Delio Rossi a FI.IT: “Pioli? Esonero solo se non ha più in mano il gruppo. Questa Viola è diversa dalla mia. Chiesa si può vendere, ma…”

14



L’ex tecnico della Fiorentina commenta il momento della squadra di Pioli, e la possibilità di esonero del tecnico viola. Sul confronto con la sua Viola…

Clima teso in casa Fiorentina, con il faccia a faccia tra proprietà, società, tecnico e squadra in programma nelle prossime ore. A Fiorentina.it interviene Delio Rossi, allenatore della Fiorentina 2011/2012, squadra che alla 31° giornata aveva solo 3 punti in meno di questa Viola: “La Fiorentina è in una situazione un po’ particolare, non può lottare per posizioni che contano ed è salva, è la situazione peggiore. Gioca, ha qualità, ma le distanze sono lunghe tra i giocatori. Non so se è un problema fisico. Al discorso di motivazioni ci credo poco: non so se il fatto fisico non permette di fare quello in cui riesci, e sembra una squadra svogliata. Credo sia più un fatto fisico ora, e che la squadra sia scarica”.

Ieri è ripartita la contestazione contro la proprietà: “I Della Valle hanno investito tanto, ora stanno facendo un altro ragionamento e stanno lavorando su una squadra futuribile. Anche perché dal punto di vista economico non possono competere con squadre inavvicinabili: la Juve, le milanesi e le altre. Stanno facendo un discorso logico, con giovani che un domani potranno essere giocatori importanti. Ma con i giovani ci saranno sempre alti e bassi. Con un po’ di pazienza puoi scoprire nel giro di qualche anno giocatori che fanno la differenza, come Chiesa”.

La posizione di Pioli è in bilico, si è parlato anche di esonero: “Di solito quando scegli di mandare via un allenatore, a 7 giornate dalla fine, lo fai se il tecnico ha perso il gruppo. Ma se il gruppo sta con l’allenatore secondo me non ha senso. Ma sono valutazioni generali, da distanza. Ci deve essere una motivazione per mandare via l’allenatore, non può essere solo la mancanza di risultati. Se il gruppo poi non lo segue più, ha un senso. Sennò lo troverei stupido. Ma sono valutazioni che devono fare chi sta al campo dalla mattina alla sera. Se l’allenatore non è più credibile nei confronti del gruppo giusto cambiare, sennò no”.

La classifica per la Fiorentina dice 10° posto: è la posizione giusta per i valori dei viola? “Sicuramente potevi avere qualche punto in più, potevi essere 8° invece che 10°, ma i giocatori sono quelli. Forse c’è solo l’Atalanta che sta facendo meglio rispetto al valore dei giocatori, le altre sono in linea e anzi sono leggermente sotto. La posizione in classifica rappresenta il valore delle squadre secondo me”.

Questa Fiorentina ha 3 punti in meno della ‘sua’ Viola del 2011/2012: ci sono alcune analogie? “No, sono due squadre completamente diverse. Questa è una Fiorentina futuribile, quella mia era una Fiorentina di passaggio. Poi la storia l’ha confermato. Quella era una squadra in declino, di passaggio. Era una Fiorentina che non aveva senso dopo la squadra che la gente aveva visto, con Mutu e gli altri, che andava in Champions e lottava costantemente per l’Europa”.

Questa Fiorentina quindi può tornare a lottare per l’Europa? “Sì, può tornare a lottare per l’Europa, ci sono dei valori. Chiesa, Veretout, Pezzella e gli altri, giocatori che hanno dei valori. Ogni anno ci metti dei giocatori, se questo è il progetto della società si può tornare a lottare per l’Europa. Chiaro che se si comincia a vendere e ogni anno ricambi sempre, resta il problema. Chiesa via? Puoi anche vendere, bisogna vedere chi prendi. Ci vuole potenzialmente un altro Chiesa che tra due anni diventa forte come lui. Qui sta la bravura di chi allena ma soprattutto di chi prende i giocatori. Un allenatore può tirar fuori le qualità di un giocatore, ma se ce le ha… sennò mica è Re Mida”.

Tornando indietro negli anni, ha rimpianti per com’è finita con la Fiorentina? “Rimpianti sì, perché non ho portato a termine il compito di salvare la Fiorentina in quell’anno complicato. E poi per come ci siamo lasciati, è stato qualcosa di extracalcistico”.

14
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
zinzo
Ospite
zinzo

DELIO TORNA !!! DUE LABBRATE NE AVREBBERO BISOGNO ANCHE I DELLABALLE !!!!!

i'giannelli
Ospite
i'giannelli

I della balle stanno facendo un discorso logico con giovani che un domani potranno essere giocatori importanti…ma se ogni anno questi giocatori li vendono e ripartono da zero comprando nel frattempo anche scarsi e mezzi giocatori…la verita’ e’ che qui conta solo spendere poco, si ha il braccino corto per mentalita’ e se la mentalita’ non cambia il risultato e’ il continuo ridimensionamento senza ottenere alcun risultato…un’analogia puo’ essere fatta con un’altra squadra che ha anch’essa un presidente italiano…preziosi…siamo come il genoa…

Sempreviola93
Tifoso
Predico Il futuro

Dentro subito Montella, o Beppe Iachini per traghettare fino a giugno…

MdH
Ospite
MdH

Sempre uno di noi Delio!

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

Ho contestato Pioli sin dalle prime uscite, tuttavia trovo assurdo sostituirlo a 7 partite dalla fine. Solo se avessimo l’ok del mister futuro, ci sarebbe una ragione plausibile. Forse andava licenziato a fine girone d’andata, ma….

Patrizio
Ospite
Patrizio

Rispetto per l’uomo, ma come allenatore della Fiorentina è stato il peggiore degli ultimi 15 anni!

Lore
Ospite
Lore

ma la mascella di Lijaic ce l’hai sempre imbalsamata in salotto?

AntoNiche
Ospite
AntoNiche

Io a Lijaic di cazzotti glie ne avrei dati più di uno.

Franciaviola
Tifoso
Noble Member

io prenderei Ranieri

conte_mascetti
Ospite
conte_mascetti

io spero che abbia vinto la causa con i della valle!!!! esser licenziati per un ceffone e’ il massimo!!!!!

passia
Ospite
passia

Grande Delio Rossy-Balboa!! Uno che ci sentiva… non mi scorderó mai le 2 vittorie contro la Roma quell’anno… hai avuto sculo, mi sarebbe piaciuto vederti alla guida della Viola dall’ínizio della stagione (ma Sancho Corvo preferí tenere Miha, che cervello…).

Aspetta & Spera
Ospite
Aspetta & Spera

Parabola emblematica, da Delio Rossi a …Delio Rossi/pioli il livello della squadra e del tecnico quello è…l’unica costante, dopo quasi 10 anni , è la proprietà marchigiana, quindi tirando le somme…il massimo è questo che viene fuori…zero titoli, zero tutto…

gore
Ospite
gore

avevte tolto completamente la passione che ci contraddistingueva. Ieri non l ho vista e neanche mi è pesato… in tanti anni di tifo non credevo di poter dire una cosa del genere. Ci avete fatto diventare come voi. Degli aziendalisti. Una volta dopo questo scempio sarebbe venuto giu lo stadio, Ora ci tornano la domenica dopo in 35k come se niente fosse successo.

antonio del giglioantonio del giglio
Ospite
antonio del giglioantonio del giglio

Adesso ci si domanda, ma cosa? Questi sono i risultati di una politica scriteriata portata avanti da settimane. Il DS del Napoli viene a Firenze per trattare l’acuisto del Francese,(ma per chè non parliamo del centrocapista che ci negarono lo scorso anno? da mesi si sta parlando della cessione di Biraghi al Milan. Siamo diventati il supermecato della seria A. E poi ci si domanda cosa sucede?.SI tratta dei riscattii di gente che già gioca con la Fiorentina, non sappiamo se tizio e caio e sempronio, verranno riscattati? Ma dove andiamo? Ci vuole serietà e costanza, i calciatori non sono… Leggi altro »

Articolo precedenteOrsolini possibile contropartita della Juve per Chiesa. Ma la Fiorentina…
Articolo successivoAncora Cecchi Gori: “Nel calcio indispensabile l’elemento umano. Antognoni vero cuore viola”
CONDIVIDI