E.L. sfumata con piccole, retrocesse e retrocedendi. Il confronto con Milan e Atalanta

18



L’ennesima occasione sulla carta favorevole, l’ennesimo spreco. Contro il Cagliari la storia della stagione della Fiorentina si è più o meno confermata.

Lo insegnava la Fiorentina di Prandelli, che contro le big faceva ogni tanto qualche pareggio, ma contro le piccole vinceva praticamente sempre. Soprattutto in casa. Quella di Montella, invece, aveva trovato il giusto mix tra risultati contro le grandi e qualche passo falso di troppo con le piccole, ma aveva fatto delle vittorie in trasferta il vero elemento di forza, arrivando oltre altre fiorentine si fermavano lontano dal Franchi. Questa, invece, ha sciupato troppe chances contro squadre piccole, retrocesse e retrocedende. Con squadre moribonde rianimate, ed occasioni sulla carta agevoli diventate poi veri e propri harakiri.

Contro le squadre dalla 11° posizione in giù, questo il rendimento della Fiorentina (punti 57):

Benevento 6 punti, Hellas 3, Crotone 3, Spal 2, Cagliari 3, Udinese 6, Chievo 3, Bologna 6, Genoa 4, Sassuolo 3. Per punti 39 su 60

Contro le squadre dalla 11° posizione in giù, questo il rendimento dell’Atalanta (punti 60):

Benevento 6 punti, Hellas 6, Crotone 4, Spal 2, Cagliari 0 (ritorno da disputare), Udinese 3, Chievo 4, Bologna 6, Genoa 6, Sassuolo 6. Per punti 43 su 57, con la gara di Cagliari di domenica che potrebbe allungare il gap.

Contro le squadre dalla 11° posizione in giù, questo il rendimento del Milan (punti 61):

Benevento 1 punto, Hellas 3, Crotone 6, Spal 6, Cagliari 6, Udinese 4, Chievo 6, Bologna 6, Genoa 4, Sassuolo 4. Per punti 46 su 60. 

Se contro Napoli e Roma, ad esempio, la Fiorentina ha fatto 4 punti contro gli 1 del Milan, e i 3 dell’Atalanta, il gap che ha impedito ai viola di poter accedere alla prossima Europa League è stato accumulato in gare oggettivamente non da perdere. La gara dell’andata col Chievo in trasferta, quella di Crotone, quella in casa contro l’Hellas, il doppio pareggio con la Spal, il ko col Sassuolo, fino alla sconfitta contro il Cagliari. Troppi passi falsi in gare da vincere, che sono poi costati maledettamente cari per raggiungere il sogno europeo. Gare, in cui, molte volte è mancata la testa. Perché se è vero che contro la Spal la Fiorentina ha avuto molta sfortuna sprecando infinite occasioni da rete, altre partite non le ha quasi proprio giocate. Come a Crotone, o come col Sassuolo, ma anche contro il Cagliari domenica. Anche dal punto di vista della mentalità, dunque, ci sarà da fare uno step per raggiungere l’Europa, l’anno prossimo, come nelle intenzioni di Andrea Della Valle e del club viola.

18
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Viceversa
Ospite
Viceversa

I giocatori sono abbastanza scarsi (con qualche eccezione). E l’allenatore pure. Tutti hanno visto che col Cagliari abbiamo preso tutti i contrasti. E l’unico che li vince tutti è rimasto in panca. (E, tra parentesi, a Genova era stato il migliore).

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Quando si deve risolvere un problema, la priorità è analizzarne correttamente le cause, pena il fallimento di qualsiasi soluzione adottata. Leggo di molti che addossano le responsabilita a Pioli, esempio eclatante di come si possa sbagliare l’analisi. Intendiamoci, sono consapevole che questo allenatore non sia esattamente il massimo, anzi credo che sia sul limite di una sufficienza appena stiracchiata, ma chiedere a un pilota di F1 di arrivare sul podio con una macchina mediocre e incolparlo se non ci riesce, beh, mi sembra un tantino esagerato. Sfido chiunque, fra gli innumerevoli esperti di calcio che sentenziano davanti a un computer,… Leggi altro »

Duccio
Ospite
Duccio

La Fiorentina contro Roma e Napoli ha fatto 6 punti solo nel girone di ritorno per un totale di 7 compresa l’andata ma cosa scrivete?

Abelardo
Ospite
Abelardo

Certo che sentiremo la mancanza delle grandi sfide contro il Panduri o conto il Panonios
ma tutto passa e tutto scorre e quest’anno la dea bendata ci ha voltato le spalle

DOGMA
Ospite
DOGMA

Scusate.. ma Milenkovic si era appena fatto una buona dose di qualche super sostanza?? E Simeone, o com è bassino!?!?
Dai su ruzza un po’ sennò qui si piagne

Miha
Ospite
Miha

Just to remind you- Iličić made an assist in 93 minute against Milan and Fiorentina dreams for EL are over.
The same man has brought you viola fans to Europe for two years in a row! Only few of you has shown respect for that fact.
Fate is a strange thing, isn”t it?

Abelardo
Ospite
Abelardo

Scusa Miha , ma io a scuola ho studiato il francese , non riesci a tradurlo ?

DOGMA
Ospite
DOGMA

Solo per ricordarvi che Ilicic ha fatto un assist vincente ogni 93 minuti contro Milan e Fiorentina e i sogni di Europa League sono morti.
Lo stesso uomo che vi ha fatto andare in Europa per 2 stagioni di fila. Solo in pochi gli han portato rispetto per questo.
Il fato è una cosa strana. Non è vero?
—————————————

Corvino risponde: Se non conosci le nuove pianticelle non è colpa mia. Se non mastichi l’italiano e parli in inglese vieni da me tello insegno tello tello te! tello tello te! tello tello tello te!!

geronimo
Ospite
geronimo

son calcoli che si fanno male, anche xchè dovrebbero essere compensati con vittorie a risico (vedi Cagliari o in casa col Bologna..) Quello che proprio non va giù è la sconfitta a chievo (si vinceva… almeno 1 punto) Crotone e Verona in casa allucinanti…. mentre sassuolo e cagliri le definirei BRUTTE! il resto fra immeritate e fortunate, fra riacciuffate e sfuggite si fa pari….. diciamo così…. comunque il livello squadra è questo 7-9 posto x ora ..potevi avere 6-7 punti in + come delresto in – , ma la squadra resta in 2a fascia e x salire in prima cioè… Leggi altro »

stefano
Ospite
stefano

Diamo invece atto che Pioli ha fatto un degno lavoro….alcune volte ha sbagliato anche lui ma ricordiamoci che fino alle prime cinque sei gare di inizio stagione non aveva ancora una squadra

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Se siamo in grado di fare i punti contro le “big”, mentre commettiamo troppi passi falsi con le “piccole”, vuol dire essenzialmente due cose: 1) La squadra ha una buona ossatura, anche se ci sono ancora troppi giocatori modesti, soprattutto tra le seconde linee; 2) L’allenatore non è in grado di motivare sufficientemente i giocatori. Però, ricordiamo per l’ennesima volta che partite come quelle contro la Lazio e il Cagliari sono state perse per le sue madornali scelte tecnico-tattiche di un calcio da oratorio, non certo sotto il piano motivazionale. Se poi si vuole andare in Europa, vincere una miserabile… Leggi altro »

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

La partita con il Cagliari è stata persa NON sotto il piano motivazionale? In una partita (in casa e contro una squadra nettamente inferiore e praticamente retrocessa) nella quale abbiamo perso TUTTI i duelli individuali, non siamo MAI arrivati primi sulla palla, abbiamo perso TUTTI i corpo a corpo, non abbiamo MAI tirato in porta, abbiamo perso per le scelte tattiche e non sotto il piano motivazionale? In una partita nella quale il portiere sembrava sulla spiaggia intento ad ammirare la risacca e a sorseggiare una bella bibita ghiacciata, non c’era un problema motivazionale? In una partita nella quale tutti… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Caro Danielbertoni, ma l’hai vista la formazione? Ecco la partita è stato il suo epilogo. Ti lamenti che abbiamo perso i corpo a corpo. Va bene, ma dove stava il nostro miglior uomo di centrocampo, quello che più di tutti poteva garantire quella fisicità necessaria per affrontare un Cagliari disperato pronto al tutto per tutto. Ecco, Dabo stava in panchina. Due uomini su due sono stati regalati all’avversario. Poi non è vero che la Fiorentina trotterellava. Questo è successo nel secondo tempo. La Fiorentina aveva iniziato la partita con il giusto approccio, ma è durato poco e dopo aver preso… Leggi altro »

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Perfetto,gli allenatori contano eccome se contano alla fine possono essere 6-7 punti in piu’ o 6-7 punti in meno quindi 12-14 punti di differenza fra uno bravo e uno pessimo,il nostro purtroppo brav’ uomo ma chiaramente e storicamente come mister nella tabella dei leva punti.Si riconferma perche’ vincere e’ piu’ complicato che arrivare ottavi.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

l’europa è sfumata definitivamente col mercato di agosto, fatevene una ragione.
questa è una squadra tecnicamente inferiore anche al toro, e forse alla samp.
i ragazzi sono solo da elogiare per essere arrivati ottavi….

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Quindi in Champions, specialmente dagli ottavi in poi, si farebbe un figurone…?

Guido
Ospite
Guido

Questo dimostra quanto siamo pippe

LaFleur
Tifoso
lafleur

No dimostra quanto è inetto pioli…..

Articolo precedenteFiorentina, ora che succede? Dopo due ottavi posti serve alzare l’asticella
Articolo successivoIl monte ingaggi può crescere fino a 50 milioni. Rinnovo Badelj: distanza di 500 mila euro
CONDIVIDI