Dragowski: “Sto bene a Firenze, spero di rimanere. Boruc mio idolo. Tifosi mi caricano”

14



Il portiere della Fiorentina ha risposto in diretta alle tante domande che i tifosi viola gli hanno rivolto sui canali social della società

Bartolomiej Dragowski, portiere della Fiorentina, ha parlato ai microfoni dei canali ufficiali social gigliati, rispondendo alle domande dei tifosi. Queste le sue dichiarazioni: Il mio cognome si pronuncia ‘Drongoski’, finalmente iniziano a dirlo in modo giusto. Questo è il mio quarto anno a Firenze, il primo da titolare. Sto bene qua, penso si veda, spero di rimanere qui ancora un po’ di tempo”. 

“Come si fa a diventare portieri? In campo e in allenamento bisogna dare il 100% ogni giorno. La posizione del portiere è molto individuale, si sta molto tempo senza far nulla quindi la testa deve funzionare bene. Devi essere sempre concentrato, quindi bisogna allenarsi anche sulla testa”.

“Parata più bella? Tutte le parate sono belle, quando la palla non entra in porta sono contento. Il clean sheet è la cosa migliore per i portieri, io invece preferisco le partite senza tiri: quando davanti giocano molto bene io sono molto più tranquillo”.

“Squadra che tifavo da bambino? Io da piccolo ero tifoso dello Jagellonia, squadra della città. Ho iniziato a giocare lì e resto un loro grande fan. Idolo? Artur Boruc, da giovane ho provato a copiare tutti i movimenti che faceva lui. Adesso guardo a Ter Stegen, Alisson, Ederson. Cerco di prendere qualcosa di diverso da tutti e metterlo nel mio gioco”.

“Giocare con i piedi? Il mio primo ruolo non era il portiere, facevo l’esterno. Facevo i chilometri solo per correre in avanti, dietro ero un po’ peggio (ride, ndr). Perciò sono un po’ avvantaggiato. Oggi il portiere deve essere completo, ci sono portieri come Ederson che sono veri e propri registi”.

“Tre posti che mi piacciono a Firenze? E’ difficile individuare tre posti, perché tutta la città è bellissima. Difficile trovarne una più bella, o almeno io non sono mai stato in una città più bella”.

“Compagno preferito? Finalmente è arrivato un polacco, quindi dico Zurkowski. Con lui parlo nella mia lingua, ci conosciamo da un po’ di tempo. Comunque ho un buon rapporto con tutti i ragazzi dello spogliatoio”.

“Canzone preferita? Al momento la mia preferita è una canzone francese di Sons of Anarchy. L’ho sentita da Ribery per la prima volta, mi è piaciuta molto e ora è la mia preferita”.

“Ribery? Fa la differenza, ha tantissima qualità. Ma lasciando stare il campo, nello spogliatoio è veramente una bravissima persona. Ci sono poche parole per descriverlo, si vede che per la squadra lui è molto importante anche fuori dal rettangolo verde. Scherza, fa ridere, è sempre bravo con tutto il gruppo.

“Tagliare la barba? No, perché io voglio diventare un vichingo quindi ancora deve crescere. Piatto preferito? La cucina italiana è la migliore in tutto il mondo, qui posso mangiare veramente tutto”. 

“Come affronto la pressione? Durante le prime partite in Serie A ero molto sotto pressione. Penso sia normale quando si fa qualcosa di nuovo. Però oggi tutta quella pressione è una cosa positiva che mi carica e mi dà forza in panchina”.

“Tifosi? I nostri tifosi ci aiutano molto, durante il riscaldamento quando esco a salutare i tifosi questo ti dà ulteriore carica. Il loro supporto ci aiuta per stare sempre dentro la partita”.

“Mai pensato di fare altro? Quando ero giovane ero molto alto e potevo scegliere quale sport fare. Ero un bambino che voleva fare tutto: basket, tennis, pallavolo. Alla fine ho scelto il calcio”.

“Perché il numero 69? Perché è il numero che ho indossato durante la mia prima partita con la prima squadra dello Jagellonia. Ho fatto abbastanza bene, quindi ho deciso di tenere questo numero. Anche perché ho visto che con il 97 alla Fiorentina non andava.

“Allenamento portieri? Ringrazio per come stiamo lavorando. Lavoriamo con il sorriso, tutti abbiamo grande voglia, l’uno carica l’altro. Alejandro Rosalen Lopez (preparatore portieri, ndr) fa un grande lavoro”.

14
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
forzaviola66
Ospite
forzaviola66

Con tutto il rispetto per Boruc, portiere discreto, se uno deve scegliersi un idolo e poi si sceglie Boruc…
io gioco a tennis la domenica con i miei amici e ho Federer come idolo, non il mio vicino di casa…

Deyna
Tifoso
Deyna

Dopo l’era Albertosi, Boruc è stato il miglio portiere visto in Viola, meglio anche di Galli e Toldo. Al Celtic era il miglior numero uno della CL, e con la Polonia tra i più bravi ad Europei e Mondiali a cui ha partecipato.

Lorenzo-PescaraViola
Member
Lorenzo-PescaraViola

Artur Boruc è il miglior portiere passato negli ultimi 15 anni a Firenze… alcuni ebbero il coraggio di fischiarlo.

Ivan
Ospite
Ivan

Il miglior portiere viola degli ultimi 15 anni è stato indubbiamente Frey, ma a mio avviso Boruc è solo leggermente sotto

Unico9
Member
unico9

a me sto ragazzone piace. bravo draNgoski!

MatteoPv
Ospite
MatteoPv

..i tifosi Tinder danno la carica?!..trasmettila anche ai tuoi compagni!..a Cagliari siete stati VERGOGNOSI!!

(Finalmente) Tifoso
Ospite
(Finalmente) Tifoso

Personaggio particolare e per questo mi piace. Odio i tipi preconfezionati con le loro interviste banali in cui riescono a ripetere la parola “importante” 16000 volte perché non hanno nulla da dire.
In campo c’è da dire che si è visto di meglio a Firenze, ma è anche vero che nonostante sia qui da davvero tanto è ancora giovanissimo e sta crescendo sotto tutti i punti di vista. Di certo rispetto a saponette umane come Lafont è un bel passo avanti. Speriamo cresca ancora.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

hai brutti idoli

violain
Ospite
violain

Boruc idolo ????? e si va di nulla

Domenico, Roma
Ospite
Domenico, Roma

Evidentemente sia tu che il tuo compare qui sopra, “Via i DV”, non capite proprio niente di portieri. Dedicatevi all’uncinetto o al bricolage, che è meglio.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

meno male ci sono gli intenditori come te… pe’dinne uno s’è avuto Frey, e te ti fai le seghine su bòrucche… poerannoi

Deyna
Tifoso
Deyna

Boruc nettamente superiore a Frey per.presa, ampiezza di volo, in uscita. Il francese solo leggermente migliore come reattività sui tiri ravvicinati, ma nel complesso nemmeno paragonabile, considerato anche che gettava parecchio fumo negli occhi al tifoso boccalone spettacolarizzando facili parate su tiri in bocca con tuffi successivi all’intercettazione…

badile
Ospite
badile

Boruc ottimo portiere, nonostante il caratteraccio (dicono). Peccato che a suo tempo sia voluto andare via…

violain
Ospite
violain

meglio l’uncinetto che chiacchierare con te!!!

Articolo precedenteDal Sudamerica, richiesta della Fiorentina per Ignacio Jeraldino
Articolo successivoCentro sportivo, giovedì 28/11 assemblea pubblica a Bagno a Ripoli
CONDIVIDI