Dragowski convince: in attesa di Lafont, il polacco punta la Samp

0



Il portiere polacco ha ben figurato a Napoli: a Marassi potrebbe partire di nuovo titolare, in attesa di Lafont.

Alban Lafont corre contro il tempo. Come da previsioni, non è nemmeno partito per Napoli, ma il giovane francese, out dalla gara con l’Udinese, è già tornato a lavorare in campo. Sta proseguendo con la sua tabella di marcia, seppur con una… velocità di rotta assolutamente spedita. Troppo presto per dire se potrà essere a disposizione già per il recupero con la Sampdoria, anche perché c’è da evitare il rischio di una eventuale ricaduta, ma da parte sua il ragazzo non si è tirato indietro. Al massimo, tornerà al suo posto per la sfida interna con la Spal. Dragowski, al suo battesimo in campionato dal primo minuto, al San Paolo non ha comunque deluso. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio.

Istintivo su Callejon prima e rapido di pensiero con il connazionale Zielinski poi, il polacco ha in parte riscattato le brutte figure della seconda parte della passata stagione. Potrebbe esserci di nuovo lui, mercoledì, proprio come in Coppa Italia, nella gara secca giocata agli ottavi di finale. Stavolta però a Marassi. E’ vero, a Firenze, lo scorso dicembre, incassò due reti (Barreto e Ramirez su rigore), ma la doppietta di Veretout (dal dischetto) e la rete lampo di Babacar dopo 88 secondi resero il tutto meno amaro.

L’arrivo di Lafont, classe 1999, come titolare, lo ha relegato ancora una volta a vice, ma lui è pronto a prendersi una piccola rivincita. Stavolta con qualche punto in mano. La Fiorentina, in estate, non se n’è voluta privare: tocca a lui, adesso, cogliere l’attimo e dimostrare a tutti qual è la sua vera identità. C’è di mezzo il suo futuro, il sogno della Nazionale maggiore e pure il destino della squadra viola.