E Pioli si scopre nel mirino. L’ex Prandelli: “Una follia, serve solo pazienza”

di Benedetto Ferrara - La Repubblica Firenze

28



PH ALBERTO MARIANI

Le voci dopo le ultime delusioni, la difesa del tecnico che con la Fiorentina raggiunse la Champions League

Gente della bassa. Lavoro e umiltà. Poi c’è l’ambizione che stringe il cuore di ogni uomo che vive lo sport con tutto se stesso. Chiaro. Stefano Pioli e Cesare Prandelli, come riporta La Repubblica Firenze, si somigliano un po’ perché conoscono bene la nebbia. Il primo attraversa una settimana delicata, non vince da un pezzo, la sua squadra segna poco e con la Juve non è andata un granchè.
Prandelli quella partita è venuto a vederla dal vivo. Firenze è casa sua «anche se ora sono qui a casa di mia madre per farle un po’ di compagnia», dice al telefono l’uomo della Fiorentina in Champions, che non la vede così male la situazione delle sua ex squadra, quella che vive sempre con la passione che meritano gli amori puri e indissolubili.
«La Fiorentina è una squadra viva. E mettere in discussione Pioli è pura follia, una cosa fuori di testa. Stefano è un ottimo allenatore ed è normale che una squadra giovane incontri delle difficoltà. Sarà banale dirlo, ma serve un po’ di pazienza, solo quella».
Il solito Cesare, quello che a Firenze ha lasciato il segno, quello che non si sognerebbe mai di criticare la sua Fiorentina, anche perchè il rispetto è la prima regola. «Pioli non ha bisogno dei consigli di nessuno, neanche dei miei. Saprà come tirare fuori il massimo da questa squadra. Forse potrei dire che Simeone può avere bisogno di un giocatore che gli stia più vicino. Ma questo non è un consiglio, anche perché credo che Pioli ci sta lavorando. Io comunque sono molto fiducioso».
Ma nei momenti delicati cosa succede dentro uno spogliatoio quando intorno c’è Firenze, con tutta la sua bellezza e la sua passione che a volte diventa pressione? «Non lo so, io dico che in questi momenti vengono fuori i giocatori veri. La Fiorentina ne ha sicuramente tre, che per carattere e forza tecnica possono aiutare l’allenatore in questa fase. I nomi: Pezzella, Veretout e Chiesa. Ma non mi sembra che nessuno si sia mai tirato indietro. La squadra ha un’anima, mancano i gol ma arriveranno. Sono giovani, questa era la premessa della stagione».
Sì, in effetti la storia dei giovani è vera, anche se tanti tifosi si chiedono come faccia a crescere una squadra di ragazzi se poi quelli forti per davvero se ne vanno altrove. Trovare una risposta a questa domanda è una urgenza, perchè la risposta potrebbe aiutare a immaginare un futuro migliore. Prandelli la risposta ce l’ha: «Basta fare patti chiari fin da subito. Tu vieni da noi e per almeno tre o quattro anni non ti muovi. È così che si fa. E penso che anche a Chiesa convenga essere il simbolo della Fiorentina e della Nazionale per qualche anno. Guardate Bernardeschi. Sì, sta alla Juve, ma mica è titolare».
L’ex ct è fiducioso, lui che aveva a che fare con la cittadella mentre ancora qui si parla del nuovo stadio. La storia non cambia.
«Io resto della stessa opinione. Contano i progetti tecnici, il resto è importante, ma si parte sempre dal campo. La Juventus ha un bello stadio, ma se avesse una squadra scarsa sarebbe quasi deserto. Io la penso così».

28
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
pippo77
Ospite
pippo77

no

pippo77
Ospite
pippo77

é una squadra di giovani, ci vuole pazienza…
Quale giovani? Quelli che ha in panchina e che non fa giocare (hanko, vlahovic, sottil, montiel…)
O i nonni che manda in campo al posto loro? (vd. teherau)
facce sapè prandelli.

Franco
Ospite
Franco

Ma questo che partite ha visto? Io invece con Montella non riuscivo a vedere una partita intera perchè mi addormentavo. Partite noiose e sempre insoddisfacenti sia come tattica che come agonismo. Passaggetti tra i comprimari dal centro campo in giù, anche per 10 minuti consecutivi, e poi lanci lunghi sperando che qualche attaccante ci mettesse lo zambino. Ricordo che Montella è stato cacciato dal Milan e da quella squadra straniera che ora non mi viene in mente e ora sta a casa. Se era bono stava ancora allenando. Prima di scrivere ……… contate fino a dieci.

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

conto anche fino ad undici,e ti ripeto,con montella la fiorentina giocava a pallone,in maniera divina,era la squadra che in campo ti colpiva,per la ricercatezza degli schemi,per le triangolazioni,belle da vedere a livello estetico,per la ragnatela di passaggi in orizzontale,che stordiva e ubriacava gli avversari,la fifa ci dedicò un profilo,dove si diceva che soltanto la fiorentina,giocava in europa, in maniera simile al barca di guardiola!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!,poi sul milan,parlate sempre dell’esonero,ma perchè non rammentate anche la supercoppa italiana vinta con pieno merito contro la juve di allegri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.gattuso mi sembra che la prima finalina l’ha già persa se non erro,per non parlare delle due… Leggi altro »

Luca
Ospite
Luca

Pazienza non gioca piu!

IrBudelloDiToPa
Tifoso
IrBudelloDiToPa

dopo il barista ci manca solo che torni il prete. Ma che ve lo siete scordati di quando è stato mandato via, che faceva giocare mezza squadra fuori ruolo solo per far vedere come era illuminato come allenatore? Dell’eliminazione in uefa dove invece di mandare la squadra all’attacco gli diceva di rallentare per andare ai rigori non se ne ricorda più nessuno? Il nostro miglior centrale ujfalusi tutta la stagione sulla fascia per far giocare gamberini che faceva 2-3 cappellate a partita?

Marinato nel Cuba Libre
Ospite
Marinato nel Cuba Libre

makkek….. dici! sei di fuori, è stato il miglior allenatore della sandellavallina !

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

è stato un tecnico importante nell’era della valle,e anche l’allenatore più amato dai tifosi viola nell’era della valle,il suo rapporto con firenze,è stato meraviglioso,ma sul miglior allenatore dell’era della valle,devo dissentire,per me il miglior allenatore dell’era della valle rimane,vincenzo montella,la fiorentina di montella,per un triennio,ha giocato il miglior calcio in italia,e uno tra i migliori in europa,era una squadra bella da impazzire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.non mi divertivo così tanto a vedere giocare una squadra a pallone,da diversi anni,e mai avevo visto la fiorentina giocare palla a terra con la qualità dell’era montella,forse soltanto con terim,nell’era cecchi gori ci ero andato vicino,ma montella,e la… Leggi altro »

REM
Ospite
REM

I migliori sono stati Montella e Sousa. Prandelli aveva forse la piú bella squadra dell’era DV. Come allenatore lasciamo perdere, molto simile all’attuale

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

concordo in pieno con la tua classifica meritocratica dei tecnici viola dell’era della valle,e anche sul fatto che la fiorentina più forte a livello di rosa,era quella di prandelli,bomber luca toni da solo,era una garanzia assoluta,e infatti vinse la scarpa d’oro con la fiorentina,con 31 reti come miglior bomber d’europa,ma montella e sousa ,a livello di calcio giocato palla a terra,e come qualità degli schemi espressi dalla fiorentina ,erano di un altro pianeta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

REM
Ospite
REM

Sagge parole. Ma non gli toccare i coccolini

Grunz
Ospite
Grunz

MA VERAMENTE CREDETE CHE SIA PIOLI IL PROBLEMA !!!????
A PARTE LA NOIISITA’ DEL CAMPIONATO GIA’ CHIUSO, MA MI SEMBRA CHE PIOLI FACCIA IL MASSIMO CON LA SQUADRA CHE HA……………
CHE MARGINI DI MIGLIORAMENTO CI SAREBBERO ?
ARRIVA FORSE MESSI A GENNAIO ?

Yoda
Ospite
Yoda

Ecco un altro CAFONE col maiuscolo,👎

pippo77
Ospite
pippo77

magari mettere i giocatori nel loro ruolo, azzeccare qualche cambio e provare qualche altro ragazzo visto che quelli che sono in campo fanno vomitare ci si aspetterebbe da un allenatore ecco…
poi se ti garba giocare con chiesa terzino, biraghi che non copre mai, simeone centravanti, modulo a 1 punta sola, entra dabo quandonserve attaccare, pjaca fa schifo e entra… teherau, e poi mirallas (e vlahovic in panca)…
potrei continuare per ore.
e te credi che pioli NON sia il problema?… no… è uno dei tanti problemi!!!

Giuseppe
Ospite
Giuseppe

È vero che la Fiorentina è una squadra incompleta. Manca completamente il centrocampo, la difesa “arranca” e l’attaco latita. Ma ricordiamoci che questa squadra e’ stata “assemblata” nel mercato estivo con l’avvallo di Pioli. Oggi, dopo una preparazione e quasi mezzo camponato, la nostra Viola è semplicemente penosa. Non sa esprimere alcun tipo di gioco, va’ in difficoltà anche con squadre notoriamente scarse ed i giocatori sul campo giocano solo per dovere contrattuale. Ormai noi tifosi siamo consapevoli di tali limiti, ma almeno vorremmo vedere motivazioni diverse, tentativi di soluzioni tattiche compatibili con i giocatori disponibili, esternazioni dell’allenatore credibili e… Leggi altro »

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Tutta fuffa: è chiaro, tra colleghi non si danneggiano. Ma se c’è una cosa su cui tifo e ambiente, a Firenze, non possono essere criticati, è l’esercizio della pazienza. Con la guida dei DV di pazienza ne abbiamo dovuta tirare fuori a tonnellate, anzi, ormai siamo ben oltre e si può dire che siamo ridotti ad una cupa rassegnazione, altro che essere pazienti. Quando in altre piazze succede l’inferno per una terza posizione anziché una prima, a noi è toccato di sentirci delle caccole per aver affisso 4 lenzuola, con Andrea che si blindava immusonito a Casette… Ma stiamo scherzando… Leggi altro »

Gamberoviola
Tifoso
gamberoviola

Riguardo a Pioli mi viene in mente un pensiero di Einstein “E’ pura follia rifare sempre le stesse aspettandosi un risultato diverso !”

Martello viola
Ospite
Martello viola

LO SAPETE COSA SERVIREBBE ORMAI A QUESTA SOCIETA’…??? UNA BELLA RETROCESSIONE IN SERIE B….E’ SERVITA A TANTE SOCIETA’ COME LA FIORENTINA ANCHE MOLTI ANNI FA’…SERVE COME RINASCITA SERVE COME RIFLESSIONE SERVE COME VISIONE PIU’ REALE DEL CALCIO CHE ORMAI HANNO SMARRITO TUTTI IN ACF DALLA PROPRIETA’ ALLA DIRIGENZA E SERVIREBBE AI TANTI GIOCATORI VACANZIERI DELLA FIORENTINA…NON SOLO A QUEL PUNTO TERREI TUTTI DA SIMEONE A PJACA…TUTTI COMPRESA LA PREFICA PREZZOLATA PER PIANGERE OVVERO MISTER PIOLI…VIENI AD ALLENARE IN B CHE TI FA BENE ANCHE A TE…IN FIN DEI CONTI CI SI DIVERTIREBBE DI PIU’ DI ORA MA POSSO ASSICURARE 1… Leggi altro »

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
ILBOSSFIORENTINO

si cosi con corvino si fa in c ma da retta vai te in c cosi ti diverti

Attilio
Ospite
Attilio

Basta con sto maiuscolo!

Yoda
Ospite
Yoda

Intanto impara a scrivere senza maiuscolo, cafone,

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

parole come sempre molto sagge quelle di cesare prandelli,parole ponderate,ma non mi sorprendo cesare, è un grande uomo,e un ottimo tecnico per come la vedo io.detto questo però,poi non posso esimermi nel dire,che fino alla gara di bologna,ho sempre creduto che mr pioli aveva tutte le soluzioni del caso,per riportare la fiorentina,a giocare come nella sua più bella versione,ammirata finora nell’attuale stagione 2018/19,quella ammirata a san siro contro l’inter,invece purtroppo per noi,e la nostra classifica,la fiorentina non reagisce,gioca anche maluccio,con una costruzione della manovra,farraginosa,in fase di possesso,e non efficacissima,in fase di non possesso,e quindi di copertura,il goal di bentancur,quello che… Leggi altro »

REM
Ospite
REM

Tra perdenti esonerati s’intendono. Li accomuna anche uan certa ipocrisia e pretaggine

Beppe da romano
Ospite
Beppe da romano

Prandelli sempre meglio dei vari Donadoni pioli sousa ragazzi anchio sono super incazzato vediamo questo finale di andata….

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

“in questi momenti vengono fuori i giocatori veri. La Fiorentina ne ha sicuramente 3”. Non so se Prandelli ha fatto una gaffe o, da furbacchione, ha fatto un inciso che, saputo leggere, esprime il senso di una squadra assolutamente mediocre. Una cosa è certa, ha detto la verità, la Fiorentina ha 3 soli giocatori veri: Pezzella, Chiesa e Veretout. Poi, è vero, c’è un Milenkovic in ascesa, magari un Vitor Hugo più che discreto, ma ci fermiamo lì. Stop. Tutto il resto, comprese le dichiarazioni melense di addetti ai lavori che seguono pedissequamente il politically correct, è aria fritta.

riccardo
Ospite
riccardo

che bello sarebbe riaverti in panca (nonostante mi piaccia pioli)
ps dico così perché con due attaccanti più precisi avremmo almeno 5 punti in più e poco sopra la lazio…) e staremmo esaltando il lavoro di Pioli

Conte Ugolino
Ospite
Conte Ugolino

ma se vedi che le cose non migliorano e non fai nessun tentativo, nessun cambiamento per venirne fuori non sei un bravo allenatore: d’accordo Simeone non segna e Piaca uguale, allora trova una soluzione diversa

Gamberoviola
Tifoso
gamberoviola

Riguardo a Pioli mi viene in mente un pensiero di Einstein “E’ pura follia rifare sempre le stesse aspettandosi un risultato diverso !”

Articolo precedentePioli contro il Sassuolo torna a dare fiducia a Pjaca
Articolo successivoIND. FI.IT – Niente rosso: la Fiorentina a Reggio vestirà d’azzurro
CONDIVIDI