Ex viola, Miccoli ricorda un suo gran gol con la Fiorentina (VIDEO)

6



6
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
unus
Ospite
unus

un bell’esempio per i ragazzi questo nano da giardino ,le sue frequentazioni ,le sue frasi su Falcone e la condanna a tre anni e passa non dovrebbero passare in cavalleria a fronte di qualche numero circense , W gli Iachini ,i Beppe Chiappella e i Celeste Pin.

Ponzio
Tifoso
Trusted Member

io me lo ricordo c’era ancora Mondo alla guida: 2-2 ad Udine con sua doppietta: 0-1 e 2-2, partita sfortunata in un’annata che ha segnato il destino della Fiorentina-DV, un’annata dove il sistema moggi aveva pianificato il nostro ritorno in B a spron battuto. Alla fine 42 punti furono necessari per la salvezza, la salvezza più alta della serie A a 20 squadre. Con 2 punti in più eri quasi nella zona EL. Tutto girò male in quella stagione: il portiere che non funzionava, l’infortunio di Riganò, le dimissioni di Mondo. L’acquisto di Bojnov per una cifra mostruosa: 15ML! L’incredibile… Leggi altro »

Purplerain73
Tifoso
Trusted Member

bojinov poi nel prosieguo della sua carriera ha dimostrato che segnava con il lecce solo perchè c’era zeman. averceli oggi miccoli e magari zeman, chissà dove saremmo, anche se il sistema difensivo del boemo era molto discutibile, soprattutto negli ultimi tempi, almeno avremmo visto un po’ di ritmo anzi che veder giocare al piccolo trotto!

Purplerain73
Tifoso
Trusted Member

me lo ricordo benissimo. facemmo una gran partita, ma se non sbaglio fu anche la partita delle dimissioni del grande Mondo. se mi ricordo bene…

olegnaizner
Ospite
olegnaizner

avercelo Miccoli adesso.

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Una testa matta con frequentazioni discutibile e comportamenti purtroppo da codice penale( soprattutto nel periodo palermitano) ma come classe niente da dire, poesia pura, era un giocatore di categoria superiore che pago’ in terminini di carriera un rapporto conflittuale con Moggi. Lo conobbi a 13 anni quando lascio’ la Puglia per le giovanili del Milan era piccolo piccolo e scuro nei tratti frequentava un collegio a Lodi insieme ad altri giovani calciatori, lo ricordo faceva tenerezza con un borsone piu’ grande di lui salire sulla corrierina che lo portava agli allenamenti settimanali.Da noi ha fatto molti bei gol pur rimanendo… Leggi altro »

Articolo precedenteEnnesima occasione persa, mancano personalità ed esperienza. Ora la sosta per rivoluzionare la Fiorentina
Articolo successivoSerie A, spettacolo a Ferrara: 2-2 tra SPAL e Cagliari
CONDIVIDI