Eguagliato il recordo di vittore esterne, otto. E il campionato non è finito…

    0



    Borja Valero in Verona-Fiorentina 3-5Il 13 aprile 1969 ricorda una vittoria per 3-1 della Fiorentina di Pesaola sul difficile campo del Napoli, a sole cinque giornate dal termine del campionato 69/69 e quindi di fondamentale importanza per la conquista del secondo scudetto. La ricorrenza è stata celebrata al meglio dai viola perchè il successo di Verona è di grande importanza anche statistica, in quanto si tratta della millesima vittoria della Fiorentina nella serie A a girone unico. E, altra perla statistica, consente di uguagliare il record viola di vittorie in trasferta in un campionato (8) stabilito nello scorso torneo sempre con Montella in panchina. Un record che può ancora essere migliorato, mancando ancora due gare da giocare fuori casa.
    Intanto questa Fiorentina, con 58 punti e 17 vittorie, continua a mantenere lo stesso passo dello scorso campionato. Le 56 reti segnate fanno di questo attacco il secondo migliore dal ritorno in A, dopo i 62 realizzati l’anno scorso. Ma i 25 fuori casa costituiscono un altro record dello stesso periodo. E in questo torneo è la seconda volta che la Fiorentina segna 5 gol lontano dal «Franchi» dopo il 5-2 di Marassi contro il Genoa. Da notare che nelle due gare fra Fiorentina e Verona sono stati segnati 15 gol. Infine Cuadrado, con 7, si conferma secondo migliore bomber viola dopo Rossi.