Estate infinita in caso di Europa League: come possono cambiare i programmi viola

11



Ritiro a Moena confermato, ma a fine luglio potrebbero partire i preliminari europei. ‘Congelate’ le altre amichevoli.

Bocche cucite, nessuno ha intenzione di fare proclami. Anche perché su buona parte dell’estate della Fiorentina regna ancora un fitto velo di incertezza, scrive La Nazione. L’unico aspetto che sembra ormai quasi del tutto appurato è che la squadra di Pioli, indipendentemente da cosa deciderà il tribunale arbitrale dello sport di Losanna sul fronte Milan, si ritroverà al centro sportivo “Astori” soltanto il prossimo 4 luglio, senza costringere i giocatori a interrompere anzitempo le vacanze pur di iniziare a sudare prima del previsto sotto il sole di Firenze.

IN CASO DI EUROPA LEAGUE… Il motivo è semplice: nei piani del club, un eventuale ripescaggio della Fiorentina in Europa League avrebbe al massimo anticipato l’inizio della preparazione estiva di appena tre giorni, mentre la sentenza definitiva dell’organo di giustizia svizzero arriverà solo nella prima settimana del prossimo mese. Motivo per il quale il programma già comunicato a Pezzella e compagni prima del rompete le righe a maggio non subirà variazioni. Solo dal 4 luglio, dunque, si inizierà a fare sul serio. Con visite mediche di rito, test di idoneità sportiva e prime sgambate ai campini.

RITIRO A MOENA. Una classica fase di preparazione che precederà di pochi giorni l’inizio del ritiro a Moena, le cui date non sono mai state in bilico: in Trentino dal 7 luglio e ci resterà fino al 22. Poi chissà. Da un lato la Fiorentina ha in preventivo di partecipare sei giorni dopo il termine del ritiro alla “Cup of traditions” (mini-torneo della durata di un giorno dove i viola affronteranno a Duisburg i padroni di casa, il Fulham e l’Athletic Bilbao), dall’altro questo programma potrebbe essere stravolto dalla partecipazione all’Europa League.

PRELIMINARI EUROPEI. In quelle date infatti, la Fiorentina sarebbe chiamata ad affrontare il secondo turno di qualificazione alla fase a gironi, con andata in trasferta il 26 luglio e ritorno al Franchi la settimana successiva: 180’ da dentro o fuori (probabilmente) contro la vincente di Sarajevo-Banants (sorteggiate ieri con l’Atalanta) dopo i quali in caso di successo la squadra sarebbe poi impegnata nel terzo turno preliminare e infine nei playoff, quattro gare a strettissimo giro in programma tra il 9 e i 30 agosto. Ecco perché la Fiorentina fino ad oggi ha preferito congelare qualsiasi altra amichevole in giro per l’Europa, tra le quali anche una con il Saint Etienne in Francia a ridosso dell’inizio del campionato.

11
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
deno
Ospite
deno

…secondo me è maggiormente sulle spine la Viola (Società) per il timore di vedersi trascinata nell’Europa League che il Milan di doverci rinunciare….

LEMAC
Ospite
LEMAC

congelati anche gli acquisti?? già….ma quali acquisti….

cerbero
Ospite
cerbero

lavoro anche io durante l’estate, quest’anno niente ferie. Non gli fara’ male lavorare un po di piu anche a questi ragazzi fortunati vai…

Noni
Tifoso
Massimiliano

Nemmeno un acquisto ora ,siamo sempre messi male

I'Ciofo
Ospite
I'Ciofo

Una soluzione sarebbe uscire al primo turno. Oltretutto il Sarajevo non pensate sia attualmente peggiore di noi!

Lorres
Ospite
Lorres

Certo, si fa un anno ad inseguire una partecipazione e poi si esce…. ragionamento molto intelligente

Il Piduista
Ospite
Il Piduista

Sento che può condizionare in negativo la stagione la partecipazione ai preliminari di EL ed EL stessa ma succede solo se non hai una rosa all’altrzza o lasci la testa il giovedì alla domenica e viceversa

Francesco Londra
Ospite
Francesco Londra

Ma vi rendete conto che fra poco comincia il ritiro ed il panzone non ha nessuna idea di cosa fare? Ha speso 6 milioni per qualche bimbo che non entrera’ mai in campo e siamo ancora senza portiere (Bardi lo ha preso il Frosinone a 1, Leali e’ comprabile a poco) , senza regista e senza esterno alto a sinistra e senza un terzino destro titolare? Milenkovic terzino destro mi sembra una forzatura…
Ma come e’ possibile?

Lorres
Ospite
Lorres

Comunque io non andrei in panico. In EL di solito gioca il secondo, quindi anche giocasse Dragoski non lo troverei scandaloso. Il terzino non lo prenderebbero comunque avendo in rosa Laurini, Venuti Diks e eventualmente Milenkovic. Quindi, tanquillo e goditi la bella giornata

alberto
Ospite
alberto

Con E.L la rosa della squadra dovrà essere più numerosa . Se Pioli fosse più favorevole ai giovani ,potrebbe essere un occasione per metterli alla prova ma Pioli vuole solo giocatori con esperienza e quindi penso che E.L. sia un problema per la Viola . Comunque ALE’ VIOLA

didus
Ospite
didus

…quale e’ il sogno e il desiderio di un calciatore…e’ …GIOCARE!!!…quindi , poche seghe mentali e che cominci l‘europe league x la fiorentina.

Articolo precedenteMondiali, stasera Badelj e Pjaca sfidano Messi. Oggi in campo Danimarca e Francia
Articolo successivoTradizione, ambizione e mito: ecco le nuove maglie, legate al Calcio Storico
CONDIVIDI