‘Davide Astori con noi’: viola e sardi uniti nel dolore più grande

2



Una partita nel segno di Davide, che sarà ricordato in più modi dalle società in cui è cresciuto. Come ragazzo e come uomo.

Una partita diversa dalle altre. E non solo per la Fiorentina, che nel nome di Davide Astori sta portando avanti quella che era stata la missione del capitano. Al «Franchi» arriva il Cagliari, l’altra metà del cuore del giovane difensore morto nel sonno a Udine. Lo scorso 13 maggio, le due società simbolicamente si erano scambiate le due maglie numero 13, quelle ritirate ad eterna memoria del capitano, ricorda La Nazione.

Il Cagliari ha chiesto alla Lega una deroga per giocare con una fascia da capitano speciale, con un cuore e le iniziali di Davide, mentre sugli spalti di certo non mancheranno tributi, dai cori agli applausi, in particolare al minuto 13. Allo stadio potrebbero essere presenti, salvo imprevisti dell’ultima ora, anche i fratelli del ragazzo, pronti a ricevere ancora una volta l’abbraccio simbolico della città, una carezza per cercare il lenire un dolore troppo grande da poter sopportare.

NEL RICORDO DI DAVIDE. La Fiorentina, dal canto suo, sta seguendo la strada indicata da Davide, il primo a non aver avuto dubbi sul «rinascimento» viola che si stava preparando nell’estate della grande fuga. Ha fatto il giro del mondo l’immagine di Biraghi che segna con l’Italia, evita lo spettro della retrocessione e protende le braccia al cielo, sulla scia di quanto fatto in Arabia Saudita da Pezzella, che nella notte del suo primo gol con l’Albiceleste per prima cosa ha pensato a lui, il condottiero Astori. Le stesse emozioni saranno quelle del Cagliari, dove Davide ha giocato 173 partite lasciando dietro di sé una scia di ammirazione.

2
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Fabio
Ospite
Fabio

DAVIDE CIAO TI SALUTO NELL’ ALTRA DIMENSIONE
E SORRIDI E CORRI E GIOCA A + NON POSSO
WIEDERSCHAU MEIN SCHOENER KAP’TAIN

Lucabilly1963
Tifoso
lucabilly1963

DA13 una leggenda. Fortunati noi che l’abbiamo avuto capitano e con noi esalito al cielo. Le anime buone stanno sempre lassu. Sempre forza Viola

Articolo precedenteEdimilson insidia Benassi, davanti tridente Pjaca-Simeone-Chiesa. Ma occhio a Mirallas
Articolo successivoPioli ringrazia per il vino e vuole i 3 punti: “Pensare che ogni chance sia l’unica o l’ultima”
CONDIVIDI