De Laurentiis-Sarri, sfogo che sa di rottura. Tecnico delegittimato più volte

25



La notte di Madrid potrebbe anche essere quella di una rottura decisa nel rapporto tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri, scrive La Gazzetta dello Sport. L’attacco frontale del presidente, dopo la sconfitta del Bernabeu, ha avuto un solo riferimento: l’allenatore e le sue scelte. Uno sfogo inatteso, che ha sorpreso tutti, critica compresa, perché nulla avrebbe lasciato presagire ad un qualcosa del genere. Non ha saputo trattenersi, De Laurentiis, e ha lanciato accuse pesanti al proprio tecnico. A sua volta l’allenatore ha chiarito che il presidente può dire quel che vuole, ma che non rinuncerà mai al suo potere nelle scelte.

Ieri mattina, sul volo che ha riportato la squadra a Napoli, De Laurentiis non c’era: s’è imbarcato qualche ora più tardi su un altro aereo, diretto a Los Angeles, dove si tratterà un paio di settimane per una serie di impegni legati al cinema. In Italia dovrebbe ritornare in tempo utile per assistere alla sfida di ritorno con il Real, il 7 marzo. Dunque chi si sarebbe aspettato un chiarimento tra le parti, a dodicimila metri di quota, è rimasto deluso. D’altra parte, prima di partire, il presidente ha annunciato che da ieri nessuno più potrà parlare. Così, per le prossime settimane, la questione resterà sospesa e Sarri potrà continuare a svolgere il suo lavoro senza ulteriori interferenze.

In una sola serata De Laurentiis ha delegittimato Sarri per ben tre volte: facendo entrare Maradona nello spogliatoio poco prima che iniziasse la partita per caricare la squadra; quando ha parlato di Ibrahimovic e del suo desiderio di volerlo sulla panchina del Napoli come allenatore; e, infine, contestandogli le scelte a fine gara. L’affronto del presidente, comunque, non è una novità. Già in altre occasioni le parti si sono scontrate e quel rapporto, da tutti definito come idilliaco, in realtà non è mai stato così fragile.

A indebolirlo di più è stata la questione contrattuale, la discussione avuta nella scorsa primavera, dopo la fine del campionato con il secondo posto ed il piazzamento in Champions League. In pratica, il contratto iniziale prevedeva alcune clausole a favore del club, una riguardante anche la facoltà del presidente di decidere se tenersi o meno l’allenatore a ogni fine stagione. Una condizione che Sarri ha ribaltato a suo favore, ottenendo un contratto normale, senza vincoli, se non quello dei diritti d’immagine, e con un robusto aumento economico, 1,8 milioni a stagione, oltre a una serie di bonus. Il presidente non ha mai gradito l’imposizione del tecnico, se l’è legata al dito e, quando può, non evita di entrare a gamba tesa, creando imbarazzo in tutto l’ambiente.

Ci sono più motivi che tengono distanti le parti. Frecciatine che i due si sono lanciati in questi 17 mesi di convivenza, servite soltanto a minarne i rapporti. Come la polemica aperta dal tecnico all’indomani della chiusura del mercato invernale della passata stagione, quando con il Napoli al primo posto, De Laurentiis pensò di rinforzare la squadra con gli ingaggi di Regini e Grassi, due giocatori semi sconosciuti al grande calcio. «Con questi acquisti, vuol dire che la società ha inteso confermare il programma della scorsa estate, cioè, una stagione di crescita, senza precisi traguardi», disse Sarri. Il presidente, invece, non gli ha mai risparmiato nulla. Quando vuole colpirlo, ricorda al mondo intero che se oggi il Napoli gioca col 4-3-3 lo si deve al suo intervento dopo le prime giornate della scorsa stagione, quando la squadra faceva fatica a praticare il 4-3-1-2, lo schema che l’allenatore aveva adottato a Empoli. Affidandosi al tridente (Callejon-Higuain-Insigne) i risultati sono cambiati.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Lupo viola
Ospite
Member

Un milione e otto a Firenze per un allenatore???? Poi avete sentito come risponde secco Sarri quando lo mettono in mezzo…. se è dico se venisse a Firenze dopo un anno fa la fine di Prandelli e Montella…. gli basta solo un anno perché da toscano zitto non ci sta e le bufale di obbiettivi le sgama subito….

sempre viola
Ospite
Member

Grandi Sarri

Soldatino87
Ospite
Member

Sarri è un ottimo tecnico e sarebbe il meglio per la Fiorentina. Ma a me non dispiace Maran come seconda scelta. Se i DV vogliono continuare sulla linea “spendo 0 euro”, penso che un allenatore di poche pretese come Maran sia decisamente meglio per loro. E vi dirò…finora si è sempre puntato su tecnici emergenti come Miha, Montella, Sousa…tecnici da grandi ambizioni; ambizioni condivise solo a parole dalla proprietà. La butto là: magari un allenatore di più basso profilo (seppur bravo come Maran) sarebbe più facile da gestire per la proprietà.

Marcello
Ospite
Member

Potrebbe arrivare Sarri che é un grande allenatore. Purtroppo ció non garantirebbe un salto di qualità, al livello del Napoli attuale per intenderci. La differenza vera la fanno i calciatori. Quindi spero che Berna e Chiesa restino a lungo, tanto per cominciare. Poi ci vogliono dei rinforzi. Sarri Sarebbe l’allenatore idéale, ma ci vogliono i Campioni. Forza Viola !

Tresantiviola
Ospite
Member

Credo sia inutile tirare la volata a Sarri per portarlo alla Fiorentina , probabilmente verrebbe a Firenze solo se lo mandano via da Napoli perchè giocatori come ha li qui se li sogna .

perseus
Ospite
Member

Che sogno sarebbe avere Sarri qui.

gigliocaldo
Ospite
Member

se nella bolgia a napoli i quaglio’ segnano subito sull’1:0 il real deve cominciare a farsela sotto.. se sarri butta fuori il real cosa non impossibile probabilmente a fine stagione andrà via dal napoli ma non alla fiorentina per prendere due lire e non concludere nulla con giocatori come tomovic, milic e tello

doc rob
Ospite
Member

napuliè, 3 giorni fa eravate in C, lascia perdere le grandezzate. Ci pensa il tronfio che porta i pagliacci nello spogliatoio a farvi rientrare nella mediocrità. Per il ritorno prevedo una vittoria del Real ancora più facile, se mai è possibile.

MATTEOFIRENZE
Ospite
Member

per la cronaca ad oggi sarri dal napoli prende meno di sousa alla viola …. E CON LUI TUTTI STAREBBERO AL LORO POSTO IN CAMPO … E VECINO ESPLODEREBBE DEFINITIVAMENTE COME MEZZ’ALA !!!!!!

TRIPPAIO DI SANTO SPIRITO
Ospite
Member

PRENDIAMOLO DI CORSA !!!!!!

CVB Bruxelles
Ospite
Member

Balle. La Cazzetta ormai è meno credibile di Tuttosporc, il che è tutto dire.

Non mi dispiacerebbe se venisse da noi, ma ci credo poco o nulla.

Stefano
Ospite
Member
Allora chiariamo. Sarri alla Fiorentina è quasi impossibile (scrivo quasi perché la speranza c’è sempre),perché se uscisse dal Napoli avrebbe richieste di ben altro spessore. Però c’è da aggiungere tre dettagli non insignificanti. 1)Per Sarri la Fiorentina era la prima,anzi primissima,scelta quando uscì da Empoli,tutti qui ad Empoli lo sanno perfettamente perché è stato proprio lui a divulgare tale informazione. 2) È falso che lui sia uno che chiede la luna,ma vuole profili di calciatori che esaltino il suo modo di vedere il calcio,non importa se costano tre euro,purché siano quelli che lui gradisce. 3) Lui non ama ingerenze tecniche sulla squadra,fa come vuole,fregandosene dei dirigenti,dei procuratori e anche dei tifosi. Detto questo,lui a Firenze troverebbe una proprietà che non si intrometterebbe certo in questioni tecniche (i dv non lo hanno fatto con nessun allenatore),un Corvino che sarebbe strafelice di andare a prendergli lo sconosciuto che lui vuole,perché anche Corvino… Leggi altro »
Jordan
Ospite
Member

Appena preso Saponara (acquisto tuttora “puzzling”) Sarri rilasciò un’intervista sperticandosi in elogi del fantasista, subito dopo, in altra intervista, disse che le sue squadre del cuore erano Napoli e Fiorentina, e poco dopo, interrogato, Corvino confermò che Sarri gli piaceva molto. Tutti indizi che, legati a questo nuovo dei dissapori, ora non più sussurrati, con ADL, rendono tutt’altro che fantascientifica l’ipotesi che possa venire sulla panchina viola. Io lo prenderei di corsa. Non lo avrei preso due anni fa (come oggi non prenderei lo sponsorizzato da alcuni Semplici) perchè è sempre tutto da dimostrare che un tecnico, se pure bravo e preparato, ma abituato da sempre in ambienti e con giocatori di serie inferiori, sia capace di gestire gruppi e situazioni ambientali ben più impegnative. Ora però Sarri ha dimostrato di non avere problemi anche per questo aspetto e tecnicamente preparato è, basta vedere come gioca il Napoli. Quindi…magari!

www.casaccaviola.com
Ospite
Member

Comunque gli allenatori che lavorano alla fiorentina non si rendono conto della fortuna che hanno a non avere , apparentemente , la proprietà che li sputata-a in pubblico … da noi spesso accade il contrario …… AAAcerco VECCHIE VECCHISSSIME maglie Fiorentina ed altre squadre contattami ad [email protected]

Grulloparlante
Ospite
Member

Secondo me va all’inter….

Lupo viola
Ospite
Member

Roma.

claudio
Ospite
Member

prima dell’alba mi rinnegherai tre volte ….

maurinho
Ospite
Member

La verita’ purtroppo è che certe squadre come il Real sono lontane anni luce dai migliori club italiani. Forse la sola juve al momento puo’ giocarsela. Ma sinceramente quando vedo un Bayern Arsenal 5-1 un Real Napoli 3-1 che poteva essere un 6-2 penso e spero che anche la juve dovra’ abbassare la cresta. De Laurentis va a giocarsela contro una societa’ che ha fatto la storia del calcio con 10 Champions vinte e con la gara di ritorno ancora da giocare non trova di meglio che accusare l’allenatore. Francamente è stato sorprendente nei tempi e nei modi. Dovrebbe essere contento di esserci arrivato. Il solo Bale che peraltro non ha manco giocato l’hanno pagato 100 milioni. Di cosa si parla?

violadasempre
Ospite
Member

Sottoscrivo (e spero, per quel che riguarda la giuve).
Ma ti correggo: il Real Madrid (per il quale simpatizzo, come per tutte le squadre estere che hanno i il viola tra i colori: Anderlecht, Lille, etc) di Champions ne ha vinte 11 .

soffici
Ospite
Member

Sottoscrivo. (comunque, meledetto Real, 11 ne ha vinte di cui la seconda contro di noi che siamo stati la prima squadra italiana ad arrivare in finale).

maurinho
Ospite
Member

E col primo gol su rigore due metri fuori area. Non ero nato ma una cultura sui danni subiti dalle giacchette nere o verdi o blu me la sono fatta

Briaho
Tifoso
Member

Grande Sarri! Lo stimo molto perchè è una persona con i controcoglioni e dotato di grande acume, dopo tutta la gavetta che si è fatto figuriamoci se si fa mettere i piedi in testa da De Laurentis. Tra l’altro i suoi conti li sa fare più che bene, visto il passato da dirigente bancario (motivo per cui ho paura che con i DV sarà difficile da vedere sulla panchina della Fiorentina).

POWERPURPLE54
Tifoso
Member

Se lasciasse Napoli …beh si sarebbe un’ottimo sostituto a Sousa! Resta il fatto che SARRI mi sa che lè un pochino più esigente di Sousa! Non si accontenterebbe di Giocatori ” da poco” ! Sarri Vuole il Meglio e Vuole che i Giocatori si impegnino sempre.
Per Sarri credo che vale il detto degli 11 Leoni sempre e comunque! Questo lo rende un grande allenatore di carattere! Orbene , detto ciò c’è da porsi anche un’altra domanda, se nel caso davvero Sarri , dovesse approdare a Firenze come allenatore, andrebbe d’accordo con la Dirigenza , con ADV e DDV? Visto il suo ” carattere” molto concreto di volere il meglio e puntare in alto???..Ai posteri l’ardua sentenza!!…

fagiano
Ospite
Member

la coppa d’Africa

cinico
Ospite
Member

a Napoli questa partita è stata pompata eccessivamente.., sembrava che andassero a Madrid per ricevere un premio Oscar…, e parecchi giocatori ne hanno risentito..

wpDiscuz
Articolo precedenteAmbrosini: “Milan e Fiorentina inferiori alla Lazio. Chiesa ha dato la scossa ai viola
Articolo successivoMilan, stop al falso 9: con i viola torna Bacca. Dietro ballottaggio Zapata-Gomez
CONDIVIDI