Difendere il gruppo base e far arrivare a Firenze giocatori di valore: il difficile compito di Corvino. Che operazione con Bruno Gaspar!

95



Il primo è stato ceduto. Anche bene. La vendita di Bruno Gaspar a titolo definitivo, per una cifra tra i 4,5 e i 5 milioni di euro, è un autentico colpo da fuoriclasse da parte dei dirigenti viola. Quando è giusto, bisogna anche riconoscere i meriti altrui. Pantaleo Corvino e gli altri ne hanno parecchi in questo operazione. Per un giocatore che era arrivato a Firenze per fare il titolare, bocciato dopo pochi giorni, rimasto ai margini fino alla fine del campionato e ripartito per il Portogallo senza lasciare traccia di sé riuscire ad incassare questa cifra è ‘tanta roba’.

Certo, il lavoro di sfoltimento della rosa è appena iniziato. Nella lista ci sono Maxi Olivera, Eysseric, Cristoforo, Dragowski, Gil Dias (che ha ancora un anno di prestito che non verrà sfruttato dalla Fiorentina), Sanchez, Zekhnini insieme ad altri giovani. Cessioni che, nella logica dirigenziale, dovranno portare quei soldi che, sommati ai 10 di partenza, permettano a Corvino di operare in entrata. Il tecnico, Stefano Pioli, ha chiesto espressamente l’arrivo di giocatori che portino qualità all’interno della rosa. L’obiettivo è avere 15-16 calciatori potenziali titolari. Ovvero che il livello tra i componenti sia il più possibile uguale senza avere troppa differenza tra prime e seconde linee.

Se quello in uscita è difficile, quello in entrata forse lo è ancora di più. Corvino sta lavorando, in particolare, su tre pedine: quella del portiere, del centrocampista e dell’esterno d’attacco.  Facile a dirsi, più complicato a farsi. In particolare per le prime due. Infatti, quelli sono ruoli che fanno parte integrante della spina dorsale di una squadra. Non si possono sbagliare. Inoltre, sono ruoli anche dove è richiesto un discreto esborso economico. Basti pensare alle valutazione che vengono fatte di Cragno del Cagliari o di Meret dell’Udinese. Sull’attaccante si sono fatti i nomi di Defrel, di El Shaarawi, di Pjaca. Giocatori che senza dubbio accenderebbero la fantasia dei tifosi ma che al momento sono difficili da raggiungere.

Però, nella prima Repubblica di Corvino, il direttore ci abituò a colpi del genere. Speriamo che torni a farne. Per il bene della Fiorentina e dei suoi tifosi. Si prospetta una estate di intenso lavoro. C’è da difendere la base della squadra dalle offerte e dagli attacchi delle altre squadre e, allo stesso tempo, concludere dei colpi importanti.

 

95
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
re_dei_gonzi
Ospite
re_dei_gonzi

Ammesso che sia vero è proprio un successo averlo venduto alla stessa cifra a cui era stato comperato. Certo siamo proprio caduti in basso dover fare i complimenti per un operazione come questa.

scettico
Ospite
scettico

Vorrei fare una domanda a tutti gli estimatori e lecca ciabatte, parlando in termini puramente aziendalistici come piace ormai a molti, mi dite a cosa serve fare tutti questi guadagni faraonici se poi i soldi non vengono investiti in ciò che questa azienda produce, cioè il calcio? che poi è l’unica cosa che, se fatta bene, può farla crescere? grazie

max
Ospite
max

Difendere il gruppo base e fare arrivare a Firenze giocatori di m…. queste le dritte della proprieta’……salvo poi vendere gente valida per farci il tornaconto, come ci hanno insegnato in questi 16 anni…( fra poco tocchera’ a Chiesa , e Veretout,). Il prossimo anno tocchera’ a Pezzella (se confermera’ il buon rendimento..). e cosi via….Non vogliono spendere non c’è niente da fare… Firenze si deve rassegnare …e basta..!!! Gli escono gli occhi dalle orbite quando sentono parlare di 40/50 milioni di euro…..non sanno resistere … perche loro prima cosa dovrebbero essere tifosi, e poi proprietari di una squadra….ed avere delle… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Mamma mia, scrivere che “c’è da difendere la base della squadra dalle offerte e dagli attacchi delle altre squadre” riferendosi ad una banda di raccattati arrivata OTTAVA in uno dei più mediocri campionati che si ricordino dal dopo guerra ad oggi è semplicemente RACCAPRICCIANTE.

 

Silvano I vaia
Ospite
Silvano I vaia

Eppure c’è chi pensa che siamo pieni di campioni..
Comunque tanto bravi o no saranno ceduti per sostiuirli con gente che cosa meno..

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Posso capire che lo pensino gli adoratori degli Amichetti di Moggi, ma che lo scriva un giornalista è il colmo.
Vabbè che tutto è opinabile, ma poi ci sono i NUMERI che “parlano”. E dire che c’è da difendere la base della squadra degli attacchi di altre squadre, come se invece di arrivate ottavi in un mediocre campionato avessimo vinto la Champions, è a dir poco sconcertante.

matteo praga
Ospite
matteo praga

ALLORA ARRIVA UN BIDONE CHE PRATICAMENTE NON VIENE MAI NEANCHE MESO IN SQUADRA PER DISPERAZIONE E SI ARRIVA A DEFINIRLO UN “COLPO DA FUORICLASSE” DEL NOSTRO DS PERCHE MAGARI CI SI è GUADAGNATO SOPRA UN PAIO DI MILIONI O 3 CHE OGGIGIORNO SONO NIENTE…. ORMAI IN PRATICA SI GIUDICANO LE CAMPAGNE ACQUISTI A SECONDA DELLE PLUSVALENZE POI SE SON BONI O BIDONI CHISSENEFREGA TANTO IL POPOLO GHIOZZO INGOZZA TUTTO…. SIAMO ALLA FRUTTA MA PROPRIO ALLA FRUTTA FIRENZE LA STAMPA LA CITTA TIFOSA…

simmi
Ospite
simmi

Si non importa che non abbia reso a livello tecnico e ci abbia fatto perdere partite o non abbia contribuito a farle vincere, l’aspetto tecnico nella compravendita di un calciatore è ininfluente, l’importante è dire che ci hanno guadagnato un milione, mi sembra fu comprato a 3/4 milioni, senza contare che lo avrebbero anche stipendiato per fargli scalare la panchina, ma non conta. Livelli raggiunti di ridicolo mai visti, da non credere!

Flavio
Ospite
Flavio

Difendere il gruppo base, l’ho sentito anche immediatamente alla fine del campionato. Pronti via: Sportiello (fa parte del gruppo base poi lo possiamo giudicare si o no da viola, ma è un opinione) non si riscatta perchè costa troppo (realtà abbiamo chiesto uno sconto che se fosse stato concesso ora Sportiello sarebbe viola), al regista capitano nel massimo della sua vita calcistica 29 anni gli si propone un rinnovo oserei dire non ridicolo ma almeno inadatto all’importanza del ruolo e del giocatore, Non dite che fra 4 anni sarà vecchio, il regista (pirlo, pizzarro, ad esempio) gioca fino a tarda… Leggi altro »

Walter, Firenze
Ospite
Walter, Firenze

Lasciamo lavorare Corvino in pace. Sa quello che fa, ovvero, che può fare. L’anno scorso ha rinnovato completamente la squadra, ringiovanendola ed abbassandone il monte ingaggi. Molti acquisti sono stati più che azzeccati. Basta pensare a Pezzella, Hugo, Veretout e Milenkovic (senza contare Simeone, Dabo e Biraghi) che hanno duplicato o addirittura triplicato il loro valore. Tant’è che il valore di questi quattro supera la spesa totale di tutti gli acquisti fatti. Gaspar uno flop (secondo i soliti esperti) è stato rivenduto con una plusvalenza . Vediamo cosa succederà per gli altri. Una squadra non si costruisce in una sola… Leggi altro »

1_cliente
Tifoso
1_cliente

Con ben 70 milioni (ereditati da giocatori presi da Pradè, non certo dai suoi dell’anno prima, che erano Toledo, Diks, Salcedo, Cristoforo, Milic, Maxi….) ha costruito una squadra per arrivare 8° ed essere buttati fuori subito in Coppa Italia.
Tutto questo nel peggior campionato a memoria d’uomo, ossia quello in cui un’Udinese perde 14 partite su 15 (13 di fila) e neanche va in B.
Pensa che razza di fenomeno abbiamo tra le mani.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Pezzella, Hugo, Simeone, Milinkovic e Biraghi, sarebbero riserve delle riserve delle riserve delle squadre che hanno ottenuto il diritto alla Champions.
Il solo Veretout forse sarebbe una semplice riserva “diretta”.
Già, ma parliamo di squadre che privilegiano il comparto sportivo rispetto a quello aziendale.

Silvano I vaia
Ospite
Silvano I vaia

Mi ricordi i successi e le soddisfazioni avute che forse ho perso la memoria?

Poi, la frase “Se abbiamo messo 12 squadre sotto di noi, qualche successo vuol dire che lo abbiamo ottenuto.” è sconfortante. Sono sicuro sia provocatoria.. ahah

Per me vendere tutti con il solo scopo di abbasare monte ingaggi e fare cassa non è una cosa di cui essere contenti. Ogni anno si perdono posizioni in classifica e il prossimo anno il trend continuerà. Non vedo nulla per cui essere soddisfatti

andrea
Ospite
andrea

abbiamo capito che corvino e’ bravo a vendere “number one”, allora prendiamo un altro direttore per gli acquisti, perche’ corvino da quel lato e’ molto molto carente

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

non è carente,perchè se sei carente,e lo dice uno che lo critica spesso nei suoi minestroni sul mercato,ma se sei carente non porti a firenze veretout,pezzella,milenkovic che diventerà a mio avviso tra qualche anno uno dei migliori centrali in europa!!!!!!!!!!!!!!!!!! e non vedo l’ora di vedere all’opera vlahovic., dabo a gennaio,lui il fiuto nelle trattative anche in entrata lo possiede,basta pensare a diawara a bologna per 400.00 euro scarsi,poi rivenduto dai felsinei al napoli per 20 milioni di euro. io non discuto il fiuto di pantaleo,io discuto i suoi tanti troppi azzardi,le sue rammendature nelle rose,sempre nell’accettare di lavorare con… Leggi altro »

FALCO lo SFIAMMACHECCHE®
Ospite
FALCO lo SFIAMMACHECCHE®

Giuliano non puoi alzare un ingaggio PERSONALE (vedi Badelj) a 2milioni perchè altrimenti TUTTI vorrebbero l’adeguamento. Il famoso «monte-ingaggi» esiste per questo: chi viene alla Fiorentina sa che massimo può prendere fino ad una certa cifra, non di più. L’unico è Chiesa che essendo un giovane «fuoriclasse» ha un ingaggio più alto. Tutti gli altri si devono adeguare. Sennò diventa anarchia.

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

la cessione di bruno gaspar alla cifra che sto leggendo senza dubbio è un piccolo ma significativo capolavoro,quindi su questo aspetto qui sono daccordissimo nel fare i complimenti ai nostri dirigenti,ora però dobbiamo proseguire nello sfoltimento della rosa,nell’eliminazione di quei calciatori bocciati da mr pioli,e nel sostituirli poi con elementi che devono andare ad innalzare la qualità tecnica della nostra rosa,ed inoltre come chiesto espressamente da mr pioli,creare un gruppo composto da 15/16 potenziali titolari,almeno sulla carta,poi sarà il campo a stabilire chi gioca maggiormente da titolare e chi invece subentra a gara in corso,comunque l’obiettivo rimane quello di alzare… Leggi altro »

Tristezza
Ospite
Tristezza

Capolavoro???? Complimenti ai dirigenti????????? scusa ma dove vivi????????? Bruno Gaspar è una marchetta fatta a Mendes, il suo procuratore. il quale Mendes dopo aver fatto spendere 4 ml per portarlo, ha ringraziato riportandone indietro 5. che uniti allo stipendio lordo preso da Gaspar in questa stagione, ha prodotto un costo zero e pure guadagno zero). Operazione completamente gestita in entrata e uscita dal procuratore di Mendes. i complimenti magari falli a lui. che a costo zero ha fatto provare un suo giocatore 1 anno in un campionato più impegantivo per poi riportarlo in Portogallo……. della serie ” ragazzi ho qeusto… Leggi altro »

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

ma sei tu non io che dovresti fare i complimenti semmai a jorge mendes,a me non mi è dato sapere se la tua interpretazione personale della vicenda gaspar sia quella corretta.peraltro una interpretazione la tua non supportata da fatti certi o reali,nel mondo dove vivo io,comunque l’abbiamo rispedito al mittente,incassando tra i 4,5 e i 5 milioni di euro netti,quindi non ci abbiamo rimesso nulla,e probabilmente ci abbiamo anche guadagnato qualcosa a livello economico.con corvino i giocatori la fiorentina è difficile che li perde a a parametro zero,tranne qualche eccezione dovuta però ad accordi presi prima della nuova gestione di… Leggi altro »

S.Schwarz
Tifoso
S.Schwarz

Posto che anche io non ritengo la cessione di Gaspar un capolavoro, ma solamente una buona operazione, il tuo ragionamento si fonda su un errore di fondo: il procuratore di Gaspar NON è Mendes, che gestisce la società Gestifute. Gaspar è gestito dalla ProEleven, il cui agente di riferimento è Carlos Gonçalves. Giusto per fare un po’ di chiarezza. Per rispondere a Giuliano invece, io penso che Corvino c’entri poco con questa trattativa. Nel senso che ne è stato un protagonista passivo. Semplicemente l’allenatore dello Sporting ha voluto fortissimamente Gaspar, che ha già allenato e conosce bene, e lo Sporting… Leggi altro »

etabeta
Ospite
etabeta

Leggo una quantità di polemichette sul filo di lana caprina.
Una cosa è fatta bene a rimedio di una scommessa fallita. Punto.
Vediamo cosa entra che cosa esce già lo sappiamo e che ci guadagnino o ci rimettano sono affari di Casette non nostri.

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

sono anche i nostri per quanto concerne,non l’aspetto economico finanziario,li è come dici tu riguarda casette d’ete usando la tua pittoresca espressione,ma per quanto concerne i risultati sul campo,il raggiungimento o meno della qualificazione all’europa league,sono ti ripeto anche affari nostri,di noi tifosi,e non clienti,lo scrivo maiuscolo TIFOSI DELLA FIORENTINA quindi mi auguro sull’onda dell’ottima cessione a quella cifra li di gaspar,che vendiamo bene,e compriamo anche meglio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!, vorrei l’anno prossimo la nostra fiorentina di nuovo con una dimensione europea. firenze non può rassegnarsi ad una posizione in classifica anonima,una posizione che ti dice non hai rischiato nulla,ma non hai ottenuto… Leggi altro »

Articolo precedenteWomen’s, le Under 15 nel weekend si giocano le Final Four: il programma
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI