Europa League, 10 giorni alla verità. In ogni caso tutti a Firenze il 3 luglio

Di Francesca Bandinelli - Qs-La Nazione

9



Tutto ruota attorno al D-Day, quando cioè la Uefa comunicherà al Milan la sua decisione circa la partecipazione del club rossonero alla prossima edizione di Europa League per cui si è qualificata sul campo. La Fiorentina, il suo piano “b”, lo ha preparato senza indugi. Come riporta il Qs-La Nazione, allo stato attuale, la squadra di Stefano Pioli (che ieri era a Reggio Emilia per la finale scudetto della Primavera) si ritroverà a Firenze dal 3-4 luglio per le visite di rito e i primi test fisici propedeutici all’inizio della preparazione.

Viceversa, se da Nyon dovesse essere stravolto il piano d’azione, ecco che tutto verrebbe ad essere anticipato di qualche giorno, al massimo una settimana. A quel punto, i giocatori – quelli che partecipano al Mondiale sono solo due, Milenkovic e Sanchez – farebbero immediatamente ritorno al centro sportivo, avendo già beneficiato del mese di stop previsto dal contratto. A non cambiare sarà la data per la partenza per Moena, la località della Val di Fassa che ospiterà il ritiro dei viola. Si raggiungeranno le Dolomiti l’8 luglio ed il rientro è stato fissato per il 22, date queste assolutamente compatibili con quella che potrebbe diventare la prima uscita ufficiale della squadra col secondo turno preliminare di qualificazione, il 26 luglio e il 2 agosto.

In Trentino saranno organizzate quattro amichevoli di livello di difficoltà crescente, come da consuetudine. Qualora la Uefa dovesse stravolgere i piani, Pioli dovrà quasi sicuramente fare a meno per qualche giorno di quei ragazzi della Primavera che finiranno sotto la lente d’ingrandimento in vista del mercato: la stagione è formalmente finita ieri con la finale scudetto. Magari qualcuno potrebbe fare, come accaduto già un anno fa con Federico Chiesa che decise di…accorciarsi le ferie post Europeo pur di raggiungere il resto della squadra.

9
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Donkee Schott
Ospite
Donkee Schott

Tutti pronti per ferragosto alla trasferta in Mandokazzostan

Alberto
Ospite
Alberto

Ma dove si vuole andare se ci cercano sempre giocatori in prestito o con richieste di sconti? Facciamo ridere: Mi dispiace ma credo ancora meno in questa società ed in Corvino! Tanti bei discorsi dopo la disgrazia di Astori, Senza dubbio hanno fatto per la sua famiglia ma per la squadra non faranno nulla, si traccheggerà come negli ultimi due anni con buona pace (?) dei tifosi!!!

(Di nuovo Ex) Tifoso
Ospite
(Di nuovo Ex) Tifoso

Andati via Sportiello, Lo Faso, Badelj, Gaspar.
Arrivi NESSUNO. Tutto come previsto. Rosa sempre più corta e debole al momento del ritiro.

Albe47
Ospite
Albe47

TRANQUILLI CORVINO I SOLITI 4_5 MEZZI GIOCATORI IL 17 AGOSTO LI PORTA DI SICURO
NON E CAMBIATO NULLA SIAMO IN MANOTHE A UN BUONO A, NULLA

Grandeviola
Tifoso
Grandeviola

Ma perché li volevi tenere? A parte Badelj stimabile come uomo , come giocatore ne puoi trovare altri meno lenti più duri nei contrasti e magari che riescano anche a centrare la porta.

Ponzio
Tifoso
ponzio

forse sarà il caso di prendere il portiere altrimenti in porta ci si mette un secchio pieno d’acqua

claudio1
Ospite
claudio1

AD OGGI A 20 GIORNI DALLA FINE DEL CAMPIONATO I FAMOSI ACQUISTI DI CORVINO DECANTATI DA LUI NELLO SCORSO GENNAIO AI 4 VENTI … NON CI SONO…. IN COMPENSO C E’UN BADELY ANDATO VIA, 5 MILIONI IN PIU NELLE TASCHE DI DELLA VALLE… ASPETTIAMO DIAMO IL TEMPO AL NOSTRO DS… PROBABILE SIANO ACQUISTI DI UN CERTO SPESSORE CHE RICHIEDONO TRATTATIVE SERRATE…. OVVIO CHE COME LUI DISSE GENNAIO NON SARANNO ACQUISTI PROVINCIALI DA ATALANTA…. A FINE MERCATO VALUTEREMO L AFFIDABILITA E L ONESTA DI CORVINO…

Biobba2017
Tifoso
Biobba2017

Continua a sognare almeno non ti incazzi. Io invece sono incazzato nero con questa proprietà. Se Corvino, Gnigni e anche Pioli, con tutto il rispetto dell’uomo, restano sarà un casino ci sarà da star male ancora per anni. Stanno offendendo la Fiorentina, Firenze, i tifosi e la memoria di Davide Astori.

giuliano brescia
Ospite
giuliano brescia

I soliti discorsi. Come un anno fa quando dicevate che non si arrivava a 11. Sarà il solito periodo da rompersi i coglioni a stare a sopportarvi

Articolo precedenteAstori, necessari nuovi accertamenti. La Fiorentina, per rispetto, preferisce il silenzio
Articolo successivoChiesa, Juventus e Napoli pronte a rompere il muro dei 60 milioni
CONDIVIDI