De Sinopoli (ATF) a FI.IT: “Striscione per incalzare: nessun dirigente a Palermo. Tanti tifosi non vengono più”

67



“Società assente, squadra inconcludente, allenatore indolente. Curva Fiesole… sempre presente… c’avete rotto il c….”, recita un duro striscione apparso stamani al Franchi. Una presa di posizione dei tifosi dopo la figuraccia di Palermo. Per approfondire il tema, Fiorentina.it ha contattato Federico De Sinopoli, presidente dell’ATF, presente domenica al Barbera.

De Sinopoli, come commenta lo striscione di questa mattina?
“Ci vuole un po’ di pressione, giusto battere ferro quando c’è la necessità. La squadra era ufficialmente in lotta per l’Europa League, in due giorni non abbiamo sentito nessuna reazione da parte della società. Si è scusato Cognigni, ma non era presente a Palermo così come nessun altro della società. A parte Freitas, ma è poco. Non è riconosciuto come ‘capo’ né dai tifosi né dai giocatori. Negli occhi, come sembra abbia fatto ADV, devi guardare i giocatori non il venerdì, ma alle 14.55 della domenica. Dopo un primo tempo così, e a fine gara, i presidenti di Serie A di un certo tipo vanno negli spogliatoi e si fanno sentire. Non andare in Europa per la Fiorentina è una rimessa non solo d’immagine ma anche di soldi, ci doveva essere un diverso seguito a Palermo da parte della dirigenza. Invece al Barbera c’erano solo i tifosi. In tante trasferte non ci sono state la proprietà e la dirigenza, e ci dovevano essere. Le società che vanno meglio sono quelle che fanno non solo investimenti, ma che hanno proprietari vicini: alla Juve Agnelli è sempre con loro, De Laurentiis lo stesso. Galliani era l’uomo del Milan negli anni scorsi. Ci vuole in alcune occasioni l’uomo che ‘fa la piazzata’. Della Valle, ma anche Corvino può avere la forza per fare qualcosa di forte. Ma non c’era nessuno. Rimangono solo i tifosi. E ci sono tanti che non vengono più allo stadio, e sarà difficile recuperarli. Anche in ottica stadio nuovo“.

A Palermo una prestazione indecente, e nel mirino stavolta ci finiscono anche i giocatori…
“In campo vanno loro, se non fanno un tiro in porta, se perdono i contrasti, se si perdono l’uomo, se si fanno buttare fuori, la colpa è loro. Poi chiaro ci sono le scelte del tecnico, ma i valori sono altri. I giocatori della Fiorentina sono migliori del Palermo a prescindere, e non puoi giocare così. Hanno sbagliato completamente la partita, e qualcuno lo deve rimarcare”.

Una contestazione nata già a Palermo, allo stadio e all’aeroporto…
“In aeroporto eravamo lì quando la Fiorentina è scesa dal pullman, sono arrivati i cori a Sousa più urlati che cantati, lui ha accelerato il passo ed è andato via. E cori ai giocatori. C’era il cordone della polizia che si è interposto tra tifosi arrabbiati e giocatori, nessun contatto. Serve tutto per incalzare, la contestazione che va avanti da due mesi e mezzo, al di là della frangia che dice ‘Mandiamo via i Della Valle’ in ogni caso, e quelli che non vengono proprio più allo stadio, è proprio per incalzare. Non si può andare avanti così, i risultati veri non arrivano. Dopo 15 anni è dura non vincere niente“.

Tra un mese potrebbe partire una sorta di rivoluzione, ma i rapporti tra la società e la piazza restano tesi. In quanti credono ad una ripartenza convinta?
“La Fiorentina faccia, indipendentemente dal pubblico. Poi i tifosi valuteranno, tra abbonamenti e critiche. A livello economico la Fiorentina vuole crescere, aumentare il fatturato, non dubito che non vogliano vincere. Ma devono rimettere in moto tutto, magari con investimenti possono fare una squadra migliore. Se non vai in Europa è più facile fare una sorta di ripulisti, inizi il 20 agosto, puoi fare meglio la squadra. Anche se, con pochi soldi in cassa, nel gioco delle parti puoi essere costretto a vendere tardi. Chiaro che se vai in Europa devi fare tutto prima. Io potendo scegliere avrei optato sul non andare in Europa, per fare come dopo Mihajlovic-Rossi, quando arrivarono Montella, Borja, Gonzalo e gli altri, mettere un punto”.

Tanti tifosi sembrano però ‘stanchi’…
“Che il tifoso sia stanco lo dimostra lo scorso anno, quando siamo stati in testa per due mesi e lo stadio non si è mai riempito con il tutto esaurito. La Firenze che conosco io avrebbe comprato i biglietti una settimana prima della partita. Una parte di tifoseria non ci crede più, non viene più allo stadio. I Della Valle lo devono fare per loro stessi, lo abbiamo detto anche a loro. Dopo 15 anni il loro bilancio porta a poco, a livello di trofei. Ora c’è la storia dello stadio, ma è solo su carta. Per arrivare al nuovo stadio, come ci arriviamo? Con quale Fiorentina? Questo è l’anno dei rimorsi, ma quando si vedono partite come domenica… Abbiamo una proprietà forte, dal punto di vista economico e politico. Dovrebbero fare qualcosa di più, ma anche per loro stessi.

Questa è una piazza umorale, difficile e criticona, ma ogni tanto ci vuole un colpo di coda della proprietà. Lo sapevano quando hanno preso la Fiorentina, che Firenze era questa. Magari è anche il motivo per cui non sono arrivati imprenditori fiorentini a comprare la società, conoscevano bene la situazione. È il problema forse di piazze umorali, come anche Roma e Napoli, che storicamente hanno vinto poco.

Lo striscione serve per ribadire che comunque il tifoso sta sul pezzo tutta la settimana, non si va da domenica a Palermo a domenica a Reggio Emilia. La gente ci sta male per una settimana. Tanti tifosi hanno già lasciato per quest’anno, altri fanno come si faceva al militare: contano i giorni che mancano alla fine della stagione

67
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
rotlf
Ospite
rotlf

I chiaccheroni del tifo mi stavano sulle balle già ai tempi del CAV figuriamoci adesso.

Cliente
Ospite
Cliente

neanche uno spillo gli dò con me falliscono. Preferisco il CS Lebowski

Fabio
Ospite
Fabio

Giusto contestare dopo l’orrenda prestazione di domenica, giusto anche chiedere sempre la presenza di un rappresentante della società sia in casa che in trasferta, che vada anche negli spogliatoi, questa figura potrebbe benissimo essere anche Antognoni, altrimenti non so cosa l’hanno preso a fare in società, detto questo mi sembra però che si vada un po’ fuori dalla realtà, il Palermo già retrocesso e praticamente senza proprietà, visto che Zamparini non c’è più ma il nuovo non è ancora ufficiale, ci ha dato una lezione di impegno e grinta, queste cose è l’allenatore che deve trasmetterle, non il Presidente, con… Leggi altro »

Lorenzo69
Tifoso
Lorenzo69

mi associo con chi ha chiuso per il momento con la Viola….l’amore è eterno, ma aspetto che i della valle vendono per tornare a tifare ….mi fa troppo schifo questa società, e lo dico con estrema franchezza …. periodaccio maremma cane …e lungo, TROPPO LUNGO!!!!

Vercuronio
Tifoso
Famed Member

io mi ricordo di qualche nome che fu incalzato… e incalzato bene desolati, speggiorin…. non dico di arrivare a quei livelli, ma un po’ di pepe al c#[ç sarebbe una terapia d’urto, visto che in campo ci anno loro

rep
Ospite
rep

sono distaccati , sono lontani , hanno lasciato
la società in mano ad un tizio che non sa nulla
di calcio , nulla di Fiorentina , e come non bastasse ,
hanno ( ri ) preso come DS un personaggio
assurdo , che fa intrallazzi con Ramdani e nient’altro ,
mentre nel frattempo il giubilato Pradè
ha preso uno Schick a 4 mln , che adesso ne varrà
una trentina….facci un piacere Diego : sparisci ,
prima che tu faccia altri danni . Altrimenti sarà
un guaio .

Matteo
Ospite
Matteo

Io sono lo stereotipo del CLIENTE ABBONATO di Fiesole, che non ha più voglia di vederli (nè alla tv nè dal vivo) e che dal 2017 NON VIENE PIU’ ALLO STADIO, nonostante il viola ce l’abbia sotto pelle………ma quello che è più grave è che non ne sento proprio la mancanza………..

1_cliente
Tifoso

Inutile chiedere che siano presenti, che investano, che incontrino i tifosi, che incalzino i giocatori, che vadano negli spogliatoi…. se non l’hanno fatto in 16 anni, non lo faranno mai, non sarà uno striscione, un post o un coro a fargli cambiare idea.
Zero investimenti, zero trofei: mi pare tutto perfettamente lineare.

L’unica cosa per cui saranno ricordati è l’affettuosa relazione con tale Moggi http://www.repubblica.it/2006/05/sezioni/sport/calcio/serie_a/verbali-inchiesta/verbali-inchiesta/verbali-inchiesta.html

Per il resto, io non mi stupisco certo che qualche migliaio di tifosi non vadano più allo stadio… ma che ce ne siano ancora che vanno

ALE68LEBAGNESE
Tifoso

A CONTESTARLI A MOENA??? MA ANDATE ALLE SPIAGGE BIANCHE.VU STATE MEGLIO E VU SPENDETE DI MENO………..

Matthew
Tifoso
Active Member

Un mese che non scrivo un messaggio, week end fuori e nemmeno sapevo contro chi si giocava. Zero voglia di polemiche, dopo 20 anni di “mai persa una partita” questo è quello a cui sono arrivato, apatia delusione e disullusione, distacco e grigiume. Aspetto i soliti messaggi di m**** tipo “sei gobbo” o “allora non sei un vero tifoso”, magari dai lecca******* tipo Polpo o Dono, o da un resuscito Tritacojones. Arrivi ad un certo punto in cui, se la tua passione è ostaggio di bugiardi ipocriti senza cuore, allora ben decidi di non far saltare un weekend fuori, o… Leggi altro »

Articolo precedenteObiettivi, bufera social su Augustin: mette il like al post di Balotelli, e i tifosi…
Articolo successivoFiorentina Women’s, sabato al Franchi festa scudetto: biglietti a 1 euro
CONDIVIDI