuori che ciondola e venuti e pulgar che partono dieci metri dietro di lui e in 50 metri gli arrivano 10 metri davanti!!

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
ALE68LEBAGNESE

MADDICHE……E’ TALMENTE LENTO CHE ALLA MOVIOLA UN PARTE NEMMENO I’ FOTOGRAMMA…..LASCIATELO STARE…………..

tomcat
Ospite
tomcat

Mette in pratiche le geometrie…ma per piacere……solo da panca e incollato bene…..

sch8les
Ospite
sch8les

Purtroppo questo è un giocatore inutile. Non può fare la differenza nell’immediato e non è un giocatore di prospettiva. L’unica cosa che sa fare è tenere la posizione…il che fa sorridere. Dispiace perchè, oltre che per il famigerato senso di appartenenza, è stato preso per fare il titolare, e il suo arrivo ha fatto pensare la dirigenza di essere a posto con gli innesti a centrocampo. Preferirei di gran lunga vedere Zurkowski o tornare a Benassi che almeno corre e qualche gol lo fa. La sciagura è che l’unico che mi fa più paura di lui è il suo sostituto…il… Leggi altro »

Ernesto
Ospite
Ernesto

Commenti tutti condivisibili che propongo di far pervenire allo scienziato Pradè e a Montella che ha fortemente voluto Badelj.

I' necchi
Ospite
I' necchi

Badely non è mai stato veloce nemmeno qualche anno fa: giocare pochissimo soprattutto dopo i 30 anni fa perdere ulteriormente il ritmo e la reattività: mi chiedo come sia stato possibile pensare ad un suo ritorno. A maggior ragione metterlo in campo, contro la Juve (una squadra di Sarri che gioca in velocità, più che con Allegri), è un suicidio totale. Nel mezzo al campo ci hanno già mangiato il Monza, il Napoli e il Genoa. Dopo 30/40 minuti rischiamo di perdere Castrovilli, ma soprattutto Pulgar per mancanza di ossigeno. Il problema è che Badely non solo non corre e… Leggi altro »

Viterboviola
Tifoso
Viterboviola

L’importante è che non si muova come un pilastro…

Massimo
Ospite
Massimo

Ma ‘sto Badelj quanti anni ha? Minimo due secoli per quanto è fermo!

El cacharro
Ospite
El cacharro

Io non capisco questo accanimento verso Badelj.

Due partite sbagliate (due, dico due). E tutti a darlo per finito.

Detto ciò è evidente che non sia in forma (viene da un anno di quasi fermo totale), ma prima di sputar sentenze definitiva aspetterei.

aldo pistoia
Ospite
aldo pistoia

è un giudizio tecnico-tattico. Pulgar è migliore per tanti motivi, per cui deve giocare titolare. Badelj è la sua ‘alternativa.

Eccolo
Tifoso
eccolo

semplice.

lancio di 40 m tipo pirlo? no.
dribbling e scatto tipo pek? no.
verticalizzazione tipo uno qualsiasi? no.
mastino di centrocampo tipo (addirittura) montolivo? no.

a questo aggiungi che ha 32 anni ed è stato un anno ad impolverarsi in panca, ti resta solo la lentezza esasperante buona solo per passaggi a 3 m senza alcuna idea .
perfetto per il gioco sterile fatto di giropalla di montella.
però al momento che perdi la palla diventi una sorta di imbuto dove gli avversari fanno sfraceli.

Viterboviola
Tifoso
Viterboviola

due su due…

tomcat
Ospite
tomcat

Hai ragione, l’anno scorso nel Real Lazio ha fatto sfracelli, ma se in un intero capionato avra’ giocato per 3 o 4 partite in totale….ma aprire bocca per respirare, che e’ meglio…Forza viola, con un paio di mastini insieme a Pulgar e Castrovilli da scegliere,secondo me, fra Boa, Dabo e Benassi…aspetto infamate dai fans di badelj…

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Uno dei giocatori più inutili che io possa ricordare negli ultimi…………60 anni.

sergio intrigo
Ospite
sergio intrigo

laltranno con badelj e quindi un minimo di gioco a centrocampo, ci saremmo salvati con qualche giornata di anticipo

Articolo precedenteOlimpiadi Firenze-Bologna 2032: la mappa degli impianti. C’è anche il Franchi (FOTO)
Articolo successivoRiciclaggio nel trasferimento di calciatori: arrestato l’agente dell’ex viola Kevin Mirallas
CONDIVIDI