E lunedì arriva il Toro. Sfileranno al Franchi i vecchi campioni del periodo ’71-’90

di Gianni Ceccarelli - La Nazione

13



Fiorentina-Torino è sempre stata una gara particolare. Sul campo con tante sfide fantastiche, sugli spalti grazie a uno storico gemellaggio tra le tifoserie. E’ la sfida di lunedì al «Franchi» lo sarà ancor di più, perché la società gigliata porterà avanti le sue celebrazioni per i 90 anni del club. Quello contro il Torino sarà il terzo appuntamento della stagione, la serata sarà dedicata ai protagonisti della Fiorentina degli anni compresi tra 1971 e il 1990. Vent’anni che arricchirono il palmares viola con la quarta coppa Italia (1974/1975) e con la coppa di Lega Italo Inglese (1975) e che videro di scena al «Franchi» la classe e il talento di campioni come Giancarlo Antognoni e Roberto Baggio. Prima del fischio d’inizio della gara i tifosi potranno regalare il tributo a personaggi come Vincenzo Guerini, Moreno Roggi, Paolo Rosi e Ennio Pellegrini, che alzarono la quarta coppa Italia, e anche Celeste Pin, Sergio Battistini, Marco Nappi e Renato Buso, protagonisti della rincorsa alla coppa Uefa persa in finale nel 1990 a Avellino contro la Juventus.

Assieme a loro anche Stefano Carobbi, Francesco Casagrande, Renzo Contratto, Mario Faccenda, Roberto Galbiati, Pasquale Iachini, Luciano Miani, Maurizio Restelli, Luigi Sacchetti e il grande Pietro Vierchowod. Tanti protagonisti sul campo, tanti anche dietro le quinte come il medico sociale Franco Latella (dal 1979 al 1987 e nella stagione 1990/91) e il massaggiatore Franco Martelli (10 anni a servizio dei campioni, dal 1983 al 1993). Un riconoscimento andrà anche al figlio di Ennio Raveggi, anche lui massaggiatore della Fiorentina dal 1966 al 1983. Ci sarà il ricordo dei presidenti del passato, con l’omaggio ai figli di Enrico Martellini, Pier Cesare Baretti e Ugolino Ugolini, e il ricordo di Artemio Franchi.