Di Livio: “Viola, c’è da fare in fretta. Ribery come CR7. Commisso, che colpo con Chiesa”

6



L’ex esterno di Fiorentina e Juventus parla delle due squadre e dei singoli viola, concentrandosi sul francese e sui giovani talenti in crescita.

Angelo Di Livio, ex Fiorentina e Juventus, parla così alla Gazzetta dello Sport: «Chi rischia di più? La Fiorentina, non c’è dubbio. La solidità della Juve non dipende dall’allenatore: funziona la società, il resto viene da sé. Certo, Sarri troverà qualche difficoltà, ma sarà protetto dall’ambiente. Per i viola no, tutto è diverso e bisogna fare in fretta: Firenze ha bisogno di tanti fatti e poche parole. Ma a Commisso dobbiamo riconoscere un merito: ha ridato passione ed entusiasmo».

COMMISSO. «È un tipo simpatico, genuino, come piace a me. Ribery, anche se non è giovanissimo, può essere in piccolo quello che Cristiano è stato per la Juve: il talento su cui tutti puntano gli occhi. E il francese una piazza così passionale forse non l’ha mai vissuta. Ma il vero colpo di Commisso è l’aver tenuto Chiesa. Fede l’ho visto crescere, da bambino giocava con mio figlio dietro alla porta del Franchi: so bene quanto possa ancora dare. Ma da Sottil a Castrovilli, Montella ha tanti giovani di qualità: a lui il compito, non facile, di amalgamarli in tempi rapidi».

CHIESA E BERNA. «Chiesa non è partito benissimo e può fare molto meglio, anche se in Nazionale ho già visto segnali di ripresa. A volte ci dimentichiamo che è solo un ‘97: un po’ di alti e bassi sono normali. Bernardeschi è più grande e l’anno scorso aveva dato molti segnali di maturità: era prevedibile che con il cambio di allenatore Douglas Costa avesse più minuti, ma Berna deve stare tranquillo: ha grandi doti atletiche, come esterno destro che rientra è perfetto nel gioco di Sarri».

CHIESA ALLA JUVE? «Non so, di certo è un giocatore da Juventus. Dovrà valutare lo spazio che eventualmente avrebbe a Torino o, nel caso scegliesse l’Inter, la sua compatibilità nel 3-5-2 di Conte. A me interessa che resti in Italia: un giocatore così non possiamo perderlo».

NUOVI DI LIVIO? C’è qualche soldatino in campo in cui si rivede? «No, ne vedo pochi che crossano come me: sa quanti gol avrei fatto fare a Cristiano?»

6
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Brodolini Arturo
Ospite
Brodolini Arturo

Fast, fast, fast una bella sega. Qui mi pare che andiamo slow, slow, molto slow. Comunque sempre e comunque forza viola!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

marco mattei
Ospite
marco mattei

Quando la finirete di riesumare questo spregevole personaggio ? Ruffiano come pochi, gobbo, romanista o fiorentino a seconda di chi lo intervista…ma come fate a sopportarlo ancora ?

zonomorelli
Ospite
zonomorelli

Per me basta che sia viola anche solo per una parte.
E comunque mi sa che sei più gobbo di lui,

Daniele
Ospite
Daniele

Ben detto! Certi soggetti, prima di offendere in piena libertà, dovrebbero mettere a disposizione i loro numeri di cellulare…

steve livorno
Ospite
steve livorno

Grazie ancora Angelo: i tifosi più attenti non possono dimenticare quello che hai dato alla squadra e in quale momento…

Nedo1926
Ospite
Nedo1926

meriterai sempre RISPETTO da parte mia e penso da tutta Firenze, per sempre

Articolo precedenteL’amico di Sarri: “Domani avversario, ma è tifoso viola. Mi ha detto che a fine carriera…”
Articolo successivoAntzoulas a FI.IT: “Bigica una delle persone migliori che abbia mai incontrato. Vlahovic e Montiel faranno parlare”
CONDIVIDI