Dopo le parole di ADV i tifosi Vip sono d’accordo: “Restare uniti e ripartire insieme”

20



Su La Gazzetta dello Sport si dedica spazio alle parole pronunciate da Andrea Della Valle nel post gara della sfida contro il Sassuolo. Molti tifosi viola, tra i quali il sindaco di Firenze Dario Nardella, hanno commentato la situazione legata allo sfogo di ADV. Il primo cittadino ha detto: “Da tifoso capisco l’amarezza. Ma è il momento di stare tutti uniti senza divisioni o polemiche tifando Fiorentina”. Così Cristian Riganò: “Tutti sappiamo quanto Andrea soffra per la Fiorentina. L’amarezza ci sta ma anche tecnico e giocatori sono stati accusati del tifo. Ci hanno messo soldi e passione, però Andrea deve capire che queste cose son sempre successe. Basta poco per ripartire insieme: e lo farà tranquillamente”.

20
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Mario.romano
Member
mario.romano

Tutti vogliamo essere vicini alla squadra e nessuno vorrebbe contestare i DV. Ma l’allenatore e la squadra devono scendere in campo per dare tutto. Per disputare le finali di CL. Non per far finta di giocare con un possesso di palla sterile dove ognuno serve il compagno più vicino fino a darla al portiere con conseguenze spesso inenarrabili.

Pier
Ospite
Pier

I clienti/tifosi/invitati allo stadio VIPS mi fanno pena!!

rotlf
Ospite
rotlf

i tifosi vip! Clienti gold. Ma che siamo diventati???

geronimo
Ospite
geronimo

nardella sa bene da come è unito il suo partito cosa vuol dire tutti x uno uno x tutti, Adv faccia meno il permaloso, prenda le redini della situazione …che ciascuno faccia li suo bene dal DG al massaggiatore e chi sgarra paga … giocatori compresi comportamenti adeguati e anima in campo poi vedrà che tutta firenze è con lui anche se non vinciamo lo scudetto

Ezio
Ospite
Ezio

Ma quelli che cacciano il grano sono i tifosi Less Important Person, non i VIP.

VITO
Ospite
VITO

Per prendere un allenatore vincente (Conte) i Della Valle dovrebbero vendere una loro fabbrica.
E’ quindi lapalissiano che non possano risultare competitivi in questa serie A.
La domanda è : che cosa possano fare per dare una possibilità vincente?
Fare come Armani : Investire in uno sport popolare di livello economico inferiore – il Basket.
Altrimenti possimo augurarci che qualche coreano o malesiano acquistino la Fiorentina.
Spero che non sia questo che si desideri che succeda.

V.I.P
Ospite
V.I.P

very important parassiti

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

ADV non stare qui a soffrire: VATTENE!!!

Patcom
Tifoso
Active Member

Certo cari ciabattini, vi rifugiate nei consensi dei vip e in questi discorsi a bischero ma quale vip? Nardellik sarebbe un vip? Certo noi un si conta nulla, siamo solo clienti, una manovalanza che deve stare zitta e pigliallo sempre lì e, se va allo stadio, contentassi dello scempio che vede! Caro Andreino, tu puoi fare una cosa meglio che “ripartire” e sarebbe “partire” e stai attento che tutti i così detti vip che ti fanno le fusa, ti chiederanno i pass per entrare allo stadio gratis e piazzarsi in poltrona, a loro della Viola non frega nulla ma della… Leggi altro »

Mastiaccio
Ospite
Mastiaccio

Infatti è così. il Loro unico pensiero è la paura di trovarci un cinese nel loro Sky Box il prossimo anno…

Mauro
Ospite
Mauro

Ogni tanto un ripasso per chiarire le idee a tifosi che vivono tra le nuvole come PATCOM: Firenze è una città bellissima ma è relativamente piccola , E’ all’ottavo posto come numero di abitanti , è al settimo/ottavo posto come numero di tifosi ( 1 milione circa) certificati da SKY (per fare un riferimento la juve ne ha 8 milioni ) – I soldi dati dalle televisioni sono proporzionati al numero dei tifosi/telespettatori. Così va il mondo , finchè non ci saranno regolamenti diversi , cioè un budget uguale per tutti , la juve non si fermerà al 6° scudetto… Leggi altro »

2-3-08
Ospite
2-3-08

Ripartire, ok, ma per andare indove?

Articolo precedenteIl Milan per l’attacco dell’anno prossimo pensa a Kalinic
Articolo successivoIl mercato della Fiorentina per il prossimo anno: gli acquisti fatti e quelli in dirittura d’arrivo
CONDIVIDI