Dopo la Coppa Torino, Inter e Roma: serve la svolta, occhio alla classifica

8



La Fiorentina ora è 13.ma ed è costretta a guardarsi le spalle. Il calendario mette di fronte tre sfide delicate e difficili.

Il mese di dicembre sarà pieno di difficoltà per la Fiorentina: dopo la Coppa Italia (domani con il Cittadella) la squadra violadomenica giocherà a Torino e poi in rapida successione riceverà l’Inter (15 dicembre) e Roma nell’anticipo di venerdì (20).

CLASSIFICA. Classifica da tenere d’occhio, scrive La Nazione, perché dopo il turno di ieri la Fiorentina è scivolata al tredicesimo posto, a nove punti dalla zona Europa e molto più realisticamente a sei dal terz’ultimo posto. Serve dunque una svolta immediata.

8
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Paolo Carrara
Ospite
Paolo Carrara

L’espressione “muso lungo” del tecnico è passata piano piano a tutta la squadra, ed ora a fine partita,
ma anche nel sottopasso prima d’iniziarla non si vede un giocatore caricare i compagni o alzare la voce per svegliarli dal torpore in cui vivono.
A, a proposito di musi lunghi dimenticavo il Divo Chiesa, che solo sabato ha trovato il sorriso in tribuna con la ragazza, mentre la nostra squadra perdeva penosamente !!!!!

Asti_Viola
Tifoso
Asti_Viola

E’ un mantra che ripeto da 3 anni. La squadra, pur non essendo di primo livello, NON è sicuramente da bassa classifica, anzi. Quando le potenzialità di una squadra non vengono espresse c’è sempre uno e UN solo responsabile: l’allenatore. Non gli si chiede lo scudetto, la champions, magari nemmeno l’europa league certa sin da Natale, ma almeno stare lì a giocarsela anziche doversi di nuovo guardare le spalle sì. Chiesa, Ribery, Pezzella, Milenkovic, Caceres, Lirola, Pulgar, Castrovilli e i giovani Vlahovic, Sottil, Venuti, non sono una rosa da urlo (Frank a parte), ma da Europa certamente sì. Non esiste… Leggi altro »

Sergiop-Roma
Tifoso
Sergiop - roma

I giocatori nostri non sono più pippe degli altri che giocano con il Brescia, Lecce, Verona ecc. non siamo da scudetto ma nemmeno da serie B. La cattiveria calcistica che ci manca in campo la deve insegnare Montella ma se lui in panchina sta zitto. I giocatori vanno stimolati (non dovrebbe essere così perchè sono pagati per fare il loro lavoro), vanno presi a calci in culo se non rispettano le consegne del modulo in campo. Ma se l’allenatore va in bambola e non sa che pesci pigliare, non sa con quale modulo farli giocare, o li fa giocare fuori… Leggi altro »

Paolo da Cagliari
Ospite
Paolo da Cagliari

Per quanto visto sinora sarà lotta per la permanenza in A.
Altro che i voli pindarici dei giornalisti in primis e tanti altri a ruota.
Con questo centrocampo non si può andare oltre!
Dal 1963 Ale’ VIOLA!!!

Lago
Tifoso
Lago

Qui qualcuno era convinto che allestendo una squadretta senza capo né coda e dichiarando urbi et orbi che questo era un anno di transizione si sarebbe potuto vivacchiare che tanto nessuno avrebbe detto nulla e contestato niente. Purtroppo in serie a ci vuole molto poco a passare da anno di transizione a lotta per non retrocedere. In nessuno sport esiste l’anno di transizione: ci si allena per vincere, e si scende in campo per vincere. In tutti gli sport. Se ti alleni per farti il tuo anno di transizione succede che il Cagliari ti fa la manita e che il… Leggi altro »

Tifoso
Ospite
Tifoso

Dichiarando l’anno di transizione inconsciamente i giocatori giocano alla meno perché senza obiettivi anche le motivazioni vengono meno. Questo è stato il vero errore della società, perché un obiettivo devi sempre darlo e devi far vedere che fai di tutto per raggiungerlo anche se poi alla fine non ci riesci, gettare la spugna fin da subito non esiste in nessun ambito e come hai detto te ci metti poco a trovarti in situazioni pericolose.

conte_mascetti
Ospite
conte_mascetti

senza contare il fatto che:………………. sono gia almeno tre anni che dichiarano che ” e’ un anno di transizione”!!!!!! basta annate balorde!!! voglio anni che si vince con le facili, si pareggia con le medie e si perde con le top!!!! non che si perda con tutte!!!!

conte_mascetti
Ospite
conte_mascetti

cerchiamo di fare trenta punti il prima possibile!!!!! ryberi a questo modo ( che tocca la palla 4/5 volte in piu del normale ) non ci serve. ci vuole un allenatore che gli dica di stare davanti e di non venire dietro a prendere palla e a pestare i piedi ai centrocampisti!!!!! montella diglielo!!!!!

Articolo precedenteMontella difeso da Commisso, ma non sarà l’allenatore del prossimo anno
Articolo successivoTensione ieri al centro sportivo: uomo minaccia di darsi fuoco. Intervento di Barone
CONDIVIDI