Di Livio Jr ha rinunciato ad effettuare le contro analisi

12



Lorenzo Di Livio ha rinunciato alle controanalisi e ha chiesto di essere ascoltato il prima possibile. Sarà ascoltato dalla procura nazionale antidoping il 5 giugno alle ore 13. Il giocatore della Ternana, figlio dell’ex calciatore della Juventus Angelo, è stato sospeso dall’antidoping per la positività al metabolita THC, un derivato della cannabis, in un controllo Nado Italia effettuato il 6 maggio scorso dopo Vicenza-Ternana. Lo riporta Ansa.it.

CONDIVIDI

Commenta la notizia

12 Commenti on "Di Livio Jr ha rinunciato ad effettuare le contro analisi"

avatar
ultimi più vecchi più votati
RIC
Ospite
Member

S’è FATTO UNA CANNA…E’ STATO FAVA, MA ERA UNA CANNA…IL DOPING CREDO SIA ALTRO

Paolo
Ospite
Member

Di Livio..passala !

alebg
Ospite
Member

Ha 20 anni,e’ stato un cretino,ha sbagliato e paghera’…
Alla fine s’e’ fumato un cannone,non si tratta certo di droghe pesanti o tantomeno doping.

mixr
Ospite
Member

Con tutto il rispetto per il padre e per la sua carriera,sono veramente sconcertato dell’accaduto.Non vorrei ma non posso ripensare a scenari del recente passato e se non mi dilungo è solo perchè non voglio continuare ad essere tacciato di antiiuventinità.

Mastrolindo
Ospite
Member

Molto semplice , squalifica a vita e stop….uno sportivo, specialmente un calciatore anche di infima lega o categorie minori come lega pro dovrebbe dare l’ esempio.

Nippur
Ospite
Member

Figlio di..ex calciatore della Juventus…. poi guardi la foto e vedi un giglio.. … ‘mazza che articolo…. prendete le distanze forse, dico forse, in maniera inelegante?!

GattoViola
Ospite
Member

Stavo pensando.. … …. una canna avrebbe lasciato nell’organismo ben più di un solo derivato della cannabis, avrebbero dovuto trovare anche thc, thc delta 9 , cbd, cbn ecc ecc.
Magari ha preso qualcos’altro e questo qualcosa conteneva quel solo derivato della cannabis.

Comunque chisseneferga.

Potini
Ospite
Member

Dipende dalla canna. L’erba che gira adesso da queste parti adesso è molto diversa da quella, ad esempio, che fumano in Jamaica. Non è un prodotto naturale, ma geneticamente modificato per “sballare” di più e creare dipendenza. Quindi, prima di dire che è giusto legalizzare, diamoci delle regole ben precise, o si rischia di rovinare una generazione.

Miskin
Ospite
Member

La generazione è bella che rovinata. Legalizzare è l’unico modo per avere speranza di salvare il salvabile. Meglio un prodotto che gira incontrollato di uno che viceversa ben controllato girerebbe? Meglio dare soldi allo Stato Mafia che allo Stato Istituzione? Meglio farne aleggiare il fascino del proibito o renderla una delle tante – costose – normali attrattive, da scegliere per passare il tempo, che offre il mercato?

Legalizzare, che piaccia o meno, è l’unica soluzione sensata. O si preferisce istituire rastrellamenti anti-tossici in stile Filippine?

Uno della generazione rovinata

Potini
Ospite
Member

Miskin, io sono d’accordo sul legalizzare, però con regole precise. Scuse come “E’ un prodotto naturale” che si sentono a giro non vogliono dire niente: anche l’uranio è naturale e di sicuro non fa bene. Sicuramente se alcool e sigarette sono legali, dovrebbe esserlo anche la cannabis, ma stai tranquillo che i ragazzi si butterebbero su cocaina, extasi e qualsiasi altra sostanza proibita.

Uno che non fuma neanche le sigarette.

GattoViola
Ospite
Member
Mi scusi signor Potini ma, la modifica genetica della cannabis è una bufala bella e buona, è verissimo che ci sono varietà di cannabis molto più potenti di quelle che si trovavano una volta ma sono piante derivate da incroci e dalla selezione dei suddetti incroci, che poi sono stati coltivati in ambienti intensivi con conseguente innalzamento della produzione di fiori, resina e tutte le sostanze in essa contenuta, la canapa OGM ancora non esiste, ma sono sicuro che la cara Monsanto provvederà presto a questa mancanza. Pensi che oggi esistono incroci di piante dichiarati al 30% di thc, che… Leggi altro »
Girolamo Savonarola
Ospite
Member

….uuuuh l’hanno beccato a fassi una canna…uuuuh
sai che correva meglio..si

Articolo precedenteQui Pescara, Gilardino e altri tre ancora a parte
Articolo successivoVergine: “Per costruire giocatori da Serie A ci vogliono 10 anni, per rovinare tutto poco”