De Sisti: “Scudetto nel ’69? Straordinario e inaspettato”

5



Giancarlo De Sisti​ così sul ricordo dello scudetto del ’69 a Lady Radio: “Alla vigilia di Juventus-Fiorentina c’era indecisione su cosa fare e Pesaola ci portò all’ippodromo dove correva il cavallo di Maraschi. Non c’erano le premesse per fare un campionato da scudetto, il lavoro fatto nella nostra testa da Pesaola fu decisivo, ci convinse che i giovani potevano essere primi attori se ne avessero avuto la convinzione.”

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Maurizio milano
Ospite
Maurizio milano

GRAZIE GRAZIE GRAZIE
ANCHE PER QUELLO RUBATO DAL 82

2-3-08
Ospite
2-3-08

Per me, caro Picchio, di scudetti ne hai vinti due: uno in campo e uno in panchina

tittibello
Ospite
tittibello

avevamo una difesa da brividi, Rogora il mastino, Brizi insuperabile di piede e di testa, e poi Ferrante maestoso per fisico, senso della posizione, piedi buoni e anche goleador. Mi piange il cuore pensare che la Fiorentina, da molti anni ormai, non acquista più difensori che assomiglino almeno un pò a quelli. saluti viola.

Rothbard
Tifoso
Member
Murray Rothbard

Superchi, Rogora, Mancin, Esposito, Ferrante, Brizi, Chiarugi, Merlo , Maraschi, De Sisti, Amarildo

Fagiano
Ospite
Fagiano

Onore ai campioni

Articolo precedenteEuropa League: le due semifinali di ritorno per raggiungere Stoccolma
Articolo successivoLa finale di Europa League sarà Manchester United-Ajax
CONDIVIDI