Europa League, notte fonda per la Lazio. Pesante sconfitta in Germania

8



Il risultato è peggio del derby e in più i biancocelesti hanno finito la partita addirittura in nove uomini

4-1 per l’Eintracht Francoforte, così la Lazio incassa la seconda sconfitta dopo il derby e con un risultato anche peggiore. Quella biancoceleste è anche l’unica sconfitta di un’italiana in questa seconda giornata di coppe europee.

Ma non finisce qui perché la Lazio ha chiuso la partita addirittura in 9 uomini per le espulsioni di Basta (doppia ammonizione) e Correa (rosso diretto).

Domenica dunque la Fiorentina troverà una Lazio ferita, ma non per questo sarà una gara più facile, anzi.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
marco mugello
Ospite
marco mugello

Intanto sono stanchi, e vuoti di energia nervosa… il nostro sistema difensivo è difficile da attaccare per loro… è una melassa nella quale nuotano male anche i delfini… e a differenza dell’anno scorso, la nostra difesa in area è fortissima… il punto è che non segniamo tanto, fuori… bisogna fare la nostra partita, e buttare dentro le occasioni… bel problema…. Pioli starà pensandoci la notte, per trovare una soluzione provvisoria da spendere subito. Poi si vedrà.

Ricorbolo
Ospite
Ricorbolo

La Viola in un momento top. La Lazie nel suo peggiore. Ergo, non dobbiamo sbagliare. SFV!

Conte de Pippus
Ospite
Conte de Pippus

Sempre bravi a fare risorgere chi è in difficoltà.

Pippo 72
Ospite
Pippo 72

purtroppo !!

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

Acerbi è lento e ha poco scatto… Rebic è straordinario, la sua storia indica come, se il gioco non è adatto ad un attaccante, costui entra in crisi di identità…. tanti dicono che per tre allenatori era una pippa…vuol dire che erano tre loro una pippa, (infatti…! lo si sta vedendo…)…. se vedi in un lupo un coniglio, e lo fai giocare da coniglio, lo perdi sia come lupo che come coniglio….Immobile stesso in alcune squadre ha fatto faville, in altre è affondato miseramente…. ma lui era sempre lo stesso… Chiesa sarà tanto utile indietro, ma il suo posto è… Leggi altro »

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Condivido per dare il massimo devi trovare l’allenatore giusto che ti sappia valorizzare per quello che sei,oggi e’ pieno d’allenatori che sembrano divertirsi a mettere calciatori fuori ruolo,quando gli allenatori erano piu’ umili e meno auto montati ma molto piu’ attenti agli aspetti tecnici il calcio ne traeva infinito beneficio.

Tifoso
Ospite
Tifoso

Tanti criticano Simeone perché segna poco ma se uno guarda meglio le partite nota che alla fine palloni giocabili ne ha col contagocce ed è costretto a fare la prima punta di ruolo che deve fare la guerra da solo contro 2/3 difensori quando non ne ha le caratteristiche e non è molto supportato da Chiesa e chi gioca con loro nei 3 di attacco in quanto praticamente sono costretti a giocare sulle fasce. Nel Napoli di Sarri con la fase di attacco ben studiata e 3 attaccanti molto più vicini avrebbe segnato molto di più.

marco mugello
Ospite
marco mugello

Verissimo, ma il calcio è sempre una coperta corta, e l’allenatore fa scelte…è il momento di mettere a punto le scelte trovando nuove soluzioni ai difetti che emergono… per me Chiesa dovrebbe fare la punta, poi il resto del gioco d’attacco lo puoi mettere come vuoi… Simeone fa quello che può, solo contro tutti, non è il suo mestiere… dovrebbe arrivare il anticipo come un fantasma nei minispazi vuoti dell’area, ma attualmente chi o serve pulito? Per questo Chiesa punta se non altro è imprevedibile e pericoloso, ha tutto, anche fantasia… tenendolo in area o sul filo del fuorigioco, togli… Leggi altro »

Articolo precedenteHancko: “Ho accettato subito la Fiorentina. Darò il massimo per diventare titolare”
Articolo successivoContro la Lazio il primo crocevia della stagione, alla ricerca della prima vittoria in trasferta
CONDIVIDI