Diritti e rimpianti: Mediapro fa ricca la Ligue 1. I francesi avranno 200 mln in più della Serie A

10



Sì, va bene Neymar, vanno bene i nuovi stadi lasciati in eredità da Euro 2016, ma com’è che la Ligue 1 vale – televisivamente parlando – più della Serie A? Il contratto appena firmato dalla Ligue 1, che come scrive La Gazzetta dello Sport è sempre stata fanalino di coda tra le top d’Europa, lascia l’amaro in bocca ai dirigenti italiani. Perché Mediapro, grande vincitrice dell’asta francese di martedì, è la stessa che il giorno prima si era vista rescindere l’accordo con la Serie A per insufficienti garanzie. E così, mentre il prossimo campionato di A resta ancora senza copertura tv a meno di tre mesi dal via, quello francese è stato blindato a lungo termine, con la svolta del canale tematico sul modello della Liga spagnola. Il ciclo 2020-24 della Ligue 1, relativamente ai diritti domestici, è stato aggiudicato per 1153 milioni a stagione: all’incirca 780 da Mediapro, 320 da beIN Sports e 50 da Free.

Così la Ligue 1 ha compiuto un balzo del 60% (726 milioni nel 2016-20). È sorpasso sulla Serie A che nel 2015-18 si è vista recapitare da Sky e Mediaset 945 milioni a stagione e che, per il ciclo 2018-21, al termine delle trattative private di gennaio aveva ricevuto offerte combinate di 830 milioni da parte delle due pay tv, addirittura al ribasso. Dopo aver risolto il contratto con l’intermediario Mediapro che aveva posto l’asticella a 1050 milioni, le nuove trattative private – a meno di un clamoroso rientro degli spagnoli – dovrebbero portare a un incasso di 950-970 milioni. In pratica, circa 200 milioni in meno della Ligue 1.

È vero che si tratta di cicli commerciali diversi e che la A ha tutto il tempo per recuperare, ma è altrettanto vero che le ultime vicende, considerando anche la gestione complessiva dei diritti tv (a cominciare dall’asta di un anno fa), suonano come un’occasione mancata per la Lega. Il calcio, nel senso di industria dell’intrattenimento, cresce dappertutto a ritmi vertiginosi, tranne che in Italia.

10
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Pako8x
Tifoso
pako

Il programma roblema della classe dirigente italiana, in ogni settore, è che la competenza non è mai stata una specifica fondamentale!!

miceneo
Ospite
miceneo

In lega i nostri presidenti capiscono il giusto! Di affari conoscono solo quelli che a loro interessano. Nel modo del calcio molti di essi potrebbero fare al massimo i raccattapalle.

exit
Ospite
exit

da noi il 60% dei diritti tv lo danno alla juve. ma che volete crescere??

Volaviola
Ospite
Volaviola

I francesi stanno un pò sulle balle però sono sicuramente più furbi dei nostri presidenti che aspettano l’ultimo minuto per fare le gare, Così se dovessero saltare fuori imprevisti hanno tutto il tempo per rimediare.

diaz
Ospite
diaz

Per me è giusto. Il nostro calcio è in crisi: la folle divisione dei diritti televisivi hanno prodotto 7 anni di Rube, l’Italia fuori dai mondiali e l’abbassamento del livello del nostro campionato. In Francia hanno investito davvero sui giovani ed i risultati si vedono: non è un caso che i nuovi francesi viola non siano tra le delusioni della squadra (tranne Therau che però non è proprio nuovo).

Mah...
Tifoso
Mah

A parte veretout direi che non sono neanche le cime della squadra…laurini è un onesto terzino(quando gli gira) e eysseric per ora non è nè carne nè pesce…

Francomilioni
Ospite
Francomilioni

È da tempo che affermo come è gestita la lega e la federazione italiana porta a sbattere. Adesso ci accorgiamo. Come sempre poi ci mettiamo di mezzo i politici avversi. Mah! Di fronte a ciò che dire. A febbraio Cairo e Lo Tito avevano già bloccato il grande capo del calcio spagnolo che accettava di ricostruire il calcio in Italia. Poi il continuo tergiversare di chi non aveva avuto l’ide ha fatto si che la federazione spagnola gli abbia raddoppiato lo stipendio per farlo restate. La spiegazione del grande capo del Coni che aveva messo il commissario? Ma io ero… Leggi altro »

CVB Bruxelles
Ospite
CVB Bruxelles

non vi preoccupate, il nuovo governo metterà le tasse a zero sul calcio e quindi la serie A diventerà ricchissima e di nuovo attraente per i giocatori forti.

Perché no ? Con tutte le ……. che hanno promesso, una più una meno non cambia molto

Mr. Dr
Ospite
Mr. Dr

Ragazzi abbiamo dei geni in lega !

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
ALE68LEBAGNESE

NOOOOOO…E ORA ICCHE SI FA??

Articolo precedenteFenomeno Chiesa, talento nel mirino. La lunga estate è già iniziata
Articolo successivoPradè verso l’Udinese: il nuovo allenatore dei friulani sarà portoghese
CONDIVIDI