Dragowski a Napoli archivia il passato e convince Pioli

di Matteo Dovellini - La Repubblica Firenze

18



Malgrado la sconfitta, il portiere polacco non sbaglia e cancella le prove negative della scorsa stagione

Centoventitré. Alla fine sono questi i minuti trascorsi dal secondo tempo della sfida vinta contro l’Udinese fino alla rete messa a segno da Lorenzo Insigne a una decina di minuti dal termine del primo big match della stagione.
Quello al San Paolo contro il Napoli di Ancelotti. E se non fosse per la sconfitta, per Dragowski sarebbe comunque un piccolo grande record da ricordare. Perché il polacco, arrivato due stagioni fa con le migliori aspettative, ha migliorato il suo score dalla passata stagione. Quando in cinque sfide totali, tra campionato e coppa Italia, aveva subìto undici reti.
Nel primo tempo allontana il tiro cross di Callejon, poi guarda sfilare a lato la conclusione improvvisa di Insigne sotto porta. Così come sente un brivido quando Callejon da posizione defilata manda di un soffio fuori. Nella ripresa tocca in angolo un cross di Insigne che diventa pericoloso dopo la deviazione di Milenkovic. Sul gol non può nulla e purtroppo non riesce a evitare la prima sconfitta stagionale della sua squadra.
Riesce a evitare però un passivo più duro, intervenendo con una grandissima uscita su Zielinski lanciato a rete al 90’. Un peccato per il risultato, anche se l’esame di Napoli era tra i più duri non solo per il polacco ma per tutta la formazione messa in campo da Stefano Pioli. Una prova comunque senza sbavature evidenti, quella di Dragowski.

18
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
massimo
Ospite
massimo

Pioli sei tu che non convinci!

empedocle
Ospite
empedocle

in realtà dragowski è discreto trai pali e un disastro nelle uscite, poi contenti voi…

Luka Lucca DI MONTEZZEMOLO
Ospite
Luka Lucca DI MONTEZZEMOLO

Ok abbiamo un buon portiere di riserva, anche se a dire il vero il Napoli ha tirato 3 volte in porta. A noi tnon ce ne può fregare di meno, a voi strisciati della redazione un po di piu ma a noi no

Ponzio
Tifoso
ponzio

Tutti scrivono che la Fiorentina non ha fatto un tiro in porta, ma il Napoli quanti ne ha fatti se Drago in tutto ha fatto tre parate? Alla fine la Fiorentina ha provato a tirare via uno 0-0 sul campo della squadra che dovrebbe combattere per lo scudetto. Non mi sembra una strategia così folle e deprecabile. Ovvio che facendo molto pressing perdi energie e lucidità per ripartire, ma se i criticoni ritengono che ieri si dovesse vincere, evidentemente ritengono di avere una squadra da scudetto: fate pace con il cervello

Frank_eno
Tifoso
Frank Eno

La scorsa stagione, finché non giocava, molti sostenevano che fosse un campione dal futuro brillante. Poi ha avuto le sue chances-deludendo- ed è diventato un bidone assoluto. Ieri ha fatto una partita decente e è tornato a essere un buon portiere… Schizofrenie dei commentatori del pallone a parte, comunque la si veda, credo che si dovrebbe mandarlo a giocare da qualche parte, perché se abbiamo deciso di puntare forte su lafont, il drago qui da noi fa la muffa. Anche per lafont credo che sarebbe meglio avere un secondo di esperienza al fianco che gli faccia da chioccia, piuttosto che… Leggi altro »

Sklerici
Ospite
Sklerici

Lafont sarà certamente più forte di Dragowsky ma ancora non ce lo ha potuto dimostrare. Francamente col chievo non mi convinsero quei rinvii centrali a mani aperte da portiere con poca tecnica di base.
Io aspetterei un attimo a far fuori il polacco in maniera definitiva. Potenzialmente sono due super prospetti; provi la società a valorizzarli entrambi, intanto cominciando a tenere in panca il francese per la prossima gara. Più avanti si vedrà..

AntonioViola
Ospite
AntonioViola

In prospettiva, se gioca con regolarità sarà un buon portiere. Quindi a gennaio va ceduto (è giovane ed è sprecato come secondo).

re_dei_gonzi
Ospite
re_dei_gonzi

Non è un portiere da mandar via a cuor leggero, è giovane ed ha grande fisico, è giovane e va “educato”, purtroppo è capitato nella squadra sbagliata per lui perchè come si è visto Pioli tira fuori dal congelatore i giocatosi solo quando è costretto per un infortunio o per una squalifica, come è sucesso anche l’hanno scorso.

maurizio milano
Ospite
maurizio milano

Con un pochino più di attenzione quello di iinsigne lo poteva rimediare ma …..non si puo avere tutto !!!

Torino Viola
Ospite
Torino Viola

Quando quella palla passa sotto le gambe del difensore poteva esserci Zoff Barthez Buffon Neuer sarebbe entrato cmq

Nessie
Ospite
Nessie

Aggiungerei anche un millimetrico rinvio di piedi, un rasoterra arrivato fino a centrocampo passando tra due-tre avversari. Roba da Lafont 🙂

Donovan
Ospite
Donovan

A me non sembra malaccio.

Renato Bo
Ospite
Renato Bo

Ho sempre detto che Dragoski , se viene allenato a dovere , può dire la sua! E che non sarebbe stato necessario comprare un altro portiere.

nick
Ospite
nick

Io farei giocare il polacco anche con la Sampdoria. Ieri il Napoli ha fatto la partita e la Fiorentina ha giocato in contropiede. Il problema è che abbiamo fatto un solo tiro nello specchio della porta in tutta la partita. Pioli è un onesto allenatore, ma non ci farà fare nessun salto di qualità. Chiesa e Simeone non fanno tantissimi gol, ci sarebbe voluto un attaccante come Batistuta per questa Fiorentina. Peccato!

Socrates
Ospite
Socrates

Uno come Batistusta ci vorrebbe per tutte le squadre e non solo per la Fiorentina. Credo che con il sistema attuale di procuratori plusvalenze milioni come noccioline etc etc Uno come Batistuta alla Viola potrebbe restare al massimo due stagioni. Basterebbe uno come Toni o anche il primo Gilardino. Simeone se servito a dovere i suoi goals li fa ma a seguito di azione corale e non come Batistuta che prendeva il pallone e sparava in porta da 30 metri. D’altronde i campioni vengono definiti tale perché sono una rarità. Comunque ricordiamoci da dove eravamo partiti lo scorso anno. Sembravano… Leggi altro »

i'giannelli
Ospite
i'giannelli

Mi piacerebbe vederlo per un tot di partite di fila mi pare un buon portiere ma come a tutti gli serve fiducia dell’ambiente e continuita’, guida bene anche la difesa…se gioca raramente e’ ovvio che fa cappelle…

Eddy
Ospite
Eddy

Lafont è più forte.

Boh!
Ospite
Boh!

Lo credo anche io ma, vedrai, alla prima bischerata sarà infamato come è d’abitudine qui.

Articolo precedentePresidente Figc, avanza Abodi: ora resta da capire cosa deciderà di fare Tommasi
Articolo successivoFiorentina, al San Paolo è mancata la faccia tosta
CONDIVIDI