Ecco chi è Angeloni: il capo-scout che ha ‘scoperto’ Sanchez, Muriel e… Cuadrado

    0



    valentino angeloniPotrebbe essere Valentino Angeloni il nuovo volto nuovo della società viola dopo l’addio di Eduardo Macia. Romano classe 1967, Angeloni è un ex calciatore, cresciuto nelle giovanili della Sampdoria con oltre 350 presenze nei professionisti. Ha lavorato a Cremona, è stato responsabile degli osservatori al Torino e per quattro anni, dal 2008 al 2012, ha fatto parte della commissione tecnica dell’Udinese, ricoprendo uno dei ruoli principali dello scouting bianconero. A marzo 2012, dunque, l’approdo all’Inter, come responsabile degli osservatori della prima squadra. L’avventura nerazzurra dura però soltanto un anno e poco più, perché a giugno 2013 Angeloni va in Inghilterra, al Sunderland di Di Canio. Anche nel Regno Unito pochi mesi, visto che a marzo 2014 il Sunderland annuncia il divorzio con il proprio capo-osservatore.


    Esperto in particolare del mercato del Sudamerica e dell’Est Europa
    , Valentino Angeloni ha tessuto rapporti importanti in tanti anni di scouting, trattando giocatori di rilievo poi arrivati in Italia. Uno su tutti? Alexis Sanchez, portato ad esempio dallo stesso Angeloni come uno dei migliori colpi dell’esperienza a Udine. Come dargli torto: il cileno è arrivato in Italia per pochi milioni e poi venduto a peso d’oro al Barcellona. El Nino Maraviglia ma non solo: colpaccio di Angeloni fu anche Roberto Pereyra, il giocatore adesso alla Juve, arrivato a Udine per due milioni di euro. E poi il difensore Danilo, Muriel (preso per 1,5 milioni dalla società friulana nel 2010), Armero e Isla.
    E il nome Juan Cuadrado vi dice qualcosa? Arrivò ad Udine nel 2009, proprio durante l’era Angeloni: non è dunque da escludere che ci sia anche il suo zampino nella storia del colombiano, allora all’Independiente Medellin.
    Dal calcio dell’est, invece, l’Udinese in quegli anni ha pescato i vari Basta, Torje (quest’ultimo un po’ un flop, in maglia friulana, in realtà…) e Brkic.

    Tanti nomi, ottimi giocatori e qualche talento che hanno calcato i campi italiani negli ultimi anni. Tutti passati sotto gli occhi vigili di Valentino Angeloni, osservatore che potrebbe entrare presto in società viola con un ruolo importante. Forse al posto del partito Eduardo Macia, per occuparsi del mercato estero. Il biglietto da visita ed il curriculum, intanto, non sono certo male…