Ex viola, il Tour: bomber in gol, record di imbattibilità e spaventosi infortuni (VIDEO)

    0



    Luca ToniEx viola, il Tour. Continua il percorso in giro per il mondo alla ricerca di ‘campioni’ ritrovati o di bomber mancati per quei giocatori che nel recente passato hanno vestito la maglia della Fiorentina. Fine settimana caratterizzato dai gol degli ex bomber viola, dall’imbattibilità di un portiere sudamericano e da un brutto infortunio in Spagna. Andiamo nel dettaglio…

     

    Si parte la domenica con la doppietta di Alberto Gilardino. Il bomber di Biella è decisivo per il Genoa per raddrizzare il match contro l’Udinese. A Marassi, sul punteggio di 1-3, gilardino prima infila Scuffet con un tiro preciso dal limite, poi trova la zampata vincente da due passi. Per Gilardino è il 12.mo centro stagionale.

     

     

    Nel posticipo di lunedì, invece, succede di tutto in Verona-Torino. Vantaggio Hellas con Luca Toni, che trasforma un calcio di rigore che vale il 13.mo centro in questa stagione. Gol e assist, invece, per Alessio Cerci, che dopo il pari di Immobile trova l’1-2 con un bel rasoterra dal limite per poi fornire l’assist ad El Kaddouri per il tris. Per Cerci sono 11 le segnature in campionato.

     

     

    All’estero torna al gol anche Stevan Jovetic. Il montenegrino, che parte titolare in FA Cup contro il Chelsea, sblocca l’incontro dopo un quarto d’ora di gioco con un colpo da biliardo sul secondo palo. Nel match di Champions contro il Barcellona, invece, Jo-Jo resta 90′ in panchina…

     

     

    In Spagna va invece in scena il derby tutto viola tra il Malaga di Iakovenko ed El Hamdaoui (titolari) e la Real Sociedad di Seferovic (entra nella ripresa). A trionfare sono gli ospiti, ma la gara viene ricordata nella penisola iberica soprattutto per il brutto infortunio di Iakovenko. Niente di grave, perché poi l’ucraino si rialza e continua a giocare per altri 40′, ma sul momento l’impatto con il difensore sembra durissimo, visto che l’ex Anderlecht perde fin da subito molto sangue. Il tutto si risolve con una vistosa fasciatura alla testa..

     

     

    Infine, in Sudamerica, è ancora sopra le righe la prestazione di Munua con il Club Nacional. Porta imbattuta in campionato da tre partite, 270′ totali e primo posto in classifica nella Primera Division uruguaiana.