Ecco il Carpi, Sousa punta su Sepe, Baba e Rossi….

    0



    Juventus-Fiorentina, Kalinic e ChielliniCome riporta La Nazione, tornare subito in campo per dimenticare Torino. O meglio, dimenticare gli ultimi dieci minuti di una partita che ha di fatto assottigliato il vantaggio sulle inseguitrici, ma non ha scalfito le certezze dei viola, convinti di non essere un’intrusa nella lotta al vertice. Certezze, in ogni caso, che hanno bisogno di un’ulteriore iniezione di fiducia. Quale migliore occasione degli ottavi di finale di Coppa Italia per aumentare la propria autostima? L’esordio stagionale in una competizione che Sousa non ha intenzione di snobbare è fissato per le 16,30 al «Franchi» ed è già una tappa da non fallire, considerato che passa il turno chi vincerà stasera (supplementari e rigori se necessario). Avversario il Carpi già battuto in campionato (1-0 in trasferta, gol di Babacar), ma non per questo da sottovalutare.
    Se il tecnico non vuole sminuire l’importanza dell’appuntamento, figuriamoci la società, Andrea Della Valle in prima fila. Al patron viola brucia ancora la sconfitta nella finale ‘maledetta’ contro il Napoli e ADV vorrebbe tornare ad accarezzare il sogno di mettere in bacheca il primo trofeo della sua gestione. Sogno che passa inevitabilmente dal successo contro gli emiliani, magari cercando di soffrire meno possibile.
    Stavolta il turn over è inevitabile, con alcuni titolari lasciati in panchina, dando spazio a chi magari non ha avuto le occasioni sperate in campionato. Uno su tutti Giuseppe Rossi che tornerà dal primo minuto in coppia con Babacar, il bomber di ‘scorta’, come Sepe che nelle coppe è il numero 1. Se i convocati saranno comunicati oggi, gli assenti sono sicuri: Suarez e Mati squalificati oltre all’infortunato Blaszczykowski. Probabile l’innesto di Verdù e Gilberto come il ritorno di Roncaglia.
    Una vigilia, dicevamo, un po’ diversa rispetto al solito, considerato che non c’è stata la consueta conferenza stampa pre-gara dell’allenatore. Scelta condivisibile, considerato che negli ultimi tempi Sousa è sempre stato in prima fila dopo tutti questi impegni ravvicinati. Ma se il tecnico non ha parlato, lo ha fatto Andrea Della Valle, affidando il suo pensiero al sito ufficiale della società. Il patron è tornato sulla sfida contro la Juventus, convinto di alcuni apsetti emersi proprio domenica sera: «La Fiorentina – ha detto Andrea Della Valle – non è uscita assolutamente ridimensionata dalla sfida di Torino, perché abbiamo giocato alla pari e con personalità. Purtroppo singoli episodi nella fase finale della gara ne hanno determinato il risultato».
    E sul sorteggio di Europa League che ha messo di nuovo di fronte Fiorentina e Tottenham, il patron ha detto: «E’ molto impegnativo, con una squadra che già conosciamo, sarà sicuramente una sfida di grande fascino». Prima però c’è il Carpi, avversario da non sottovalutare.