E’ l’ora di tornare a vincere: da troppo tempo non lo facciamo in casa con il Napoli

    0



    Calvarese espulsione Cuadrado vs NapoliÈ l’ora di tornare a vincere in casa col Napoli! È troppo tempo che non lo facciamo, ovvero dal 28 gennaio del 2009, quando la Fiorentina formato Champions di Prandelli batté il Napoli di Reja, ovvero una squadra arrivata in A da poco più di un anno e in fase di costruzione. Non era certo il Napoli di oggi. E neanche quello di Mazzarri. Ed è questo quello che più infastidisce: che da quando la squadra azzurra è diventata da Champions, pareggiando o addirittura superando il livello della Fiorentina in fatto di rosa, la squadra viola non ha più vinto. Non è più riuscita ad imporsi, in casa propria, contro il Napoli, ovvero una diretta concorrente per il terzo posto. Come fosse una maledizione. Come fosse un tabù. Così, andiamo a vedere che, negli ultimi 5 anni, al Franchi, la Fiorentina ha subìto 3 sconfitte dal Napoli, ed ha pareggiato 2 volte.

    E curiosità: dal dopoguerra ad oggi, la Fiorentina ha perso in casa col Napoli solamente 10 gare su 54 disputate (in serie A). La prima sconfitta risale alla stagione 1969-70. Ma 6 di queste 10 sconfitte, quindi il 60%, sono raggruppate in due epoche ben specifiche. Le prime tre sconfitte rimediate dai viola per mano dei partenopei, infatti, risalgono agli anni d’oro del Napoli di Ferlaino e soprattutto di Diego Armando Maradona (1984-85, 1988-89 e 1989-90) e tre negli anni dell’ottimo Napoli di De Laurentis (2009-10, 2011-12, 2013-14). Fuori da queste due ‘epoche d’oro’, il Napoli ha sempre faticato molto a Firenze. E, anzi, c’è stato un periodo (negli anni Novanta) in cui rimediava puntualmente sconfitte sonore (il 3-0 e il 4-0 andavano di moda).

    Dunque, basta sconfitte! Domani sarà dura. La Fiorentina sta riscontrando delle difficoltà, mentre la squadra di Benitez ha ritrovato se stessa, i gol di tutti i suoi attaccanti e l’entusiasmo. Ma adesso è arrivato il momento di tornare a far paura anche alle dirette concorrenti, come il Napoli. E possibilmente batterle. Questo è un invito, un augurio, un’esortazione. E anche una speranza, visto che la tradizione dal dopoguerra ad oggi parla chiaro, ovvero dice che è la squadra viola ad essere in netto vantaggio su quella partenopea nelle gare giocate a Firenze. E allora, senza timori reverenziali nei confronti di nessuno, senza temere Higuain o Hamsik, Callejon o Insigne, proviamo a batterlo questo Napoli. È forte, ma ancora di avversari invincibili e senza pecche non ne hanno inventati…

    LE SFIDE TRA FIORENTINA E NAPOLI IN SERIE A DAL DOPOGUERRA (1946-47) AD OGGI

    54 partite giocate

    30 vittorie viola

    15 pareggi

    10 sconfitta