Europeo, Copa America, vacanze. L’estate dei viola

Autore: Leonardo Bardazzi - Corriere Fiorentino

0



Come riporta il Corriere Fiorentino, altro che vacanze, quasi un’intera squadra viola deve ancora affrontare la sfida più affascinate dell’anno. Sono dieci infatti i giocatori della Fiorentina sparsi per il mondo e alla caccia di un sì del proprio ct. Per volare all’Europeo o per giocarsi la coppa America delle superstar Messi e Neymar. Bernardeschi e Astori per esempio da oggi saranno a sudare a Coverciano per convincere Conte a inserirli nella magica lista dei 23 («Un ideale per il quale sono disposto a tutto», ha twittato ieri Berna, prima di citare addirittura Papa Francesco «Per essere grandi bisogna prima di tutto essere piccoli. L’umiltà è alla base di ogni vera grandezza»), ma anche Croazia, Romania, Polonia, Germania e pure Cile, Argentina e Uruguay, hanno tracce di viola nei loro spogliatoi.

I croati Kalinic e Badelj infatti sfideranno la Spagna nel girone D, il rumeno Tatarusanu dovrà parare i bolidi francesi di Benzema, mentre SuperMario Gomez cercherà di confermare il titolo di cannoniere conquistato in Turchia (26 gol) anche con la maglia della Germania. La Fiorentina tra ovviamente farà il tifo per lui, perché vederlo protagonista in Francia, potrebbe far impennare il prezzo del suo cartellino. A dire il vero, all’Europeo ci sarà anche Kuba Blaszczykowsky, che però, dopo il tutt’altro che indimenticabile anno viola, è già sicuro di non essere riscattato dai Della Valle.

Oltre oceano semmai, sarà interessante capire il destino di Mati Fernandez, Vecino e Gonzalo: il capitano è tra i 40 pre convocati dell’Argentina (tra cui ci sarà anche Roncaglia, un altro però che non sarà viola il prossimo anno) ma difficilmente giocherà la «Copa», mentre Mati e Vecino sono già sicuri del posto. Con loro dunque, Sousa dovrà darsi appuntamento a estate inoltrata. Già, e qui siamo al vero punto d’interesse viola, perchè gli impegni delle nazionali rischiano di svuotare lo spogliatoio della Fiorentina. L’Europeo infatti si chiuderà il 10 luglio, mentre la coppa America ha in programma la sua finalissima il 26 giugno. Fatti due conti (i giocatori per contratto hanno diritto a 30 giorni consecutivi di ferie), Sousa rischia di avere il gruppo al completo solo a inizio agosto, quando mancheranno poco più di due settimane (la serie A inizia il 21) alla prima giornata di campionato.

Evitare i due preliminari di Europa League insomma sarebbe davvero molto importante, anche se a dire il vero i giocatori sopra citati finora si tratta solo di pre convocazioni e non di partecipazioni certe alle varie competizioni. Niente da fare a proposito (questo invece è già ufficiale) per Borja Valero e Alonso, entrambi di nuovo bocciati dal ct spagnolo Del Bosque al punto di non essere inclusi neppure nel gruppone iniziale. Una volta finita la scuola dei figli così, Borja (che domani sarà il testimonial della nuova maglia viola) potrà godersi le vacanze. Per tutti gli altri come detto, lavoro supplementare, in attesa che anche Paulo Sousa e dirigenti viola si mettano al lavoro.

Già, perché Europeo e coppa America saranno vetrine nelle quali gioielli di mezzo mondo si metteranno in mostra. Perché se è vero che Praet e Lisandro Lopez (forse gli obiettivi numero uno in questo momento) non sono stati convocati da Belgio e Francia, è vero anche che gli osservatori viola seguiranno con attenzione ogni partita dei due tornei. Con l’intento di trovare il talento giusto da far consacrare in viola.