Di Biagio: “Berardi, Bernardeschi e Donnarumma i giovani itailani più forti”

    0



    Di BiagioGigi Di Biagio, ct dell’Under 21, ha parlato al Corriere dello Sport:

    Chi sono i giovani più forti che ha allenato in questi anni? 

     

    «Tanti. Ora mi viene da dirle sicuramente Berardi, ma non lo scopro io che è un campione. Poi Bernardeschi e il sorprendente Donnarumma, così maturo a un’età così giovane. Un tecnico si deve dire fortunato quando ha la possibilità di allenare talenti così. Io lo sono stato». 

     

    Qual è lo stato del nostro calcio giovanile? 

     

    «Molto più positivo di quanto si creda. Dall’under 15 all’under 21 in qualsiasi torneo ce la giochiamo. I talenti, la cultura calcistica ci sono. Il problema è che questi giovani giocano poco nelle loro squadre di appartenenza». 

     

    E’ quanto ha denunciato un ragazzo della Lazio venduto all’estero. Perché non si fanno finalmente le seconde squadre? 

     

    «Se ne parla da quindici anni ma non si muove nulla. Burocrazia, interessi, pigrizie impediscono che si vari questa riforma che sarebbe essenziale per far scendere in campo in tornei veri i nostri ragazzi migliori. Negli altri Paesi a diciannove anni sono in prima squadra. Da noi, forse per la competitività del nostro campionato, questo coraggio di rischiare non è facile averlo. Si va sul sicuro, c’è molta pressione, bisogna fare risultati. Si ha poco tempo per sperimentare. Ma così i nostri vivai ne risentono».