Due strade per il dopo Paulo Sousa: traghettatore o ipotesi per giugno

di Niccolò Casalsoli - Qs La Nazione

33



Il punto di non ritorno del rapporto fra la Fiorentina e Paulo Sousa è stato toccato. Sgombrato il campo dai residui (erano davvero pochi) dubbi sulla permanenza del tecnico portoghese sulla panchina viola nella prossima stagione, la dirigenza viola sta già guardando avanti. Corvino in questo momento ha sulla scrivania due ipotesi, due scenari da tenere accesi. Il primo è quello che prevede un cambio immediato dopo un eventuale risultato negativo nella gara di lunedì contro il Torino. Esame da non sbagliare per Sousa, altrimenti sarà capolinea. Il secondo esclude il primo e prevede una permanenza di Sousa fino al termine del campionato, quando la Fiorentina cambierà definitivamente rotta, attuando una rivoluzione tecnica che per il momento è soltanto nella mente di Corvino. Ma andiamo con ordine.

Il cambio immediato. I ribaltoni improvvisi e traumatici non fanno parte della storia del dirigente Corvino. L’uscita dall’Europa League, così traumatica nella forma e nella sostanza, ha però scatenato la contestazione del pubblico viola. La pancia del tifo ha raggiunto il limite di sopportazione.Un elemento questo da non mettere in secondo piano. Per questo la sfida contro il traballante Torino di Mihajlovic (la cui panchina è tutto fuorché al sicuro) deve consegnare una vittoria che scacci la crisi. In caso contrario, la possibilità di un avvicendamento nella gestione tecnica della squadra diventerebbe automatica. Via Sousa e dentro un traghettatori. Ma chi? La soluzione interna potrebbe prevedere la promozione del tecnico della Primavera Federico Guidi, mentre dall’esterno due profili da tenere in considerazione sono quelli di Andrea Stramaccioni e Edy Reja. Su questi nomi però resta un dubbio: sarebbero pronti ad accettare un contratto fino a giugno, senza ‘vista’ sulla conferma per il 2017/2018?

La prospettiva di giugno. Quello di un cambio ‘ragionato’ e ponderato accuratamente nelle prossime settimane è lo scenario preferito da Corvino. I nomi qui sono tutti italiani e già spadellati dopo il ko di Milano. Da Giampaolo a Sarri, da Maran a Semplici, fino a Donadoni. L’ultima candidatura – se vogliamo chiamarla così – è quella connessa al nome di Claudio Ranieri, appena esonerato dal Leicester. Una suggestione, forse eccessiva. Ma in tema di eccessi, purtroppo in negativo, ultimamente la Fiorentina quasi non sorprende più.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Gorenc78
Ospite
Member

qUESTA ESTATE HANNO FATTO CIRCA 200/250 NOMI DI GIOCATORI……..ADESSO QUANTI NOMI DI ALLENATORI FARANNO???

CON QUESTA SOCIETA’ MA DOVE LO TROVIAMO UN ALLENATORE “DECENTE” !!!!!!!!!!!

Carlo
Ospite
Member

L errore della società è stato quello di arrivare a questo punto.ora occorre valutare i giovani che possono essere utili l anno prossimo,specialmente quelli della primavera,e questo va fatto subito,considerato che sei a 40 punti e che non aspiri a niente.qui di SOUSA VIA SUBITO.il nome del sostituto non è importante,almeno fino a giugno.

Altai
Ospite
Member

Nomi tanti,qualcuno mi piace altri meno. Credo però che a questo punto forse sarebbe meglio aspettare la fine della stagione: siamo salvi ,purtroppo fuori dalle coppe e tra arrivare ottavi o undicesimi non vedo questa gran differenza. Sousa se ne va e fra tre mesi non lo ricorderà più nessuno,purtroppo i vari Corvino,Cognigni e compagnia restano…questo secondo me è il problema maggiore.

rep
Ospite
Member

ma di stiamo a parlare….ancora qualcuno
non ha capito che il problema risiede solo
ed esclusivamente nei marchigiani più lo sgherro
gni gni ? Puoi prendere anche Mourinho , Klopp ,
Guardiola….

Sciabolino
Ospite
Member

Ma la smettete di scrivere tutte queste fregnacce? Sarri a Firenze? Ma secondo voi Sarri verrebbe in una Societa’ d’incompetenti come la nostra? Forse Maran forse Giampaolo forse Di Francesco forse Semplici sicuramente molliccio Donadoni ma non certo Sarri scrivete cose piu’ vere e concrete e non baggianate

Ezio
Ospite
Member
Ma cosa vuoi traghettare! Si traghetta quando rischi grosso e non mi sembra il caso nostro. Il difetto sta nel manico e di come viene gestita la società. Basta osservare il tourbillon di pippe che ci vengono propinate nelle sessioni di mercato che poi vengono rispediti al mittente in quelle successive per rendercene conto. Oramai il calcio è fuori da ogni logica attinente ad esso ed obbedisce a criteri che con esso non hanno nulla a che fare. Vengono bruciati soldi in operazioni senza senso, ma che hanno il solo scopo di ingrassare i vari addetti ai lavori. Lo vedono anche i ciechi quello che manca alla rosa di questa squadra e non si fa nulla. Il problema è che non si fa nulla in modo consapevole, perché diciamola tutta; anche il più digiuno di cose calcistiche capisce quello che ci sarebbe da fare e mi rifiuto di credere che… Leggi altro »
VGV
Ospite
Member

Per la Fiorentina del futuro vorrei Guidolin,un allenatore che mi è sempre stato antipatico ma a cui riconosco che sa lavorare con i giovani,all’Udinese farli crescere era il credo primario,poi tatticamente incarna il meglio della scuola italiana sapendo leggere le partite molto meglio dei tanti “guru” che ci sono a giro.

mirco
Ospite
Member

altro che Stramaccioni, ci vuole ma Serse Cosmi

Rob de Matt
Ospite
Member

Bravo Andrea, ma tanto qui nessuno ascolta le considerazioni intelligenti! Francesco Guidolin è un grande allenatore, è uno stratega che segue attimo per attimo lo svolgimento della gara ed è in grado di correggere immediatamente in corsa le eventuali falle che si vengono a creare nei meccanismi di gioco. Sa leggere bene la gara, studia molto gli avversari ed impostare le partite nel modo giusto. Ma alcuni sciocchi nostri colleghi lo chiamano ” pretolin “. Ed a forza di creare nomignoli stupidi agli allenatori che passano, la Viola non vince un cazzo. Grandi!!!!!!!

Magnifico Messere
Ospite
Member

Giampaolo.. NO GRAZIE !

De Curtis Principe
Ospite
Member

In merito alle capacità di Guidi di schierare bene la difesa, mi permetto sommessamente di suggerire ai soloni del sito di andarsi a vedere i risultati della Primavera, che becca almeno tre goals a partita. Ho sentito che al bar Marisa c’è uno che saprebbe schierare bene la difesa. Altri sostengono di interpellare direttamente il Ministero. banda di grulli!

Bargan
Ospite
Member

Stramaccioni sarebbe un’idea fantastica. Ha avuto grandi successi ovunque. Un allenatore avanti di almeno 147 anni. Che idea geniale.

Sangiovanniunvoleinganni
Ospite
Member

Federico Guidi farebbe sicuramente meglio di Sousa.
E’ italiano e ciò basta per saper come schierare una difesa sulle palle inattive.
(Si gioca a zona per poi guardare l’ uomo e non la palla…..da arci!)

Ho la sensazione che Sousa stia sulle [email protected] a molti dei giocatori (astori, gonzalo, borja, berna…in primis).

Non mi aspetto che giochino “per lui”.

Poi da qui alla fine del campionato largo ai giovani come hagi ed altri altri per capire se sono risorse per il prox campionato.

2-3-08
Ospite
Member

Secondo me hai centrato il punto involontariamente. Quando dopo un esonero subentra il tecnico della primavera, in genere sotto sotto c’è la volontà di consegnare la squadra ai senatori dello spogliatoio. Questo può valere più del discorso sulla difesa a zona. fv

Glenn Hysen
Ospite
Member

Io continuerei con Sousa fino alla fine della stagione, anche se 13 partite non sono poche e in teoria la EL è ancora raggiungibile. Non credo che un traghettatore possa fare miracoli, la squadra è emotivamente collassata, troppe diatribe ed uscite infelici da parte di tutti, società ed agenti dei giocatori compresi. Per il prossimo anno farei una squadra di giovani (ce ne sono di buono in Serie B), via chi non vuole rimanere e prendere un allenatore giovane, in cerca di riscatto…io sarei per Villas Boas anche se non credo che verrà mai da noi.

Jordan
Ospite
Member

Cambiare subito e dare la squadra a Guidi o a chi vi pare, magari un gesto intelligente sarebbe richiamare Guerini o lo stesso Mondo che sono stati trattati di merda, per chiedere scusa. I risultati da qui alla fine non contano un cazzo. Conta valutare qualcuno che non è stato valutato per vedere quello che serve l’anno prossimo. Impegno costante per i vari Hagi, Castrovilli, Mlakar, Saponara, Salcedo nel suo ruolo, Sanchez nel suo ruolo e chi ha potenzialità ancora inespresse da mettere in mostra. Ora o mai più, le motivazioni le devono trovare loro che hanno l’occasione per fare il salto di qualità.

Andrea
Ospite
Member

Guidolin tutta la vita,bravo con i giovani,tatticamente 2 spanne sopra Il mangia baccalà,motivato da una piazza che da sempre lo stimola e per la gioia dei DV chiederebbe il giusto e l’onesto

Enzo
Ospite
Member

Stramaccioni??????????????? Uno che ha fallito da tutte le parti! Meglio Reia a questo punto.

Fabrizio
Ospite
Member

certo se l allenatore era serio dopo un minuto della fine della partita doveva dimettersi per aver fallito in tutto ,i ragazzi hanno dato tutto, allora avevano proprio poco da dare Antonio in panca sicuramente fa meglio di lui almeno a un cuore viola

Sconfortodeltifoso
Ospite
Member

23-02-2017
IL GIORNO DELLA VERGOGNA E DELLA DISFATTA

DIRIGENTI,ALLENATORE,CORVINO
SPARITE PER SEMPRE

lapo
Ospite
Member

Massì,prendiamo Ranieri….solo a stare fermo guadagna 5 milioni all’anno…. allora andiamo a sentire anche per Guardiola…o Ancellotti…Sarri no ,ancora non è pronto….Conte è antipatico..Allegri mangia pesce e basta,sì sì la scelta giusta è Ranieri….

Carlo F.
Ospite
Member

Cambiare ora per prendere uno provvisorio sarebbe l’estrema ca..ata. Che senso ha? Capirei ci fosse bisogno di uno choc per evitare un’incombente retrocessione. Ma non c’è il benché minimo rischio. Mentre in EL non ci si arriva salvo miracolo. Meglio separarsi a fine stagione come si fa nelle società serie. E preparare bene con solidità il rilancio ai livelli che ci competono…

Tresantiviola
Ospite
Member

Si certamente Sousa va cambiato ma sarebbe molto meglio se si potesse cambiare la proprietà perché si può cambiare l’allenatore ma cosi facendo non cambia nulla, vi ricordate i vari Prandelli,Montella ora Sousa…………………. .

Miguelino
Ospite
Member

CESARE PRANDELLI!

Guerratotaleviola
Ospite
Member

IL DOPO DEVE ESSERE SENZA SOUSA E SENZA CORVINO

23-02-17 GIORNO DELLA VERGOGNA E DELLA DISFATTA
SPARITE PER FAVORE
SPARITE PER FAVORE
ALTRIMENTI CI PENSERANNO I TIFOSI

Lunastorta
Ospite
Member

Io vorrei un allenatore/Tifoso o un ex viola, uno che conosce l’ambiente e faccia tirare fuori i coglioni alla squadra!!

valentino354
Ospite
Member

Certo,ancora una volta una società che nell’ultimo quadriennio ha fatto un mercato da accatoni,senza spendere se non dopo aver profumatamente venduto i pezzi migliori, senza una chiara prospettiva per il futuro ,ebbene non trova di meglio..toh!..che dare la colpa all’allenatore…

Aramis974
Tifoso
Member

Smettiamola di difendere l’indifendibile, ognuno si prenda le sue responsabilità, e Sousa ne ha una carriola nella gestione del gruppo che ha a disposizione.
Tutti a scrivere sempre colpa dell’ allenatore, ma…
Montella ha sempre fatto il massimo , imparando solo ora al Milan a fare il catenaccio quando necessario, con noi mai fatto quando serviva purtroppo. Inesperienza.
Miha e Delio abbiamo visto dopo di noi quali strabilianti risultati abbiano raggiunto
Prandelli ha avuto il ciclo più bello e la miglior rosa a disposizione, ha pagato il poco carattere e la troppa riconoscenza verso giocatori che tanto avevno dato ma che erano ormai al capolinea.

Quindi di “tutti” gli allenatori Sousa è meglio (forse) solo di Miha. Ma in più si diverte a farci i dispetti.

Cuoreviola
Tifoso
Member

Non sono d’accordo su Guidi, per non compromettere le chanches anche della Primavera che sta andando bene.
Stramaccioni…. per l’amor di Dio!!! Reja è una persona seria, se accetta per tre mesi è OK.
Ma non vedrei male neanche Rossi, così prende tutti a calci nel didietro!!!
FORZA VIOLA!!!!

Cuoreviola
Tifoso
Member

oppure Orrico, che dalla cima dei grandi risultati ottenuti dalle sue squadre, ultimamente sta molto pontificando in TV

michele
Ospite
Member

E poi c’ha tanta simpatia per noi…verrebbe a occhi chiusi

Toscano
Ospite
Member

Via subito lui e quell’incompetente di corvino prima che sia troppo tardi

Mike71
Ospite
Member

Mentre i Della Valle che non sognano altro che vendere e mettere in tasca possono rimanere? Il meglio c’ha la rogna credimi e sicuramente le colpe sono all’inverso di come le vedi tu. La colpa minore è del tecnico, che pur essendo limitato, come ogni tecnico, per applicare il suo gioco necessita di determinati giocatori e se non glieli compri, lui deve arrabattarsi perciò spesso fa cavolate, dopo viene il DS che avendo pochi soldi compra quello che può oppure prende (quest’anno niente di buono) in prestito, poi viene la società, che nel nostro caso ha le colpe maggiori, visto che sono almeno tre anni (quindi 6 sessioni di mercato) che vende i pezzi meglio senza reinvestire, con la logica conseguenza del logoramento della rosa, negare questi aspetti è quantomeno grottesco.

wpDiscuz
Articolo precedenteKalinic, quel no legato al tecnico: tutto in gioco se cambia la panchina
Articolo successivoSousa-Fiorentina, è finita. Esonero? No, ma lunedì si decide
CONDIVIDI