Della Valle assolti: non fu falso in bilancio. Cadono le accuse di Gazzoni Frascara

dal Corriere Fiorentino

6



Cadono le accuse di falso in bilancio e di ostacolo alla vigilanza per i fratelli Della Valle, i componenti del Cda e del collegio sindacale della Fiorentina. Così ha deciso ieri il gup Alessandro Moneti che ha messo la parola fine sulla vicenda del presunto mancato accantonamento in bilancio da destinare all’eventuale risarcimento dovuto al Bologna per Calciopoli. Come riporta il Corriere Fiorentino, dopo due ore di camera di consiglio, il giudice ha spazzato le accuse per Diego Della Valle, imputato come amministratore di fatto, Sandro Mencucci, l’attuale presidente della Fiorentina Mario Cognigni e altri tredici dirigenti del club viola, accogliendo la richiesta del procuratore aggiunto Luca Turco.

L’inchiesta era partita dalla denuncia della Victoria 2000, società che controllava il Bologna calcio del patron Giuseppe Gazzoni Frascara. La squadra rossoblu fallì e poi retrocesse nel 2005. Il presidente accusò i vertici della Fiorentina di non aver accantonato nel bilancio chiuso il 31 dicembre 2015 una quota a perdita, in previsione della somma — su cui è ancora in corso un giudizio civile — che avrebbe dovuto versare al Bologna per i danni subiti da Calciopoli. «Sono uno dei pochi che ha denunciato — disse nel 2017 — e l’unico che ha avuto il coraggio di dire che i campionati dal 2004 al 2006 sono stati falsati da un’organizzazione che è stata condannata dalla giustizia sportiva e anche da quella ordinaria. Ma a me devono ancora risarcire danni pecuniari per circa 70 milioni di euro. Anche la Cassazione ha stabilito che quel risarcimento ci spetta». In realtà, la Suprema Corte aveva rimandato al giudice civile di Roma e alla corte d’appello di Napoli la verifica di eventuali risarcimenti e la loro quantificazione per indennizzare le società danneggiate da Calciopoli.

Da qui partirono le cause civili che ancora non si sono chiuse con sentenza. Gazzoni aveva chiesto 113 milioni di euro di danni sia alla Fiorentina sia alla Juventus. Intanto l’inchiesta penale è andata avanti. Al termine delle indagini, nel settembre 2017, il procuratore aggiunto Turco e il pm Christine Von Borries avevano sollecitato l’archiviazione, ma il gip Matteo Zanobini aveva rigettato la richiesta e disposto l’imputazione coatta per i 16 componenti del Cda. Tutti gli imputati, di fronte al nuovo gup, hanno chiesto e ottenuto di essere processati con rito abbreviato. Ieri, la sentenza di assoluzione.

«Il giudice ha riconosciuto che i bilanci della Fiorentina erano corretti, così come aveva fatto la Procura quando chiese l’archiviazione», è il commento dell’avvocato Antonio D’Avirro difensore di Diego Della Valle e dell’intero Cda. Soddisfatto anche il direttore generale viola Pantaleo Corvino: «Mai avuti dubbi sull’onestà dell’operato della famiglia Della Valle».

6
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Il lenzolaio
Ospite
Il lenzolaio

Questo per i potenziali acquirenti può essere un’incentivo!

ema
Ospite
ema

Chi attacca DV di falso in bilancio e’ una capra . Si posson9 mettere a bilamcuo cifre certe altrimenti mettono tutto. la cos noni stupisce. del falliment9 del Bologna nom sa fare uñ bilancio e attacca dv . NON. CE UÑA SENTEMZA CHE OBBLIGA DV A PAGARE. Che cifra deve mettere. .a bilancio DV ?

petos brill
Ospite
petos brill

Gombloddo! I brescritti amiketti di moggi anno pakato i ciudici! Lotito santo subito! lekkavalle! brescritti brescritti brescritti!

Lucabilly1963
Tifoso
lucabilly1963

A parte l’oscenitadelle argomentazioni e la durata del procedimento, ma c'e davvero qualcuno che pensava che i DV, da fini imprenditori che sono, cascassero in un giochino contabile da bambini? Possono essere contestabili a livello sportivo, ma difficilmente a livello imprenditoriale. Poi, Gazzoni Frascara, che per non far dispetto alla giuve, accusa anche l’ACF. Roba da criminali e il danno subito dall’ACF si e` riverberato per anni anche sulla Fiorentina. I giornalai bolognesi hanno mai indagato in questo fascicolo creato ad arte da un loro protetto?

contailpelo
Ospite
contailpelo

i della valle e la fiorentina sono state le vere danneggiate da quelli delinquenti … per quanto riguarda gazzoni frascara gli vorrei fare sempre la stessa domanda dove era cosa faceva cosa pensava e soprattutto quando si sarebbe indignato dei torti che subi’ la fiorentina( 39) quando la fiorentina fu trascinata letteralmente dal 5 posto fino al 3ultimo? ma un giornalista magari di bologna perche’ questa semplicissima domanda non la fa’?

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Ma senza stare a farla tanto lunga. Gazzoni Frascara si chiedesse come ha fatto a perdere tutte le partite alla fine, finendo a fare uno spareggio, dove per giunta l’altra squadra era PIENA di squalificati e nonostante questo (che già basterebbe) non riuscire a vincere.
Cioè, il Bologna ha avuto lo spareggio per rimanere in A, se lo ha perso, cosa c’entra la Fiorentina?

Articolo precedenteSportiello, idea rinnovo del prestito: l’Atalanta apre. Dragowski andrà a giocare
Articolo successivoRiecco Baba, l’amico ritrovato a caccia di gol. Emozioni per la prima volta da ex
CONDIVIDI