Dopo Damato e Giacomelli tocca a Fabbri. Arbitro giovane e dall’errore facile

di La Nazione

2



Fabbri di Ravenna è un arbitro abbastanza giovane, ha compiuto trentatré anni da pochi giorni, con all’attivo 25 presenze in serie A, in cui esordì a fine campionato 2012/13. E’ un direttore di gara di qualità non eccelse, visti i tanti errori commessi nelle partite finora arbitrate. E’ decisamente casalingo, con 14 vittorie delle squadre ospitanti, 5 pareggi e 6 successi in trasferta. E’ assai permissivo, con lui le espulsioni sono quasi un tabù, appena 2 finora, e pochi anche i 6 rigori. In questo torneo dirigerà per la seconda volta una partita della Fiorentina, con cui ha finora soltanto due precedenti, entrambi al Franchi e entrambi vittoriosi. Nello scorso torneo il 4-1 contro il Frosinone e in questo l’1-0 sul Chievo, con un rigore negato ai viola per un fallo in area di Dainelli su Kalinic.

2
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Fantasma
Tifoso
Fantasma

Può essere casalingo quanto vuole, se però non sanziona quelli che picchiano come fabbri, partiamo già svantaggiati…(vedasi marcatura di ranocchia su kalinic)

Nessie
Tifoso

Prima di definirlo casalingo bisogna vedere che partite ha diretto. Le nostre contro Frosinone e Chievo erano partite da uno fisso. Altrimenti uno che non ammonisce, non espelle e non da’ rigori sarebbe da definire arbitro NON casalingo.

Articolo precedenteProgramma di oggi: risveglio muscolare al mattino. Alle 19.00 il Sassuolo
Articolo successivoFiorentina-Sassuolo: la probabile formazione di Fiorentina.it
CONDIVIDI