Distratti e traditi dal mate

di Ernesto Poesio - Corriere Fiorentino

13



Qualche sospetto, a vedere il capitano della Fiorentina Gonzalo Rodriguez rientrare in campo per decidere con l’arbitro se riprendere o meno la partita, era venuto.
E con quella faccia un po’ così, distratta e per nulla convinta (al caldo negli spogliatoi a sorseggiare il suo amato mate doveva stare sicuramente meglio) è rientrata in campo tutta la squadra, quasi colta alla sprovvista dal bontà del proprio terreno di gioco, capace di assorbire in mezzora l’acqua che a Marassi (giusto per fare un esempio) avrebbero impiegato una settimana a mandar via. Non è un caso allora che sul gol che rischiava di condannare la Fiorentina alla prima sconfitta casalinga (e contro l’ultima in classifica) anche il capitano viola si sia addormentato e non abbia rimediato (ne aveva la possibilità) all’errore di presa di Tatarusanu. Simboli e segnali poco confortanti. In questo pareggio del Franchi c’è un po’ di tutto, anche l’ennesima dimostrazione della fragilità emotiva (oltre che tecnica) di una squadra che non riesce quasi mai a crederci davvero fino in fondo. È bastata una bella vittoria e qualche complimento a Cagliari per tornare a sedersi nel solito stanco e ripetitivo tran tran che, almeno, la maggior parte dei tifosi viola si è risparmiata avendo saggiamente lasciato il Franchi durante la sospensione. E meno male che alla fine ci ha pensato Astori, proprio lui uno dei leader silenziosi di questa Fiorentina, uno dei pochi che in questo inizio claudicante di stagione ha sempre cercato di portare almeno la barca in porto. Certo, schivato il rischio della prima sconfitta interna, resta il fatto che il Crotone, ultimo in classifica, a Firenze ha fatto la figura del leone con i viola combattuti tra fantasmi e poche certezze. Come la classifica, che ancora stenta a decollare.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Aldo.Peruzzi
Tifoso
Member

Se non volevano giocare (e la cosa avrebbe avuto un senso visto il nubifragio) perché la nostra squadra punta sul palleggio e la tecnica e con quel campo era penalizzata, avrebbero dovuto impuntarsi, prendere una posizione precisa e farla valere, non subire le scelte degli altri. Anche da questi particolari si vede il carattere.

salvatore
Ospite
Member

quando faccio la formazione della fiorentina non metto mai in porta il rumeno perche non mi e mai piaciuto abbiamo un portiere giovane e bravo e non lo mettiamo mai e poi sousa basta vai a casa non ti sopporto piu nella fiorentina

Japa
Ospite
Member

I nostri erano indispettiti dal fatto di dover giocare con la pioggia, volevano andare a casa, il freddo poverini, li disturbava e la pioggia li spettinava, anche sousa non sopportava la sensazione di avere la tuta e il cappellino bagnati, ma sfortunatamente sono stati costretti a giocare e il risultato si evisto!
questa banda di montati e sopravvalutati, capitanati da gonzalo, il capitano alla deriva, dovrebbe farsi un gran bagno di umiltà
e ringraziare tutti i giorni il cielo che giocano nella Fiorentina e non nel Crotone o in altre squadrette, detto questo voglio vedere se sousa ha le palle di levare la fascia di capitano dal braccio dell’ormai finito e menefreghista gonzalo per metterla al braccio dell’unico degno di indossarla: Astori!

morando campinoti
Ospite
Member

fossi io a comandare ordinerei alla squadra di arrivare ai punti salvezza poi i giova in campo e finere un anno senza onore ne’ glorio !!!!!!scordiamoci i posti che contano i miracoli oggi non esistono

Carmine
Ospite
Member

Tipica stagione Viola, che seguo dal 1977. “Vorrei ma non posso”. Cerchiamo di arrivare ai 40 punti velocemente e poi ci riaggiorniamo. Ho visto qualche spezzone della partita di ieri ed il campo era in condizioni migliori di molti campi della serie A in una giornata di sole. E’ proprio che questo gruppo dorme, incluso il coach.

Paolo Carrara
Ospite
Member

Premesso che anche la Juve in tempi passati, in situazione
metereologica simile si è addirittura mangiata un campionato, anche ieri sera ho visto una squadra un pò
snob, e cattiva alla ricerca del risultato solo gli ultimi dieci
minuti.
Sousa poi ci mette sempre anche del suo, non capendo che Zarate poteva essere più utile fin dall’inizio del secondo tempo. La vera verifica comunque sarà sabato:
se si vince si è squadra, altrimenti tutti alle Maldive a svernare a carico dei D.V.

Gualtiero FI
Ospite
Member

L’errore è comprensibile. Anche il loro lo ha fatto. Sfortuna con quel campo vorrei vedere chi critica … ALE’ VIOLA

salvatore
Ospite
Member

scrivo da panama e dico sempre forza viola si vince o si perde sono d accordo con te Gualtiero ci vuole anche fortuna e noi non ne abbiamo avuta

salvatore
Ospite
Member

secondo la mia modesta opinione ci vuole anche fortuna
e noi non abbiamo avuto questo non anno fatto un tiro in porta e anno segnato da una perdita di palla del nostro portiere

Matteo bg
Ospite
Member

Lo si era capito da subito che i nostri avrebbero preferito restarsene negli spogliatoi!!!

salvatore
Ospite
Member

sinceramente anche io avrei preferito questa soluzione di non giocare perche con il gioco che a la fiorentina non compace con l acqua saluti da panama

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
Member

MI SPIACE DOMENICO MA NON CREDO CHE LA FIORENTINA ABBIA LA FORZA NECESSARIA

Domenico, Roma
Ospite
Member
Continuo a dire, andando un po’ controcorrente, che l’attuale serie A è davvero di livello mediocre, e non mi meraviglierei se la classifica acquistasse in prospettiva dei risvolti inaspettati. Finora le primissime in graduatoria hanno perduto minimo da 2 a 3 partite su 10 (noi ne abbiamo perse 2, quindi siamo tra le migliori sotto questo profilo, ma ne abbiamo pareggiate un po’ troppe, da ciò dipende il ns. ritardo). Quanto al resto, che dire? Pur con tutte le attenuanti del caso (tempo infame che ha condizionato non poco la squadra più tecnica, cioè noi), è inconcepibile non riuscire a battere il Crotone a casa propria. Se solo si fosse riusciti a mantenere le aspettative ‘logiche’ dai recenti confronti casalinghi con Atalanta e Crotone (e magari non vincendo ma pareggiando a Cagliari), a questo punto ci troveremmo a 15 punti in classifica e con una gara da recuperare. Ma evidentemente… Leggi altro »
wpDiscuz
Articolo precedenteSabato Bologna-Fiorentina, al Dall’Ara 1500 tifosi viola
Articolo successivoÈ una Fiorentina da Europa League o metà classifica? Le responsabilità di Sousa come quelle di alcuni giocatori
CONDIVIDI