Derby per Badelj. Milan e Inter lo vogliono. E rispuntano Faragò e Isla

di Giampaolo Marchini - La Nazione

18



Badelj e la Fiorentina. I titoli di coda su questa storia potrebbero essere più vicini di quanto si pensi. Il primo vero bivio ci sarà a gennaio, e non solo, perché il giocatore e il suo procuratore hanno deciso di non rinnovare l’accordo in scadenza nel 2018. Corvino ha proposto il prolungamento, ma la risposta è stata negativa. Non una novità. Come una novità non è la corte serrata di Montella, soprattutto quest’estate. Ma le richieste viola – circa 12 milioni di euro – hanno di fatto chiuso una possibile trattativa.

Sulle tracce del croato non c’è però solo il Milan. Già, perché con l’arrivo di Pioli sulla panchina nerazzurra l’attenzione dell’Inter si sarebbe spostata proprio sul centrocampista viola. Il nuovo tecnico voluto per risollevare le sorti dell’ex squadra di De Boer avrebbe fatto due nomi: Biglia e, appunto, Badelj. Complicato arrivare al regista laziale, più facile arrivare al numero 5 viola, considerati i segnali che per tutta l’estate sono stati lanciati dal suo procuratore, pronto a esternare un giorno sì e uno pure. Il giocatore, però, getta acqua sul fuoco – come normale che sia – respingendo qualunque indiscrezione sul futuro, lasciando però aperta la porta agli scenari ipotizzati. Dal ritiro della Croazia, infatti, Badelj ha replicato così a un suo ipotetico addio: «Sono concentrato al massimo sulla Fiorentina, sono felice a Firenze. Sono soddisfatto, poi vedremo in inverno, non ci penso adesso», le parole, riportate da Sportske Jutarnji. E poi: «Non è il momento di parlare con la Fiorentina. Sono solo parole della stampa, non so niente. Ripeto, sono felice alla Fiorentina. Andare in un club con più ambizioni della Fiorentina? Per quanto ne so, la Fiorentina è molto ambiziosa, ma i desideri sono una cosa e la realtà a volte è un’altra». E le pretendenti si aggrappano proprio alle ambizioni del giocatore per strapparlo a Sousa.

La Fiorentina, nel frattempo, si sarebbe mossa per cercare alternative in mezzo al campo e consegnare al tecnico portoghese pedine in grado di puntellare il reparto. Tornano di moda due nomi inseguiti durante l’ultima sessione di mercato: Paolo Faragò del Novara e Maurico Isla del Cagliari. Il primo rappresenterebbe anche il futuro, considerato che è un classe ’93. L’ex juventino, invece, sarebbe un innesto di esperienza per dare solidità anche alla corsia di destra, pur avendo caratteristiche per giocare in mediana. In attacco resta sempre da monitorare la posizione di Zarate, che potrebbe lasciare la Fiorentina a gennaio soprattutto se dovesse continuare a collezionare una panchina dietro l’altra.

18
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
fil65
Ospite
fil65

ormai , leggere i nomi dei possibili acquisti della Fiorentina , da ormai 2
anni , provoca lo stesso entusiasmo che si prova in mezzo ad una
fila chilometrica in autostrada sotto il solleone….ma i DV hanno intenzione
di continuare così per parecchio tempo ? Perchè se così fosse , sarebbe
un bel pasticcio….altro che zona europea , non la rivedi più l’Europa
per diversi anni….non tanto per Badelj , ma è la situazione generale
che mi pare non molto promettente , per usare un eufemismo….
ormai la filosofia del vivacchiare sta arrivando al compimento ,
alla massima espressione….

Www.casaccaviola.com
Ospite
Www.casaccaviola.com

Se badely va via a gennaio , visto che è anche particolarmente demotivato, non penso sia un problema. .. l’importante sarà monetizzare il più possibile e reinvestire in sostituti all’altezza …….. AAAAcerco e compro Vecchie VECCHISSSIME maglie Fiorentina, contattatemi ad [email protected]

didus
Ospite
didus

..se badelj va via a gennaio SI TRATTERA’ DI UN CHIARO E ULTERIORE RIDIMENSIONAMENTO dopo il mercato estivo a costo zero ……punto.

mauro dessy
Ospite
mauro dessy

isla…? ma se è tutte le domeniche il peggiore in campo!ma vogliamo essere seri una volta tanto?

Paolo-Carrara
Ospite
Paolo-Carrara

Vendere a 10/12 con l’intento di spendere poi 2/3 tanto
per tappare il buco, neanche a pensarci !
Una volta tanto Sousa va aiutato, non massacrato.
Se si deve comprare attingiamo anche dal mercato interno ma personaggi seri, capaci e giovani: lo so
che è costoso, ma anche il ns. Presidente Andrea questa volta deve dare un segnale deciso e tangibile,
che contenti tutti !!!!!!!!!!!!!!!!

Matthew
Tifoso
Active Member

Solo grazie alle allucinanti distorsioni di un calcio italiano men che mediocre, di una Fiorentina piatta e noiosa per talento e classe dei singoli, e di un procuratore che sulla base di una mezza manciata di partite decorose dell’anno scorso (quando tutto filava liscio) ha costruito l’immaginario di un talento mai esistito, si può inscenare il sopracitato “Derby”. Bradipelj, dozzinale in tutto, inesistente nella personalità, incapace di assist e verticalizzazioni, di saltare l’uomo e di tirare in porta in modo vagamente più che penoso, lento come pochi e senza reali doti di interdizione. Quasi mai le esigenze di questa distaccata… Leggi altro »

didus
Ospite
didus

..vedi MATTEW condivido la tua amarezza ma se vendi badelj impoverisci la rosa e PUOI SCORDARTI SOSTITUTI ALL’ALTEZZA A GENNAIO.

andrea
Ospite
andrea

isla andrebbe bene, mi ricordo una volta a udine ci fece un s…. come una casa; faragò è un’incognita, i giocatori di serie b non sai mai cosa possono fare in serie a

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
ALE68LEBAGNESE

lasciate stare isla,PIGLIAMO FARAGO’ DEL NOVARA – ZARATE UN SI CAPISCE PERCHE’ UN DEBBA GIOCARE MAI,VISTO CHE E’ UNO DEI POCHI IN GRADO DI SALTARE L’UOMO E CONCLUDERE A RETE – BADEGI FACCIA ICCHE VOLE,PER ME STAREBBE IN TRIBUNA FINO A GIUGNO 2018

tresantiviola
Ospite
tresantiviola

Vendere Badelj ci puo stare per tutti i vari motivi contrattuali e poi è un discreto giocatore non un’incedibile che purtroppo in Fiorentina non ce ne sono piu da tempo ,ma per sostituirlo si torna li i nomi che circolano sono migliori di Badelj ? Questi non mi sembrano, probabilmente non saranno nemmeno quelli veri,ma rientrano nella solita tipologia di prendere la scommessa che costa il giusto o proprio quello per spendere poco ,con questo si puo prendere anche la scommessa ma di alto livello che costa ma è molto piu difficile da sbagliare e poi se va bene un… Leggi altro »

Tiziano
Ospite
Tiziano

Zarate è l’unico che salta l’uomo, tira in porta e … segna. Eccessivamente innamorato del pallone per sfondare ad alti livelli, ma, visto il rachitico organico della Viola, non abbiamo di meglio. Se partisse lui, dato che i cordoni della borsa sono, al solito, serrati, chi avremmo davanti? Sempre che Sousa voglia vincerle le partite. Badelj, dopo i progressi della scorsa stagione, si è nuovamente accartocciato. Scarso che sia veramente o che invece finga per farsi mandare altrove, il suo tempo alla Viola è scaduto: venderlo, ma solo all’estero non ad una nostra concorrente ( Salah alla Roma ancora mi… Leggi altro »

didus
Ospite
didus

…SU ZARATE COSTATO A 29 ANNI QUALCHE MILIONE ti chiedo: perche’ con le qualita’ che ha non ha mai piu’ giocato in un squadra importante dai tempi della lazio?

Van gogh
Ospite
Van gogh

Mio nonno diceva “per forza ‘un si fa’ neanche l’aceto ” Chi è attaccato solo ai soldi e per niente alla maglia VIA SUBITO!!!!!!!

Ilgatto
Ospite

Guarda che a fare esattamente come tu dici non si manda in campo la squadra…..

Purpleisthecolor
Ospite
Purpleisthecolor

Purtroppo, oggi, sacrosanta verita’! Torneranno gli anni belli.

jon München
Ospite
jon München

Badelj come Ilicic alterna periodi eccellenti a periodi di letargo….
Si potrebbe anche vendere ma poi se si sostituisce con un “Verdu´” qualunque allora meglio tenerselo fine a fino stagione….

Van gogh
Ospite
Van gogh

Mio nonno diceva “per forza ‘un si fa’ neanche l’aceto”. Chi è attaccato solo ai soldi e per niente alla maglia vanno mandati VIA SUBITO!!!!

Gualtiero
Tifoso
Gualtiero da Milano

Ecco facciamo una bella astina per il bradipo.Chissa’ che una delle due non abbocchi!Isla (ma anche Farago’) lasciamoli perdere.Di fuffa ne abbiamo già abbastanza.

Articolo precedenteProgramma di oggi: Si torna a lavoro. Squadra in campo al pomeriggio
Articolo successivoLa strana storia di Baba. Segna più di Kalinic, ma Sousa lo tiene fuori
CONDIVIDI