Elena Linari: “Fiorentina nel cuore ma all’Atletico Madrid per un’esperienza di vita”

da studioassist.eu

10



Pochi giorni fa Elena Linari ha firmato il contratto che la legherà all’Atletico Madrid. Un trasferimento prestigioso per una ragazza che in Italia vanta un palmares di prim’ordine fatto di tre scudettiquattro Coppe Italia e due Supercoppe Italia.

Ma anche ricordi personali come anche vinto il premio quale migliore difensore italiano,  il maggior numero di presenze nelle nazionali giovanili (29) e l’Italian Values Award. Elena si è raccontata ai microfono di Calciofemminileitaliano.it.

Ho scelto di fare un’esperienza all’estero perché credo che sia arrivata l’età giusta per farlo, l’età in cui una ragazza inizia veramente a maturare. Si trattava di un’esperienza che volevo fare ma solo se avessi trovato la squadra giusta, una squadra che mi avesse fortemente voluto. Mai avrei forzato questa eventualità in nessun’altra maniera perché si tratta non solo di un’esperienza calcistica, bensì di un’esperienza di vita – ha dichiarato –. Il destino ha voluto che arrivasse questa grande squadra che mi ha fortemente voluto e la cosa più bella è stata il rapporto che c’è ancora con la Fiorentina, perché per me la maglia viola rimane come una seconda pelle, io sono tifosa dentro e poi giocatrice e non potrei mai tradire la Fiorentina. L’affetto che mi hanno dimostrato i tifosi viola, nonostante il saluto, mi ha accresciuto e confermato questa sensazione”.

Poi ancora, “L’Atletico Madrid mi ha voluto fortemente. Fin dall’inizio si è creato un bel rapporto con loro che hanno conosciuto, oltre il mio procuratore, anche la mia famiglia. Ho capito che si trattava della squadra giusta per me per farmi crescere e ho riscontrato che le loro volontà combaciavano con le mie ha proseguito –. La volontà dell’Atletico Madrid di avermi con loro si era già manifestata alla fine dell’europeo scorso ma io non ero pronta, oltretutto avevo già parlato con la Fiorentina e avevo dato disponibilità per fare ancora un altro anno. Dissi di no perché non era giusto nei confronti della Fiorentina non potevo lasciare la squadra ad inizio ritiro e poi volevo ancora restare a Firenze perché oltretutto c’era un campionato e una champions da giocare. Quando dissi di no ero consapevole del fatto che avrebbero potuto anche non richiamarmi più, ma la mia volontà era di rimanere a Firenze e con la Fiorentina avevo trovato questo accordo. Quando mi hanno richiamato non ho potuto dire di no di nuovo perché volevo fare questa esperienza”.

10
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
(Di nuovo Ex) Tifoso
Ospite
(Di nuovo Ex) Tifoso

Ridicoli questi clown che scrivono “se ama la Fiorentina non va via”. Provateci voi a fare un lavoro che in Italia non è riconosciuto come tale, che quindi non è considerato un mestiere, non ti permette di avere una pensione eccetera. Chi ha la possibilità di andare in paesi più civilizzati è giusto tenti.

Riccardo mugello viola
Ospite
Riccardo mugello viola

E per qualche soldino in più….. hai scritto tanto ma questo particolare ti è sfuggito……

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Beh, insomma…. Passi dai dilettanti al professionismo.

CampiViola
Ospite
CampiViola

La colpa non è delle giocatrici se le società non vogliono passare al professionismo, pur richiedendo un impegno da professioniste…. e non credo che in spagna le strapaghino, solo che almeno hanno i contributi e un assicurazione di essere pagate in caso di infortunio che con i rimborsi da dilettante non hanno….

Frankie
Ospite
Frankie

Lo so che basterebbe non leggere, pero’ di calcio femminile non se ne sente proprio il bisogno. Fate un sito dedicato please

riccardo
Ospite
riccardo

Ora, capisco che il Calcio Femminile a Firenze ha portato degli ottimi successi (vorrei ricordare anche che l’anno prossimo ci sarà una seconda squadra fiorentina in serie A, la CF FLORENTIA, di cui su questo sito non si parla mai) e che quindi ossa essere un nuovo motivo per creare polemiche utili solo per incrementare i contatti, ma la Linari l’avete già proposta un paio di giorni fa (altra intervista, con concetti espressi analoghi). Ci furono polemiche quando non fu rinnovato il contratto alla Panico e, l’anno dopo, è arrivato lo scudetto. Direi che una maggiore selezione di articoli da… Leggi altro »

Borda
Ospite
Borda

Ha fatto benissimo ad andare a Madrid, ci rivediamo a Firenze tra qualche anno.. in bocca al lupo!

Kurus
Ospite
Kurus

Ascolta, sig.na Secondapelle, guarda che s’è capito! E che cavolo, ogni giorno tu dici la stessa cosa! Guarda che va tutto bene, tutti ti ringraziano per quello che hai fatto, nessuno ce l’ha con te e anche se per caso -oltre all’esperienza di vita- ci fossero anche tanti bei soldoni in più, è una cosa normalissima, legittima, sacrosanta. Però ora fatti la tua esperienza di vita, tanti enormi auguri, Forza Viola, e stop!

Massimo
Ospite
Massimo

Con la Fiorentina nel cuore non si va via!

Girolamo Savonarola
Ospite
Girolamo Savonarola

OOO Massimoooo!
fai l’abbonamento buccia e poi puoi parlare anche te…

Articolo precedenteCanovi: “Trattenere Chiesa e Simeone è stato già un grande colpo”
Articolo successivoMondiale, Francia prima semifinalista: battuto l’Uruguay per 2-0
CONDIVIDI