È esploso il caso Chiesa: il ragazzo vuole partire, Commisso non intende cedere. Possibile una soluzione o rottura totale?

206



Braccio di ferro tra Chiesa e la Fiorentina: Commisso non molla, ma va convinto il ragazzo, impresa tutt’altro che scontata. Altrimenti è rottura

Inutile cadere dal pero: il caso Chiesa era nell’aria. Le indiscrezioni da Torino, il silenzio assordante di Federico e famiglia. Il tutto contrapposto dalle continue dichiarazioni della nuova proprietà volte a ribadire un solo concetto: Chiesa non si muove da Firenze.

La questione oggi è letteralmente esplosa. La volontà del classe 1997 sembra chiara: come raccolto da Fiorentina.it, il giocatore ritiene concluso il suo percorso a Firenze. La Fiorentina, d’altro canto, non intende cedere di un millimetro. Le dichiarazioni del ragazzo nell’intervista di ieri sera a Class CNBC lasciano tutto aperto: “Tratteremo tutte le questioni del caso attorno a un tavolo”. Con tre anni di contratto, in teoria ci sarebbe ben poco da trattare. Indizio neanche troppo celato che rivela la volontà del giocatore di voler lasciare la Fiorentina. E ancora: “Ogni decisione è rimandata”. Insomma, siamo solo all’inizio.

Le disquisizioni dei tifosi si sprecano. C’è chi vorrebbe la rottura totale. Vedere Chiesa in tribuna per 3 anni, pur di non dargliela vinta. Una vendetta morale che poco ha a che fare con il calcio attuale, visto che una società come la Fiorentina non può permettersi di perdere a zero un giocatore come il classe 1997, che sia oggi o la prossima stagione. Non servirebbe neanche a Chiesa, che l’anno prossimo vuole disputare l’Europeo con la Nazionale. Oppure, la rottura totale potrebbe fare il gioco della Juventus, con la Fiorentina rassegnata a cedere il figlio d’arte ai bianconeri pur di non vedere il suo valore ridimensionato e pur di non generare un enorme caso mediatico che si protrarrebbe almeno per un’intera stagione.

C’è chi preferirebbe lasciar partire Chiesa, prendere i soldi e con essi costruire una squadra più forte. Ci sarebbe da chiedersi quanto più forte, dato che i prezzi vertiginosi sparati a Pradè in questi giorni di certo aumenterebbero nel momento in cui la Fiorentina disponesse di un portafogli più capiente.

Ma sono discorsi che lasciano il tempo che trovano, dato che la verità sembra però essere una sola. Commisso si è esposto davvero molto: non ha fatto alcuna promessa ai cronisti e ai tifosi, perché il suo mantra consiste nel non fare promesse che non può mantenere. L’eccezione è stata fatta proprio per Chiesa, visto che ha ripetuto in tutte le salse che intende trattenerlo alla Fiorentina almeno per una stagione. Dunque, a prescindere da come la si pensi, pare assai improbabile che Commisso si rimangi la parola data sull’unica promessa fatta alla piazza. Quanto gli costerebbe in termini di credibilità agli occhi dei tifosi?

L’unica soluzione che sembra possibile è convincere Chiesa a rimanere a Firenze almeno un’altra stagione con un atteggiamento da professionista. Ricucendo lo strappo che si sta consumando. E magari convincerlo anche a prolungare il contratto con annesso ritocco dello stipendio. Impresa tutt’altro che scontata, vista la situazione chi si è venuta a creare. Il rinnovo, poi, oggi sembra un miraggio. La Fiorentina ha l’ultima parola, forte di un contratto lungo. Ma avrebbe tanto da perdere nel trovarsi in casa il giocatore più forte della squadra demotivato perché con la testa altrove, o peggio, in collera con la proprietà.

La Fiorentina dovrà incontrare anche Enrico Chiesa, passaggio fondamentale per capire come si svilupperà la questione. Perciò, fino al rientro della squadra a Firenze la questione rimarrà sospesa e i nervi non si rilasseranno. Al di là delle uscite davanti alla telecamera, l’atmosfera è tutt’altro che pacifica negli States.

Commisso e Barone si sono ritrovati a dover gestire un problema più grande di ciò che si aspettavano, vista la poca esperienza in materia di calcio europeo. Il caso Chiesa è apertissimo, occorrerà aspettare ancora diversi giorni prima di conoscerne l’epilogo. E non è affatto detto che non lascerà strascichi.

206
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ayala
Member
Ayala

Chiesa vuole andare alla iuve,non sarebbe male potresti comprare 3 buoni giocatori ,ma c’e un problema la iuve non ti da 75 – 80 milioni massimo arriva a 50 forse

fabrizio
Ospite
fabrizio

in collera????? calci nel culo ci vorrebbero

NERO
Ospite
NERO

Il tutto e’ sapere quanto si incassa e cosa farne dei soldi incassati. Quali profili di giocatori puoi permetterti di prendere. perche’ e’ chiaro che se vendi Chiesa e lo vendi bene, poi deve come minimo prendere DUE di alto livello. Quindi e’ da capire se siamo in grado prenderli e se ci sono giocatori di quel tipo disposti a venire a Firenze senza coppe. Se cio’ non accada, l’unica e’ tenerlo e farlo giocare e bene. Poi sperare il prossimo anno di avere una squadra in Europa e rinegoziare tutto. Ma bisogna iniziare a muoversi un senso o nell’altro.

Gino lo Spazzino
Ospite
Gino lo Spazzino

Terrà un po’ il broncio, poi gli passa…

Gino lo Spazzino
Ospite
Gino lo Spazzino

Eppure mi sembra tanto semplice: Chiesa resta e fa il bravo bambino perché non può fare altrimenti. Punto. Perché sennò, come tutti i giocatori del mondo, se quest’anno gioca male finisce in panchina (e non per ripicca), non fa gli europei, l’anno prossimo sarà meno appetibile anche per la Juve e magari alla fine gli toccherà rimanere ancora un altro anno a Firenze. Quindi non ha scelta. Con le spalle al muro è lui, non la Fiorentina. Viceversa se gioca bene senza fare le bizze si valorizza, esplode agli europei, e la prossima estate lo si rivende al doppio del… Leggi altro »

OptiPobba
Tifoso
optipobba

…a parte i gobbacci

Florentia1963
Member
Florentia1963

Questione che scotta, ma che si deve risolvere con tanta comunicazione da parte della proprieta. Chiesa per varie ragioni va ceduto: a) per molti soldi e contanti, b) non vale la pena di tenere un giocatore che fara le bizze e quindi potracreare problemi di continuo, c) tenerlo ci portera ad avere molti meno soldi disponibili a bilancio per il mercato, d) tenerlo vorradire un grande ritocco allo stipendio con disparita enormi con quello di altri giocatori quindi e) problemi di spogliatoio, f) tenerlo significa anche un rischio deprezzamento se il giocatore fa un campionato mediocre, g) il rapporto coi… Leggi altro »

Tullio
Ospite
Tullio

Aveva un contratto con la Fiorentina a 250.00 euro annui valido fino al 2020. Se riteneva “concluso il suo percorso a Firenze” prima non rinnovava il contratto, si teneva i 250.000 ed ora era praticamente libero di andare dove voleva. Ha firmato per 2.000.000 fino al 2022, quindi fino al 2022 il suo “percorso” continua, punto e basta.. Ma perchè la Fiorentina DEVE rispettare il contratto di Thereau (cui un genio fece contratto triennale) e NON PUO’ rispettare il contratto con Chiesa?

A parer mio
Ospite
A parer mio

dai marchigiani ai calabresi , dalla padella alla brace..

Andre
Ospite
Andre

Perchè, come dovrebbero comportarsi? Alzargli l’ingaggio e dargli quello che gli darebbe la Juve o una big? E poi tutti gli altri giocatori? Chiesa 6 milioni, e tutti gli altri nemmeno a mezzo milione? Che spogliatoio sarebbe? Chiesa non verrebbe più servito dai compagni, ci sarebbe una rottura totale dello spogliatoio.
Oh, ma cosa credete, che le cose siano semplici? Come la politica, tutti a pensare che basta fare gli smargiassi e i prepotenti (con i deboli) per averla vinta… LA REALTA’ E’ COMPLICATA, non c’è nero o bianco.

Florentia1963
Member
Florentia1963

un commento demenziale di a-parer-mio. C’eda chiedersi se il buon Dio te li ha regalato le dita o le hai trovate nell'uovino kinder. Sul cervello la risposta e facile…

derty
Ospite
derty

finalmente una proprietà ca22uta

franco 1949
Ospite
franco 1949

CHIESA FAI FAGOTTO E VATTENE ………MA NON TORNARE DOPO AVER FATTO IL PANCHINARO

Articolo precedenteFiorentina e Cosmos, Commisso in posa tra le sue squadre
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI